HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

ISPETTORATO-MINISTERO: ECCO IL PIANO PER LA VIGILANZA 2023-2025

Ispettorato-Ministero: ecco il piano per la vigilanza 2023-2025

Firmata la convenzione tra Ispettorato e ministero del lavoro con gli obiettivi e le strategie condivise per il triennio 2023-2025 in tema di vigilanza

L'INL e il Ministero del lavoro hanno sottoscritto  la nuova  Convenzione triennale (QUI il testo) che sarà applicabile dal 2023 al 2025 e che regola l'attività dell'Ispettorato sulla base di specifici obiettivi.

In particolare nel documento  vengono definiti:

  • gli obiettivi attribuiti all'Ispettorato finalizzati  alla tutela  dei rapporti  e delle condizioni di lavoro;
  • le risorse finanziarie disponibili 
  • le strategie per il miglioramento dei servizi;
  • le modalità di verifica dei risultati di gestione da trasmettere al  Ministro del lavoro  per condividere anche i fattori gestionali sottostanti (organizzazione, processi e utilizzo delle risorse) 

Attività dell 'ispettorato 2023-2025: strategie complessive

Si segnala in particolare  che nel piano sono individuate le  seguenti linee strategiche: 

 razionalizzare l'attività di vigilanza in materia di lavoro e legislazione sociale;

− migliorare le politiche di gestione e sviluppo delle risorse umane anche tramite l’istituzione di un piano specifico di aggiornamento e di formazione interna,  destinata al personale in servizio ed a quello neoassunto;

− presidiare la legalità attraverso attività interna di anticorruzione e trasparenza aggiornando le misure di contrasto e di prevenzione;

− migliorare i processi di governo e supporto;

− favorire lo sviluppo tecnologico;

− supportare la mission istituzionale attraverso una puntuale comunicazione  e interpretazione della normativa vigente.

Attività di ispezione: in quali settori 

Inoltre sono stati  definiti gli ambiti  principali delle   future attività di ispezione come segue:

  •  vigilanza d’iniziativa, ivi compresa quella in materia di salute e sicurezza,  rivolta nei confronti di aziende aventi diversa consistenza numerica di personale dipendente;
  •  almeno il 50% della complessiva attività di vigilanza d’iniziativa, sarà dedicata alle ispezioni in cinque dei seguenti settori: agricoltura; costruzioni; logistica e trasporto; attività manifatturiere; servizi di alloggio e ristorazione; intrattenimento e attività stagionali; commercio all’ingrosso e dettaglio; servizi alle imprese;
  •  attuazione al PNRR, secondo le indicazioni fornite dal Ministero del lavoro e  in coerenza con il Piano Triennale di contrasto allo sfruttamento lavorativo in agricoltura ed al caporalato;
  •  numero crescente di ispezioni  in maniera che entro il 2024 le ispezioni annuali superino del 20% la  media del triennio 2019-2021;
  •  nell'ambito delle azioni transnazionali una specifica vigilanza per il  contrasto dei fenomeni illeciti con aspetti transfrontalieri correlati anche alla crescente diffusione del distacco transnazionale di lavoratori;
  •  prosecuzione degli interventi ispettivi   in collaborazione sinergica con altre autorità ed organizzazioni coinvolte, per aree geografiche e  settori merceologici caratterizzati da fattori di rischio  come ad esempio , oltre al settore agricolo, ad es. logistica, manifatturiero, edilizia, trasporto, consegna a domicilio, turismo, servizi di cura della persona, etc.


Ti potrebbero  interessare:

Visita la sezione dedicata agli E-book Lavoro e la Collana dei Pratici fiscali

Tag: LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA RUBRICA DEL LAVORO · 07/02/2023 Dopo di noi: ripartite le risorse 2022 per persone con disabilità

Riparto delle risorse 2022 del Fondo per l'assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare: le regole nel decreto

Dopo di noi: ripartite le risorse 2022 per persone con disabilità

Riparto delle risorse 2022 del Fondo per l'assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare: le regole nel decreto

Indennità per gravidanza a rischio autonome: al via le domande INPS

Possibile regolarizzare con gli invii all'INPS le domande di maternità anticipata per gravidanza a rischio godute a partire dal 13 agosto 2022

Autoliquidazione INAIL: versamento e comunicazioni in scadenza

Riepilogo procedura e riduzioni premi per l'autoliquidazione INAIL 2022-2023: entro il 16 febbraio il versamento e denuncia riduzione retribuzioni presunte.

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.