IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 22/10/2020

Commercialisti: negligenza professionale e risarcimento del danno al cliente

di Redazione Fisco e Tasse

Tempo di lettura: 2 minuti
dottori commercialisti ed esperti contabili

Per l’Ordinanza n 22855 della Cassazione il Commercialista paga anche la maggiore imposta per errori commessi sulla contabilità

Commenta Stampa

Il commercialista che per negligenza determina il pagamento di maggiori imposte per il cliente deve risarcirlo non solo per le sanzioni ma anche per le imposte.

È quanto stabilito dalla Ordinanza n 22855 della Corte di Cassazione depositata in data 20 ottobre che accoglie un ricorso di una s.r.l. contro la pronuncia della Corte d’appello che aveva circoscritto il risarcimento alle sanzioni pagate dal cliente.

Ricostruiamo il caso:

una s.r.l. aveva proposto ricorso per risarcimento di danni per negligenza nella contabilità, nella redazione dei bilanci e nella dichiarazione dei redditi verso il commercialista.

La Corte d’Appello aveva accolto solo parzialmente le richieste della società, ossia quelle relative alle sanzioni dell’accertamento fiscale, chiedendo al commercialista, rilevando una sua responsabilità professionale, di pagarle.

Non accoglieva però le pretese della s.r.l. in merito alle maggiori imposte richieste con le cartelle di pagamento perché tale importo “sarebbe stato comunque a carico della società” .

La responsabilità del professionista ha riguardato secondo il contenuto della ordinanza la non corretta tenuta della contabilità sociale che aveva determinato non solo le sanzioni, ma anche la necessità di pagare le maggiori imposte contestate. 

Questo in quanto il maggior importo richiesto a tale titolo dal fisco era dovuto proprio alla non corretta tenuta della contabilità.

Il commercialista non aveva informato la società della necessità di procurarsi e allegare documentazione più dettagliata e specifica ai fini della deducibilità dei costi di propaganda e rappresentanza e la deducibilità degli ammortamenti anticipati era stata esclusa in sede tributaria solo per la mancata corretta redazione del quadro EC della dichiarazione dei redditi, redazione che rientrava tra gli obblighi professionali del commercialista stesso.

Per la Cassazione la Corte di appello in sede di rinvio dovrà provvedere a valutare nuovamente la fattispecie, sotto il profilo della determinazione del danno subito dalla società per l'inadempimento del professionista alle sue obbligazioni professionali, prendendo in esame circostanze di fatto indicate.

La responsabilità del professionista è stata accertata occore valutare nuovamente l'ammontare del risarcimento da liquindare.

"Dovrà quindi essere nuovamente valutato il nesso di causalità giuridica tra l'inadempimento del commercialista ai suoi obblighi e gli importi in concreto pagati dalla società committente in seguito all'accertamento fiscale al fine di accertare se sia o meno imputabile al professionista, la mancata indicazione alla società di quanto su esposto nonché se gli sia altresì imputabile la mancata  corretta redazione del quadro EC della dichiarazione dei redditi, che ha determinato l'impossibilità di dedurre gli ammortamenti anticipati."

Si dovrà nuovamente valutare la questione relativa all'importo delle sanzioni pagate dalla società e in concreto addebitabili al professionista a titolo risarcitorio, tenuto conto dell'effettivo esborso effettuato a tale titolo dalla società e della eventuale possibilità ed esigibilità di un pagamento in misura ridotta (e ciò eventualmente anche ai sensi dell'art. 1227, comma 2, c.c.)

Ti potrebbe interessare l'e-book  Sanzioni tributarie penali e amministrative                    

Fonte: Fisco e Tasse


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

La Circolare Del Giorno

Scadenzario Dicembre 2020
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Ristori-ter: le principali misure
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Scopri le Circolari del Giorno!

Tools Fiscali

Partita Doppia 3: Casi pratici
In PROMOZIONE a 18,90 € + IVA invece di 19,90 € + IVA fino al 2020-12-19
La significativita' di revisione (Excel)
In PROMOZIONE a 12,90 € + IVA invece di 16,90 € + IVA fino al 2020-12-15
Calcolo Credito imposta Ricerca e Sviluppo 2020 (excel)
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2020-12-15

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE