HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

INTERESSI MUTUO TRA I FRINGE BENEFIT: COME SI POTRÀ APPLICARE

Interessi mutuo tra i fringe benefit: come si potrà applicare

L'inserimento di mutui ed affitti tra i fringe benefit raccoglie consensi ma l'applicazione pratica potrebbe essere difficoltosa. Vediamo dubbi e proposte

Ascolta la versione audio dell'articolo

L'inserimento di mutui ed affitti tra i fringe benefit, ovvero tra  i benefici aggiuntivi offerti dalle aziende ai propri dipendenti,( fiscalmente esenti, a norma dell'art 51 comma 3 del TUIR) tra le novità della prossima legge di bilancio è un tema che sta suscitando molte discussioni e dubbi tra gli operatori del settore.

 Sebbene le grandi aziende del welfare aziendale promuovano questa scelta per il suo impatto   culturale  per la sempre maggiore attenzione agli aspetti del benessere e della conciliazione  vita lavoro dei dipendenti  anche ai fini di una maggiore produttività  , ci sono molte incertezze sulla modalità di applicazione.

 Le critiche riguardano anche il fatto che ancora una volta si tratterebbe di una misura sperimentale che aggiunge incertezza e non stabilità alla normativa sul lavoro.  

La norma prevista dalla bozza della legge di bilancio , si ricorda ,  prevede l'innalzamento del tetto massimo di fringe benefit  a mille euro per tutti i lavoratori e a 2mila per coloro che hanno figli a carico ma solo per il 2024.

Leggi per maggiori dettagli Fringe benefit 2024 le nuove regole. Sulla normativa in vigore Fringe benefit 2023 i chiarimenti e le novità in arrivo 

Gli operatori del settore chiedono quindi  che l'aumento   possa costituire sia un aggiornamento stabile dell'articolo 51 del Tuir e non una disposizione a tempo , che possa  garantire stabilità sia ai dipendenti che alle aziende nella pianificazione delle politiche retributive.

Ti possono interessare per approfondire :

il nuovissimo  Welfare aziendale e Fringe benefit di P. Stern M Matteucci (libro di carta) e

Fringe benefit e rimborsi spese 2023 (pacchetto eBook e tool di calcolo) di R. Braga S. Pegoraro

Viene inoltre evidenziato che l'articolo 51 comma 4 del Tuir fornisce le indicazioni per calcolare il valore dei beni in materia di prestiti concessi dal datore di lavoro, ma il calcolo è  molto articolato e tiene conto del tasso ufficiale di riferimento al 31 dicembre di ogni anno.  Viste anche  le recenti repentine variazioni del  tasso ufficiale di riferimento si teme che da una parte per i lavoratori possa non essere un vantaggio garantito mentre dall'altra parte  i calcoli per le retribuzioni da parte dei datori di lavoro possano diventare troppo onerosi . La bozza della legge di bilancio introduce una specifica solo per la prima casa e anche questo può  essere un elemento tale da generare confusione.

Le  modalità di applicazione dell'inserimento di mutui tra i fringe benefit viene giudicata comunque macchinosa, per la  lista di documenti da presentare, dal contratto di mutuo al piano di ammortamento già prevista nell'articolo di legge .  

E' stato sottolineato tra l'altro che i fringe benefit fino ad oggi sono stati la componente del welfare aziendale di minore impatto sociale 

Gli esperti del Sole 24 ore sul tema hanno avanzato la proposta di far utilizzare  per lo sgravio una semplice certificazione bancaria sulla maturazione degli interessi passivi che viene rilasciata ogni anno a fini fiscali.

Sembra necessario  quindi un ulteriore approfondimento per  trovare una soluzione che  migliori  la modalità di applicazione dell'inserimento di mutui ed affitti tra i fringe benefit per  offrire ai dipendenti un beneficio concreto e utile per la loro vita quotidiana senza appesantire ulteriormente gli adempimenti a carico dei datori di lavoro 

Ti potrebbero interessare:

Fonte immagine: Foto di Jozef Mikulcik da Pixabay

Tag: ONERI DEDUCIBILI E DETRAIBILI ONERI DEDUCIBILI E DETRAIBILI LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LEGGE DI BILANCIO 2024 · 27/02/2024 Malattia marittimi 2024: istruzioni aggiornate

Taglio dell'indennità di malattia della gente di mare e modifiche al calcolo della retribuzione media. Chiarimenti ai datori anche per gli eventi precedenti

Malattia marittimi 2024: istruzioni aggiornate

Taglio dell'indennità di malattia della gente di mare e modifiche al calcolo della retribuzione media. Chiarimenti ai datori anche per gli eventi precedenti

CU 2024: l'indicazione dei fringe benefit

Le istruzioni per l'indicazione nella certificazione Unica 2024 dei fringe benefits e trattamento integrativo per i lavoratori del turismo e terme

Sicurezza sul lavoro:  le nuove misure del Governo

Dopo i gravi casi di incidenti sul lavoro inserite nel DL PNRR BIS, le misure contro gli infortuni: piu controlli e ulteriori assunzioni di ispettori

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.