IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 07/05/2021

Potere di disposizione Ispettori del lavoro: le novità

Tempo di lettura: 1 minuto
ispezioni sul lavoro controllo

Nelle intenzioni dell'ispettorato del lavoro maggiore utilizzo del potere di disposizione, grazie al dl Semplificazioni 2020. Vediamo come

Ascolta la versione audio dell'articolo
Commenta Stampa

L'ispettorato nazionale del lavoro  con comunicato stampa del 3 maggio 2021, ha reso nota l'intenzione di rafforzare la propria attivita istituzionale di tutela dei diritti e di promozione della legalità dei rapporti di lavoro  attraverso un maggiore utilizzo del potere di disposizione del  personale ispettivo.

Il potere di disposizione è stato recentemente  ampliato dall’articolo 12-bis, D.L. 76/2020, (decreto Semplificazioni)  che ha integralmente sostituito l’articolo 14, D.Lgs. 124/2004.

La nuova  norma stabilisce  che il personale ispettivo dell'INL ha la facoltà di adottare nei confronti del datore di lavoro un provvedimento di disposizione, immediatamente esecutivo,  in tutti i  casi  in cui le irregolarità  non sono soggette a specifiche sanzioni penali o amministrative, senza piu identificare l'ambito di applicazione alle norme per le  quali è attribuito un apprezzamento discrezionale. Ai funzionari ispettivi in quei casi è affidato  il potere e il compito di  specificare come  il precetto normativo  si applica nella specifica realtà aziendale. A seguito dell'ingiunzione, se il datore di lavoro ottempera a quanto prescritto ripristinando  un situazione di rispetto della legge e del previsioni contrattuali dei CCNL, secondo le modalità indicate non vengono irrogate sanzioni.

Nel comunicato l'ispettorato precisa che nel primo trimestre del 2021 i casi di più frequente utilizzo dello strumento hanno riguardato ipotesi di:

 • omesse e infedeli registrazioni sul LUL (Libro Unico del Lavoro) che non determinano differenti trattamenti retributivi, previdenziali o fiscali (articolo 39 del D.L. 112/2008 conv. con L. 133/2008); 

• imposizione di un sistema di rilevazione delle presenze;

 • mancata individuazione delle fasce orarie o dei turni di lavoro o mancato rispetto della collocazione oraria nei rapporti di lavoro a tempo parziale;

 • irregolarità relative al Regolamento delle società cooperative; 

• mancato rispetto della rotazione dei lavoratori da porre in CIG o in CIG in deroga.

 • adeguamento delle tutele alla qualificazione giuridica del rapporto. 

Il potere di disposizione è stato attivato ianche per assicurare a 343 lavoratori il rispetto della parte economica dei CCNL attraverso l’adempimento immediato da parte del datore di lavoro.

 

Fonte: Ispettorato nazionale del lavoro


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

La Circolare Del Giorno

ACE innovativa 2021
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Bonus vacanze nel mod. Redditi e 730
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Tassazione redditi esteri lavoro dipendente
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Scopri le Circolari del Giorno!

Tools Fiscali

Il Metodo dei Multipli 2021 - CINA
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - GIAPPONE
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - USA
Scaricalo a 15,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE