Rassegna stampa Pubblicato il 06/04/2020

Decreto Cura Italia in fase di conversione: proposte per il lavoro

Tempo di lettura: 3 minuti
senato

Gli emendamenti nella conversione in legge del Decreto Cura Italia ampliano gli aiuti a lavoratori e imprese

E' in corso di conversione in legge il decreto Cura Italia n. 18 del 17 marzo 2020 ( deve avvenire entro il 17 maggio 2020)   e molte sono le proposte di emendamenti che intendono ampliare ulteriormente gli aiuti a famiglie imprese e lavoratori, in attesa  anche  dei nuovi decreti "Aprile" in preparazione. Vediamo alcune proposte avanzate sia dal Governo che dall'opposizione:

Emendamenti settore sanitario

  • estensione degli incentivi previsti dall'articolo 5 alle imprese produttrici dei testi sierologici per l'analisi anticorpale.
  •  incremento del 100 per cento l'indennità di guardia e di reperibilità per i dirigenti medici e sanitari impegnati a contrastare l'emergenza epidemiologica, e poi l'emendamento 5.9 che prevede l'abbassamento dell'aliquota IVA sui ventilatori polmonari.
  •  responsabilità dei datori di lavoro di operatori sanitari e socio-sanitari impegnati nell'ambito dell'emergenza Coronavirus.
  • consegna a domicilio dei farmaci  a persone con più di 75 anni di età.
  •  sostegno psicologico agli operatori sanitari e ai familiari dei pazienti deceduti.
  • estensione agli operatori delle residenze sanitarie assistenziali, nonché agli operatori che svolgono servizi di sanificazione la fornitura in via prioritaria di dispostivi di protezione individuale.
  •  riformulazione, in tema di responsabilità degli esercenti professioni sanitarie e 18.0.2, sul Fondo per le vittime del dovere.
  • Estensione le agevolazioni fiscali anche alle erogazioni liberali in favore degli ospedali privati.

Misure per lavoratori e imprese:

  • attivazione delle norme speciali sulla Cassa integrazione guadagni ordinaria e sulla Cassa integrazione guadagni in deroga. Con riguardo specifico all'emendamento 22.0.8   tale proposta attiene alla sospensione delle norme in materia di contributi associativi e quote di iscrizione in favore delle associazioni sindacali dei lavoratori.
  • accelerare i tempi di implementazione delle norme speciali in materia di Cassa integrazione guadagni ordinaria e Cassa integrazione in deroga.
  •  relativamente al Terzo settore, i posto  che la Protezione civile è composta in gran parte da volontari, gli emendamenti 35.3 e 35.0.3, sono finalizzati a favorire le organizzazioni di volontariato e quelle senza scopo di lucro.
  • estensione dell'indennità alle professioni ordinistiche e ai rappresentati del commercio,  con incremento , dal momento che la cifra di 600 euro è inferiore a quella media del reddito di cittadinanza.
  • abrogazione delle disposizioni della legge di bilancio 2020 sulla plastic tax e sulla sugar tax dal momento che la loro entrata in vigore comprometterebbe ancora di più la funzionalità di imprese chiamate a competere sui mercati. Estendono la durata degli ammortizzatori sociali come la Cassa integrazione guadagni ordinaria, straordinaria e gli assegni ordinari.
  • Estensione della Cassa integrazione 
  • necessità che gli artigiani e i commercianti siano chiamati a pagare le imposte soltanto sulla base del reddito effettivamente percepito, senza il vincolo di parametri reddituali minimi.
  •  l'impiego di percettori di reddito di cittadinanza non ancora occupati, per  attività necessarie alla gestione dell'emergenza epidemiologica.
  • responsabilità giuridica degli operatori sanitari.
  •  Cassa integrazione in deroga per il personale delle scuole paritarie,permessi retribuiti,  e   indennità di 600 euro ai caregiver familiari.
  • misure per i  Fondi di solidarietà bilaterali del Trentino-Alto Adige, in favore degli enti privati di previdenza obbligatoria.
  • proroga della  sospensione dei versamenti dal 30 aprile al 30 novembre 2020, consentendo altresì la possibilità di rateizzazione fino a 36 rate mensili.
  • Credito d'imposta parametrato alla riduzione di fatturato per le imprese del settore turistico-ricettivo.
  • Incremento, per il periodo d'imposta in corso, del limite di compensazione orizzontale dei crediti di imposta,
  •  raddoppio del premio ai lavoratori dipendenti che prestano il proprio lavoro in sede per la durata dell'emergenza,
  • credito d'imposta per gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo, rafforzamento  della difesa delle imprese strategiche nel caso di scalate ostili,
  • cedolare secca sul reddito da locazione di immobili ad uso commerciale.

Fonte: Parlamento Italiano




Prodotti consigliati per te

29,90 € + IVA
26,90 € + IVA
15,90 € + IVA
14,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)