HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

LICENZIAMENTO RITORSIVO E SOPPRESSIONE DEL POSTO DI LAVORO

1 minuto, Redazione , 03/06/2021

Licenziamento ritorsivo e soppressione del posto di lavoro

Dichiarato illegittimo il licenziamento di una lavoratrice per GMO se è falsa l'esternalizzazione del posto - Cassazione 13871 2021


Il licenziamento di una lavoratrice che aveva rifiutato la modifica del contratto con retribuzione ridotta  è  illegittimo in quanto ritorsivo. Lo ha stabilito la  Corte di Cassazione nell’Ordinanza n. 13781 del 20 maggio 2021 considerando insussistente il GMO per soppressione del posto di lavoro addotto dal datore di lavoro.

Vediamo di seguito i dettagli del caso (la sentenza aintegrale è allegata in fondo all'articolo)

Una dipendente di una società di assicurazioni  aveva rifiutato la proposta di  modifica del proprio contratto con retribuzione ridotta, proposta  che rientrava in un progetto di  ristrutturazione organizzativa.  L'azienda  ha  quindi licenziato la lavoratrice adducendo  come giustificato motivo oggettivo la esternalizzazione delle sue mansioni ad una  ditta terza. Va ricordato infatti che ai sensi dell'art. 3 della L. 604/1966, il licenziamento per giustificato motivo-oggettivo può essere determinato o dall'insorgenza di specifiche esigenze aziendali che impongono la soppressione del posto di. lavoro (c.d. esigenze obiettive di impresa) oppure da comportamenti o situazioni facenti capo al prestatore di lavoro, purché non costituiscano una forma di inadempimento.  
Nel procedimento di primo grado invece  è stato verificato che  le  mansioni espletate dalla lavoratrice fino  dal giorno successivo al recesso erano state invece affidate ad un altra dipendente amministrativa  della società,  e ciò ha portato al giudizio di  licenziamento illegittimo in quanto  ritorsivo  contro la presa di posizione della lavoratice  
Amnche la Corte di Appello ha confermato lo stesso giudizio rigettando come insussistente  comunque  il giustificato motivo oggettivo ovvero la soppressione del posto di lavoro.
Nel ricorso in Cassazione la corte ha  confermato la sentenza di appello   rigettando anche la richiesta , da parte della società, di addossare l'onere della prova sul carattere ritorsivo della  sentenza alla lavoratrice.
Va ricordato invece che è onere del datore di lavoro provare l'esternalizzazione delle mansioni del dipendente che viene licenziato (v. Cassazione 8359/2018 ) . La Corte  in conclusione ha rigettato  il ricorso della società.


Vedi in merito i commenti ai precedenti giurisprudenziali :

" Soppressione del posto di lavoro Cass n.  8359 2018 "e 

"Licenziamento per soppressione del posto -  Cass. 20436 2016"

Ti puo interessare anche il manuale Paghe e contributi  di A. Gerbaldi,  aggiornato al 2021

Allegato

Cassazione Lavoro 13781 2021

Tag: LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

EMERGENZA CORONAVIRUS · 23/09/2021 Green pass: tra gli obblighi per i datori non c'è la comunicazione di sospensione

Adempimenti, controlli, sanzioni sull'obbligo di Green pass in vigore il 15 ottobre. Certificato verde anche per colf e badanti. Il testo del decreto

Green pass: tra gli obblighi per i datori non c'è la comunicazione di sospensione

Adempimenti, controlli, sanzioni sull'obbligo di Green pass in vigore il 15 ottobre. Certificato verde anche per colf e badanti. Il testo del decreto

Regime agevolato  pensioni estere: anche per la previdenza integrativa

Interpello 616 /2021 :l'Agenzia ammette l'applicazione dell'imposta agevolata per i trasferimenti al Sud, sulla pensione complementare prima dell' età pensionabile. Vediamo perchè

Lavoratori fragili: in arrivo  proroga per  smart working e nuovi fondi

Diritto al lavoro agile o a mansioni diverse per i lavoratori fragili a rischio contagio Covid, fino al 31 10 2021 .Approvata la proroga al 31 dicembre

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.