HOME

/

PMI

/

IDENTITÀ DIGITALE

/

SPID MINORENNI: SI PUÒ FARE?

Spid minorenni: si può fare?

E' possibile l'attivazione di una identità SPID anche ai minori tra 5-17 anni, sotto la supervisione dei genitori. Vediamo come

 Lo SPID identità digitale si puo attivare anche  a partire dai 5 anni per l'utilizzo sotto la supervisione dei genitori e solo in specifici ambiti. Lo aveva previsto l'AGID agenzia per l'identità digitale già a marzo 2022  con linee guida poi perfezionate nel mese di maggio..  

Vediamo di seguito meglio  come funziona .

Leggi anche SPID cos'è , a cosa serve, come si richiede   e SPID in tabaccheria : come fare.

SPID Minorenni  come funziona 

Si prevede che i minori  dai 5 a 13 anni possano utilizzare lo SPID soltanto sui servizi online erogati dagli istituti scolastici. Si tratta di una fase sperimentale che cessa  il 30 giugno 2023 successivamente  dai 14 ai 17 anni si prevede che lo SPID possa essere utilizzato  per altri servizi della pubblica amministrazoine 

  1. per accedere alle informazioni del   proprio Fascicolo Sanitario Elettronico
  2. per visualizzare il  saldo punti patente sul Portale dell’Automobilista  per i ciclomotori)
  3. per l’iscrizioni scolastica 

In ogni caso prima della maggiore età le azioni realizzate con lo SPID del minore  risultano collegate allo SPID dEl genitore o tutore legale  Un apposito codice di verifica consentirà di stabilire il  legame tra  i due SPID. 

Ad oggi è possibile  l'attribuzione dello Spid a un  minore SOLO presso lo stesso provider dello SPID del genitore 

 “L’IdP associa ai dati del genitore il codice di verifica per il quale è stato fornito il consenso al rilascio dell’identità e i dati identificativi del minore forniti dal genitore”, spiega il Team Digitale AGID: “L’IdP consegna al genitore il codice di verifica affinché lo stesso sia messo a disposizione del minore che lo utilizza per effettuare il processo di rilascio dell’identità digitale, previa verifica dell’identità personale e acquisizione del consenso al trattamento dei dati personali anche da parte del minore che ha compiuto almeno quattordici anni”.

E continua: “Ogni qualvolta il minore avrà accesso ad un servizio, il genitore riceverà una notifica e potrà verificare che sia tutto regolare: ai genitori la responsabilità di verificare che i figli facciano buon uso delle proprie credenziali.  Una volta raggiunti i 18 anni e maturata quindi l’età adulta, i figli potranno decidere il da farsi: potranno revocare in toto l’identità digitale per aprirne una nuova, oppure potranno rinnovarla sapendo che i genitori si vedranno in ogni caso estromessi dal controllo dell’identità stessa”.

SPID Minorenni procedure per la richiesta di rilascio

 Le linee guida AGID  chiariscono che  per la procedura di richiesta attiva ad esempio presso Poste Italiane:

1. Il fornitore  che  offre ai propri utenti un servizio dedicato alla richiesta di rilascio di SPID in favore deve predisporre una apposita informativa sul trattamento dei dati personali del minore per il  rilascio e la gestione dell’identità digitale, ai sensi degli artt. 12 e ss. del RGPD.

2. Il Genitore:

  • a. accede, con credenziali di livello 2, al servizio reso disponibile dal proprio IdP;
  • b. inserisce i seguenti dati relativi al minore : nome, cognome, codice fiscale, data nascita;
  • c. dichiara, ai sensi del DPR 445 2000, la propria qualità di esercente la
  • responsabilità genitoriale sul minore;
  •  accetta la ricezione di notifiche  da parte dell’IdP per l’autorizzazione  all’utilizzo di SPID da parte del minore.

3 . Il fornitore. genera il codice del genitore sulla base del codice fiscale e  genera  il codice assegnato al minore (univoco nell’ambito di ogni IdP) e comunica il codice di verifica al Genitore.

4. Il Genitore comunica al minore il codice di verifica off line 

5. Il minore comunica il codice di verifica al provider  scelto dal proprio Genitore, mediante il servizio   da questi reso disponibile.

6. Il provider quindi 

  •  verifica la presenza dell’autorizzazione del Genitore al rilascio di SPID e, in caso positivo:
  •  identifica il minore verificando la  corrispondenza della sua identità con i dati precedentemente forniti dal Genitore  nonché, quando presente, con il nome di questi sul documento di identità del minore  oppure attraverso il certificato di stato di famiglia il decreto del giudice tutelare  o del tribunale dei minorenni attestante la nomina del tutore Qualora l’identificazione del minore intervenga de visu (in presenza o in  modalità informatica), il minore infraquattordicenne DEVE essere affiancato dal  Genitore;
  • rilascia l’identità digitale al minore;
  •  invia una notifica al Genitore, recante l’indicazione del nome del minore per il quale è  stato rilasciato lo SPID.

Si chiarisce che, prima del rilascio dell’identità digitale al minore, l’IdP è in ogni caso tenuto  ad acquisire dal Genitore e a caricare a sistema:

  • - dichiarazione,  di essere autorizzato alla richiesta di SPID da parte dell’eventuale Genitore non richiedente o di essere l’unico esercente la responsabilità genitoriale 
  • - copia di documentazione a conferma di quanto dichiarato: documento di identità in corso di validità dell’eventuale Genitore non richiedente o copia di un documento che attesti la  dichiarazione di essere l’unico esercente la responsabilità genitoriale (es. stato di morte  dell’altro genitore, nomina in qualità di tutore, ecc.).


Ti potrebbero  interessare gli e-book:

Tag: IDENTITÀ DIGITALE IDENTITÀ DIGITALE LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

IDENTITÀ DIGITALE · 25/01/2023 Rinnovo certificati di sicurezza Entratel: c'è tempo fino al 31 gennaio

Le entrate hanno prorogato dal 31 dicembre 2022 al 31 gennaio 2023 il rinnovo dei certificati di sicurezza Entratel: istruzioni pratiche

Rinnovo certificati di sicurezza Entratel: c'è tempo fino al 31 gennaio

Le entrate hanno prorogato dal 31 dicembre 2022 al 31 gennaio 2023 il rinnovo dei certificati di sicurezza Entratel: istruzioni pratiche

Spid minorenni:  si può fare?

E' possibile l'attivazione di una identità SPID anche ai minori tra 5-17 anni, sotto la supervisione dei genitori. Vediamo come

SPID: cos'è, come si ottiene, a cosa serve

Cos'è e come si richiede lo Spid, il codice di identificazione personale per l'accesso ai servizi online della Pubblica amministrazione. Nuovo provider da giugno 2022

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.