HOME

/

LAVORO

/

ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI

/

CIGO E CIGS 2021, ISTRUZIONI E CODICI: INPS FA IL PUNTO

6 minuti, Redazione , 10/08/2021

CIGO e CIGS 2021, istruzioni e codici: INPS fa il punto

A chi spettano come quando fare domanda per i trattamenti di cassa integrazione dopo gli ultimi decreti Sostegni e sostegni bis . Circolare INPS n. 125 del 9.8.2021

E' stata pubblicata ieri dall'INPS la  poderosa circolare  n. 125/2021  con una panoramica completa sull'utilizzo degli ammortizzatori sociali previsti dagli ultimi decreti Sostegni (n. 41 2021)  e Sostegni bis  (n. 73 2021 che contiene anche le previsioni del dl 99  assorbito dalla conversione in legge)  e  anche del recentissimo 103/2021 che riguarda in particolare  le aziende di interesse strategico nazionale .

Riguarda  nello specifico  la cassa integrazione ordinaria (Cigo), e straordinaria   per i periodi a partire dal 1° luglio 2021 oltre che delle ultteriori settimane di Cassa COVID per le aziende del settore tessile-pelletteria  La circolare si occupa inoltre della proroga dei trattamenti straordinari riservati alle aziende del settore aereo. 

Vediamo di seguito i contenuti principali.

Cassa integrazione straordinaria aziende con calo di fatturato  e contratti di solidarieta

Cassa integrazione straordinaria -  max 26 settimane   - da fruire  tra il 26.6 e il 31 12  per tutte le aziende senza limite di  dipendenti  ma con i seguenti specifici requisiti  :

  1. nel primo semestre dell'anno 2021, calo del fatturato del 50 per cento rispetto al corrispondente periodo dell'anno 2019; 
  2. avere sottoscritto accordi collettivi aziendali, ai sensi dell'articolo 51 del D.lgs , n. 81/2015, di riduzione dell'attività lavorativa dei dipendenti in forza alla data di entrata in vigore del decreto Sostegni-bis (26 maggio 2021), finalizzati al mantenimento dei livelli occupazionali. Gli accordi devono prevedere una a riduzione media oraria non  superiore all’80 per cento dell’orario giornaliero, settimanale o mensile dei lavoratori interessati;

per questi trattamenti è previsto un finanziamento massimo pari a 557 , 8 milioni di euro per il 2021.  

Cassa integrazione  ordinaria senza addizionale per aziende che hanno esaurito la cassa COVID

Destinatari i datori di lavoro 

  • sia soggetti alla  cassa integrazione ordinaria,
  • che  quelli - sempre appartenenti al settore industriale - che, in relazione al requisito occupazionale (media superiore ai 15 dipendenti )  rientrano nel campo di applicazione della cassa integrazione guadagni straordinaria  ma NON  le imprese esercenti attività commerciali e le agenzie di viaggio e turismo con più di 50 dipendenti, i partiti politici e le imprese del trasporto aereo, a prescindere dal numero dei dipendenti.

La circolare specifica che i periodi possono essere richiesti a decorrere dall’inizio della settimana in cui si colloca il 1° luglio 2021, ovvero dal 28 giugno 2021. 

Si ricorda che nei periodi di utilizzo è vietato il licenziamento individuale e collettivo 

Infine si precisa che  l’esonero sarà applicato solo fino al raggiungimento del tetto di spesa  fissato a 163,7 milioni per il 2021. 

Cassa integrazione straordinaria in deroga ai limiti  temporali ordinari

Sono assicurate 13 ulteriori settimane di cassa integrazione senza addizionali  anche alle aziende che hanno esaurito la cassa integrazione ordinaria e straordinaria per raggiungimento dei limiti del quinquennio mobile

Anche in questo  caso sono da utilizzare dal 1 luglio al 31 dicembre e  l'utilizzo preclude la possibilità di licenziamento individuale per GMO e licenziamento collettivo

La spesa preventivata non potrà superare i  351 milioni di euro.

Cassa COVID aziende tessili moda pelle

Sono concessi per periodi decorrenti dal 1° luglio 2021 al 31 ottobre 2021, per una durata massima di 17 settimane  trattamenti di integrazione salariale  senza contributo addizionale a carico dei datori di lavoro 

Le settimane sosso osstituire eventuali trattamenti di CIGS già in corso . Sono compresi lavoratori che risultino alle dipendenze dei datori di lavoro richiedenti la prestazione al 30 giugno 2021 .

Anche in questo caso per assicurare la continuita con i precedenti ammortizzatori  se già interamente utilizzati, il nuovo periodo di trattamenti  potrà essere richiesto a decorrere dall’inizio della settimana in cui si colloca il 1° luglio 2021, quindi dal 28 giugno 2021. Nel diverso caso in cui non siano state interamente richieste e autorizzate le 13 settimane  del DL 41/2021, la prestazione sarà comunque  riconosciuta a partire dal 1° luglio 2021,  fino e non oltre il 24 ottobre 2021.

La circolare ricorda  che " le istanze di accesso ai trattamenti decorrenti da “luglio 2021”, comprese quelle per cui,  è possibile anticipare il trattamento dal  28 giugno 2021, devono essere trasmesse, a pena di decadenza, entro il 31 agosto 2021. Il datore di lavoro è tenuto a inviare tutti i dati necessari per il pagamento o per il saldo dell'integrazione salariale entro la fine del mese successivo a quello in cui è collocato il periodo di integrazione salariale ovvero entro 30 giorni dalla notifica della PEC contenente l’autorizzazione, qualora questo termine sia più favorevole all’azienda." 

Compilazione Uniemens Cassa integrazione 2021

a) Trattamento CIGS ai sensi dell’articolo 40, comma 1, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73:   nuovo codice "L66”, avente il significato di “Conguaglio CIGS articolo 40 comma 1 DL 73/2021” e nell’elemento <CongCIGSAltImp> l’indicazione dell’indennità straordinaria posta a conguaglio relativa all’autorizzazione non soggetta al contributo addizionale.

a.1) Trattamento ordinario o straordinario di integrazione salariale senza obbligo di versamento del contributo addizionale (art. 40, comma 3, del D.L. n. 73/2021)

Per il conguaglio delle prestazioni anticipate, i datori di lavoro utilizzeranno i codici conguaglio già in uso (cfr. la circolare n. 9/2017).

b) Ulteriore trattamento CIGS in deroga ai sensi dell’art. 40-bis del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73

Per il conguaglio delle prestazioni anticipate: nuovo codice “L067”

 c) Ulteriore trattamento di CIGO in favore dei datori di lavoro delle industrie tessili, confezione di articoli di abbigliamento e di articoli in pelle e pelliccia, e fabbricazione di articoli in pelle e simili. Articolo 50-bis del decreto-legge n. 73/2021

Per le prestazione che eccedono i limiti di fruizione, nuovo codice “L082

Per le prestazioni che non eccedono i limiti di fruizione, i datori di lavoro utilizzeranno il codice conguaglio già in uso L038 

d) Ulteriore trattamento di CIGO per le aziende che si trovano in cassa integrazione straordinaria ai sensi dell’articolo 50-bis del decreto-legge n. 73/2021

Per le prestazione che eccedono i limiti di fruizione nuovo  codice “L083”

Per le prestazioni che non eccedono i limiti di fruizione:  codice conguaglio già in uso L038 

e) Trattamento di CIGO in favore di imprese di rilevante interesse strategico nazionale. Articolo 3 del decreto-legge n. 103/2021

Per le prestazione che eccedono i limiti di fruizione, nuovo codice “L084” 

Per le prestazioni che non eccedono i limiti di fruizione, i datori di lavoro utilizzeranno il codice conguaglio già in uso L038

 f) Ulteriore trattamento di integrazione salariale ordinaria per le aziende che si trovano in cassa integrazione straordinaria ai sensi dell’articolo 3 del decreto-legge n. 103/2021

Per le prestazione che eccedono i limiti di fruizione, nuovo codice  “L085 

Per le prestazioni che non eccedono i limiti di fruizione, i datori di lavoro utilizzeranno il codice conguaglio già in uso L038 .

Invio Domande CIGO CIGS 

Dalla circolare emergono termini di invio diversi per le domande  e va sottolineato che ai sensi del dlgs 148 2015 per CIGO e CIGS non è prevista la decadenza dal diritto, quindi :

  •  per la Cigo  l’istanza  va inoltrata entro 15 giorni dall’inizio della sospensione o riduzione dell’attività lavorativa, fatte salve le domande per eventi oggettivamente non evitabili (Eone), per le quali vale il termine della fine del mese successivo a quello dell’evento. Se la domanda viene presentata oltre il termine stabilito, il trattamento potrà essere autorizzato dal lunedì della settimana precedente rispetto alla data di presentazione.
  •  Per la Cigs invece a causa del perdurare dello stato di emergenza, si annuncia una deroga agli articoli 24 e 25 del Dlgs 148/15  ( sulla procedura di consultazione sindacale  e sul termine di 7 giorni per la richiesta dal termine della consultazione) ma non vengono specificate le scadenze da rispettare .

Ulteriori dettagli nel testo integrale della circolare INPS 125 2021.

Tag: LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI · 21/10/2021 Politiche attive contro la disoccupazione "GOL" approvato il decreto

Ok della conferenza Stato Regioni al nuovo programma per il sostegno ai lavoratori in cerca di nuova occupazione. Vediamo i dettagli

Politiche attive contro la disoccupazione "GOL" approvato il decreto

Ok della conferenza Stato Regioni al nuovo programma per il sostegno ai lavoratori in cerca di nuova occupazione. Vediamo i dettagli

Cassa COVID:  altre 13 settimane da richiedere entro il 30.11

Il nuovo decreto fiscale prevede ulteriori 9 / 13 settimane di ammortizzatori emergenziali per alcuni settori , da fruire entro il 31 dicembre 2021. Domande entro il 30 novembre

NASPI, quando viene pagata? risponde una  guida online

Nuovo servizio online interattivo per i beneficiari della NASPI, L' indennità di disoccupazione dei lavoratori dipendenti. Accesso con SPID. Guida essenziale NASPI 2021

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.