IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 16/04/2021

Impatriati: ecco i codici tributo per il prolungamento dell'agevolazione

Tempo di lettura: 2 minuti
lavoratori impatriati

Risoluzione 27 2021 : codici tributo per il prolungamento del regime agevolato per i lavoratori impatriati D.LGS n. 147 2015

Commenta Stampa

L'agenzia delle  Entrate ha emanato ieri  15 aprile la risoluzione n. 27/  2021  in tema di agevolazioni per i lavoratori impatriati.

Vengono infatti istituiti  nuovi codici tributo per indicare il prolungamento del regime agevolato per i lavoratori impatriati (previsto dall’articolo 16, comma 3-bis, del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 147 )  come ampliato dall'art. 5 DL 34 2019 . La modifica  prevede infatti il prolungamento della tassazione agevolata  ridotta al 50% o al 10% per ulteriori 5 anni, in presenza di specifici requisiti.

  I codici tributo sono i seguenti:

 · “1860” denominato “Importo dovuto (10 per cento) per l’adesione al regime agevolato di cui all’art. 5, co. 2-bis, lett. a), del DL n. 34 del 2019”; ·

 “1861” denominato “Importo dovuto (5 per cento) per l’adesione al regime agevolato di cui all’art. 5, co. 2-bis, lett. b), del DL n. 34 del 2019”. 

La risoluzione illustra anche le modalità di compilazione del modello per cui :

 - nella sezione “CONTRIBUENTE” i dati anagrafici e il codice fiscale del lavoratore che opta per l’adesione al regime agevolato; 

  • - nella sezione “ERARIO ED ALTRO”: 
  •  nel campo “tipo”, la lettera “R”; · 
  • nel campo “elementi identificativi”, se applicabile, il codice fiscale del datore di lavoro cui il lavoratore dipendente presenterà la richiesta di applicazione del regime agevolato; ·
  •  nel campo “codice”, il codice tributo sopra indicato; · 
  • nel campo “anno di riferimento”, l’anno corrispondente al primo periodo d’imposta di fruizione dell’agevolazione di cui all’articolo 16 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 147, nel formato “AAAA”; 
  • · nel campo “importi a debito versati”, l’importo dovuto.

Si ricorda che il versamento degli importi dovuti  va effettuato  mediante il modello di pagamento “F24 Versamenti con elementi identificativi” (F24 ELIDE) , senza la possibilità di avvalersi della compensazione. 

Il termine  di versamento è fissato al  30 giugno dell’anno successivo a quello di conclusione del primo periodo ma per i soggetti per cui tale periodo si sia concluso il 31 dicembre 2020,  il versamento andra effettuato  entro 180 giorni dalla pubblicazione de provvedimento del direttore dell'Agenzia del 3 marzo 2021 che ha fissato le modalità operative per l'applicazione del'agevolazione, quindi entro il 3o agosto 2021.


In merito vedi anche Le agevolazioni fiscali per i lavoratori impatriati

Ti potrebbero interessare per approfondire  gli ebook:


    Il Lavoro all'estero - 370 risposte in 460 pagine

        Incentivi per il rientro dei lavoratori dall'estero

        Se non trovi la tua risposta poni il tuo quesito sul Forum: Lavoro all'Estero - Rubrica per i lavoratori espatriati

Fonte: Agenzia delle Entrate


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2022-01-06
Prestito Extra 2021 - Verifica della regolarità
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2060-12-31
Gestione fiscale del fondo svalutazione crediti (excel)
In PROMOZIONE a 22,90 € + IVA invece di 24,90 € + IVA fino al 2022-12-31
Check up Azienda PLUS (excel)
In PROMOZIONE a 59,90 € + IVA invece di 69,90 € + IVA fino al 2021-06-30

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE