HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

ISOPENSIONE E INDENNITÀ DI ESODO A RISCHIO INTERRUZIONE

4 minuti, Redazione , 29/09/2021

Isopensione e indennità di esodo a rischio interruzione

Possibile stop anticipato degli assegni di esodo pensionistico per le discrepanze nei calcoli della speranza di vita. Chiarimenti Inps nella circolare 142 del 27 settembre 2021

Con la circolare 142 del 27 settembre 2021 l'INPS comunica importanti  precisazioni  sulla durata e decorrenza di:

 indennità di esodo  L. 92 2012 (cd. Isopensione) e

 degli analoghi  assegni  straordinari  di esodo dei Fondi bilaterali . 

I chiarimenti  riguardano la possibile rideterminazione del periodo di spettanza delle prestazioni  a causa delle modifiche normative intervenute  negli ultimi anni  sulla speranza di vita, che hanno portato  numerose richieste di chiarimenti all'istituto.

La circolare spiega  che   effettivamente  si possono creare discrepanze  nel meccanismo dell’adeguamento dei requisiti di accesso ai trattamenti pensionistici agli incrementi della speranza di vita,  in quanto  INPS utilizza le stime prospettiche ISTAT realizzate al momento della  certificazione di esodo  che possono differire dalle determinazioni ministeriali nell'anno di decorrenza effettiva . Questo potrebbe comportare una interruzione deelle indennità e dell'isopensione prima del momento in cui parte invece la pensione vera e propria.

  Qui il testo in pdf della circolare INPS

Vediamo di seguito i dettagli della problematica, gli effetti  sugli assegni  di esodo attualmente in pagamento e le scadenze per la richiesta di prosecuzione. 

Le norme  sugli incrementi della speranza di  vita 

La legge 22 dicembre 2011, n. 214, aveva fissato al 2013 il cambio , da triennale a biennale, dell'applicazione degli incrementi speranza di vita  stimati in via prospettica dall’ISTAT e pubblicati ogni anno nel rapporto della Ragioneria Generale dello Stato sulla base  dei quali l’INPS calcola le future decorrenze di pensione indicate nelle certificazioni di esodo.  

E' poi un decreto direttoriale del Ministero dell’Economia di concerto con il Ministero del Lavoro, che almeno 12 mesi prima della data di ciascun aggiornamento determina l'applicazione o meno degli incrementi . Quindi si può verificare  che una decorrenza, certificata sulla base della speranza di vita calcolata in un periodo più remoto non coincida  con la decorrenza determinata nei decreti ministeriali annuali 

La circolare n. 119 del 2013 aveva infatti specificato che  “[…] la liquidazione della pensione al termine del periodo di esodo sarà comunque effettuata sulla base della normativa in vigore alla data di decorrenza del trattamento pensionistico. Nel caso in cui intervengano modifiche normative che innalzino i requisiti di accesso al trattamento pensionistico, nonché nel caso di incremento dell’aspettativa di vita superiore a quello del decreto legge n. 201/2011, l’erogazione di quest’ultima proseguirà per l’ulteriore necessario periodo, fermo restando il limite dei 48 mesi, a carico del datore di lavoro esodante, anche con l’eventuale rimodulazione dell’importo della garanzia fideiussoria”. I

L'istituto ricorda anche  il decreto direttoriale del 5 novembre 2019 del Ministero dell’Economia che  ha stabilito che: “A decorrere dal 1° gennaio 2021, i requisiti di accesso ai trattamenti pensionistici di cui all'art. 12, commi 12-bis e 12-quater, (...non sono ulteriormente incrementati”. Tale decreto ha stabilito, quindi, che per il biennio 2021-2022 gli incrementi della speranza di vita fossero pari a zero, modificando le stime precedenti, utilizzate dall’INPS per il rilascio delle certificazioni di esodo. 

Le conseguenze sulle Isopensioni (legge Fornero) 

 Per i titolari di prestazioni di accompagnamento alla pensione di cui all’articolo 4, commi da 1 a 7-ter, della legge n. 92 del 2012, con decorrenza entro il 1° gennaio 2019, a seguito delle variazioni dell’adeguamento dei requisiti pensionistici alla speranza di vita  viene conseguentemente modificata la durata del periodo di corresponsione delle prestazioni e della contribuzione correlata eventualmente dovuta.

 Nello specifico,  per il biennio 2021-2022, l’isopensione è dovuta :

  • fino alla data di maturazione del requisito anagrafico di 67 anni (non più di 67 anni e 3 mesi) ovvero 
  • fino alla maturazione del requisito contributivo di 42 anni e 3 mesi per le donne (non più di 42 anni e 6 mesi) o 43 anni e 3 mesi per gli uomini (non più di 43 anni e 6 mesi).

La contribuzione correlata è dovuta fino alla data di maturazione dei  requisiti. 

La circolare specifica che potrebbero essersi verificati dei casi di presentazione in ritardo della domanda di pensione anticipata in quanto i pensionandi  potrebbero non aver considerato l’incremento pari a zero della speranza di vita.  In questi casi  la decorrenza dei trattamenti pensionistici è comunque la prima utile in base alla data di presentazione della domanda  ma le parti datoriali possono assicurare SOLO  per le domande presentate entro il mese  di ottobre la permanenza in esodo – non oltre il mese di scadenza delle prestazioni  garantendo il pagamento dell’indennità,  ad evitare interruzioni tra l'acssegno di esodo e la pensione 

 In tali casi la contribuzione correlata è comunque dovuta fino alla maturazione dei requisiti contributivi di :

  • 42 anni e 3 mesi per le donne e di 
  • 43 anni e 3 mesi per gli uomini.

Per le pensioni di vecchiaia e per le pensioni , non sono soggette ad incrementi della speranza di vi,  la decorrenza sarà applicata secondo quanto precisato nel precedente paragrafo , cosi come per  tutte le pensioni liquidate successivamente alla pubblicazione della circolare. 

Gli interessati riceveranno comunque dall’INPS  un’apposita comunicazione .

Assegni straordinari dei Fondi di solidarietà 

Con riferimento ai titolari, entro il 1° gennaio 2019, di assegni straordinari dei Fondi di solidarietà ai sensi del decreto legislativo n. 148 del 2015, l'insp si riserva di  fornire altre  istruzioni, nel caso in cui i competenti Comitati amministratori di esprimano in materia  

In mancanza di tali indicazioni, il lavoratore esodato può  usufruire dell’assegno straordinario fino alla scadenza inizialmente stabilita. 

Ti potrebbe interessare l'ebook  Pensioni 2021 (eBook)

Per tutte le notizie e approfondimenti  segui sempre il nostro DOSSIER gratuito: Pensioni: Quota 100 - 102 e novità 2022

Tag: PENSIONI: QUOTA 100/102 E NOVITÀ 2022 PENSIONI: QUOTA 100/102 E NOVITÀ 2022 LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS · 02/12/2021 Licenziamento con accordi di esodo: istruzioni sul diritto alla NASPI

Inps specifica i casi di diritto alla NASPI dei lavoratori con accordi di esodo durante i divieti per COVID . Riepilogo divieto licenziamento in vigore. Circolare INPS 180 2021

Licenziamento  con accordi di esodo: istruzioni  sul diritto alla NASPI

Inps specifica i casi di diritto alla NASPI dei lavoratori con accordi di esodo durante i divieti per COVID . Riepilogo divieto licenziamento in vigore. Circolare INPS 180 2021

LPU: rivalutazione dei sussidi  disponibile su  domanda

LPU: lavori pubblica utilità necessaria la domanda per gli importi della rivalutazione. Ok all'accredito della contribuzione figurativa con eccezioni. Messaggio INPS n. 4222/2021

Concorsi per 1000 professionisti  sul portale InPA:  domande entro il 6/12

Sul Portale IN.PA gli avvisi per 1000 professionisti tecnici per collaborazioni nei progetti del PNRR negli enti pubblici. Vediamo come fare domanda. Selezioni entro il 2021

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.