HOME

/

CONTABILITÀ

/

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

/

PIANO INDUSTRIA 4.0: CHIARIMENTI SU IPERAMMORTAMENTO E RITARDO DI INTERCONNESSIONE

Piano industria 4.0: chiarimenti su iperammortamento e ritardo di interconnessione

Se l'interconnesione del bene col sitema aziendale viene ritardata si perde il possibile iperammortamento? I chiarimenti delle Entrate

Con Risposta a interpello n 71 del 3 febbraio le Entrate forniscono chiarimenti su iper-ammortamento e ritardo di interconnessione

di un bene.

In particolare, sinteticamente le Entrate chiariscono che la "ritardata" interconnessione del bene al sistema aziendale non comporta il venir meno dell'agevolazione, ma determina lo slittamento in avanti del dies a quo per la fruizione del maggior beneficio, con conseguente slittamento anche del termine finale di fruizione. 

Vediamo i dettagli del chiarimento.

La Società istante ha acquisito in proprietà un nuovo centro di lavoro verticale che per le sue caratteristiche, secondo quanto riferito può considerarsi compreso nell'elenco di cui all'allegato A annesso alla Legge n.232 del 2016 in quanto in possesso di tutti i requisiti tecnici previsti dal piano Industria 4.0 sin dalla sua entrata in funzione. Tuttavia tale bene verrà interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione entro la fine del 2021. 

L'istante riferisce, inoltre, che ha anche sottoscritto un contratto di leasing per l'acquisto di un nuovo centro di lavoro che per le sue caratteristiche può considerarsi compreso nell'elenco di cui all'allegato A annesso alla Legge 232/2016.

Tale bene, in possesso di tutti requisiti per beneficiare dell'iper ammortamento, è entrato in funzione e verrà interconnesso entro la fine del 2021, nel terzo periodo d'imposta successivo all'entrata in funzione del bene. 

In relazione ad entrambe le fattispecie, ossia acquisto in proprietà e acquisizione tramite contratto di leasing, l'istante chiede conferma del fatto che l'interconnessione, effettuata in un qualsiasi periodo d'imposta successivo a quello di effettuazione dell'investimento, consenta il recupero dell'iper-ammortamento con le modalità descritte negli esempi numerici riportati nell'istanza

Industria 4.0: iper-ammortamento e ritardo nella interconnessione di un bene

Le Entrate ricordano che nella circolare n. 4/E del 30 marzo 2017, redatta congiuntamente dall'Agenzia delle entrate e dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), sono stati forniti diversi chiarimenti. 

In merito al momento di effettuazione dell'investimento rilevante ai fini della spettanza della maggiorazione, la citata circolare chiarisce che l'imputazione degli investimenti al periodo di vigenza dell'agevolazione segue le regole generali della competenza previste dall'articolo 109, commi 1 e 2, del decreto del Presidente della Repubblica del 22 dicembre 1986, n. 917 (TUIR), secondo il quale le spese di acquisizione dei beni si considerano sostenute per i beni mobili, alla data della consegna o spedizione, ovvero, se diversa e successiva, alla data in cui si verifica l'effetto traslativo o costitutivo della proprietà o di altro diritto reale, senza tener conto delle clausole di riserva della proprietà. 

La circolare ha specificato che la fruizione dell'iper-ammortamento dipende:

  • dai momenti di effettuazione dell'investimento e di entrata in funzione del bene 
  • e che solo da quest'ultimo è possibile iniziare a godere dell'iper ammortamento, 
  • a condizione che nello stesso periodo d'imposta avvenga anche l'interconnessione del bene. 

Nell'ipotesi in cui l'interconnessione sia effettuata in un periodo d'imposta successivo a quello di entrata in funzione del bene, la fruizione dell'iper ammortamento potrà iniziare solo da tale successivo periodo

In considerazione della sostanziale analogia del beneficio dell'iper e del super ammortamento e del credito di imposta previsto dalle ultime leggi di bilancio si ritiene che risultino estendibili alla fattispecie rappresentata anche i chiarimenti forniti con la circolare n. 9/E del 2021. 

Con tale Circolare è stato chiarito che, sebbene le norme che disciplinano le agevolazioni in esame non contemplino espressamente alcun termine entro il quale il bene 4.0 deve essere interconnesso e i documenti attestanti la sussistenza dei requisiti necessari per l'agevolazione devono essere acquisiti, sono applicabili le indicazioni fornite con i seguenti documenti di prassi:

  • la circolare n. 4/E del 2017
  • la risoluzione n. 27/E del 9 aprile 2018 in tema di iper ammortamento, 
  • la risposta all'istanza di interpello n. 394 dell'8 giugno 2021 resa in riferimento al credito d'imposta previsto dalle leggi di Bilancio successive. 

Pertanto, la "ritardata" interconnessione del bene al sistema aziendale non comporta il venir meno dell'agevolazione, ma determina lo slittamento in avanti del dies a quo per la fruizione del maggior beneficio, con conseguente slittamento anche del termine finale di fruizione. 

Tale principio trova conferma, con riferimento ai beni acquisiti in proprietà come specifica la circolare n. 4/E del 2017e vale anche nell'ipotesi di beni acquisiti mediante contratto di leasing in virtù della sostanziale equivalenza delle due forme di acquisizione. 

Come specificato nella risposta all'istanza di interpello n. 394 dell'8 giugno 2021 in caso di ritardo nell'interconnessione l'agevolazione non viene meno, sempreché le caratteristiche tecniche richieste dalla disciplina 4.0 siano presenti nel bene già anteriormente al suo primo utilizzo (o messa in funzione) e sempreché il soddisfacimento di tutte le caratteristiche tecnologiche e di interconnessione permanga per l'intero periodo di tempo in cui il soggetto beneficiario fruisce dell'agevolazione in esame. 

Si specifica però che  la tardiva interconnessione deve dipendere da condizioni oggettive che devono essere documentate e dimostrate dall'impresa e non da comportamenti discrezionali e strumentali del contribuente. 

Potrebbe interessarti il Pacchetto Industria 4.0 - Pacchetto excel + eBook + Video composto da 4 fogli excel per la determinazione delle agevolazioni per le imprese previste nel Piano Industria 4.0 + 2 eBook sulla Nuova Sabatini + Videoconferenza

Per aggiornamenti segui il Dossier Super Ammortamento e Iper ammortamento 2019

Allegato

Risposta a interpello n 71 del 3 febbraio 2022

Tag: SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO · 08/06/2022 La sospensione degli ammortamenti: indicazione nella dichiarazione dei redditi

Dichiarazione dei redditi 2022: guida alla compilazione nel caso di sospensione degli ammortamenti

La sospensione degli ammortamenti: indicazione nella dichiarazione dei redditi

Dichiarazione dei redditi 2022: guida alla compilazione nel caso di sospensione degli ammortamenti

Ammortamento dei beni strumentali per il professionista nel 2022

Ammortamento auto, cellulari, beni inferiori a 516,46 euro. Ecco come il professionista deduce il costo dei beni strumentali nel 2022 da indicare nella dichiarazione 2021

Piano industria 4.0: chiarimenti su iperammortamento e ritardo di interconnessione

Se l'interconnesione del bene col sitema aziendale viene ritardata si perde il possibile iperammortamento? I chiarimenti delle Entrate

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.