HOME

/

FISCO

/

INTERPELLO 2021

/

INTERPELLO DISAPPLICATIVO:VALIDO SE PRESENTATO ENTRO IL GIORNO PRIMA DEL TERMINE

2 minuti, Redazione , 07/02/2020

Interpello disapplicativo:valido se presentato entro il giorno prima del termine

L’interpello disapplicativo può essere presentato anche il giorno prima della dichiarazione? Risposta positiva della Cassazione

La recente pronuncia della Corte di Cassazione (cfr. Ordinanza n. 1317 del 22 gennaio 2020) contiene un importante principio di diritto ai fini della presentazione dell’interpello disapplicativo all’Agenzia delle Entrate.

Il giudice di legittimità afferma infatti che l’istanza di interpello proposta il giorno prima della data di scadenza della presentazione della dichiarazione dei redditi è da considerarsi preventiva e come tale ammissibile.

Come noto, l’interpello disapplicativo di cui all’ art. 11 comma 2 della L. 212/2000, consente al contribuente di chiedere all' amministrazione finanziaria la disapplicazione di specifiche disposizioni tributarie che, allo scopo di contrastare comportamenti elusivi, limitano deduzioni, detrazioni, crediti d’imposta o altre posizioni soggettive dello stesso.

Il contribuente è tenuto a dare prova che tali fenomeni non possono verificarsi relativamente alla propria fattispecie concreta.

Si tratta dell’unica tipologia di interpello obbligatoria.

Per quanto riguarda il termine per presentare l’interpello, la Corte ha specificato che:

  • non è riscontrabile una norma che fissa un termine specifico il cui mancato rispetto determini l’inammissibilità dell’istanza;
  • il requisito della preventività viene trattato dell’Agenzia delle Entrate che stabilisce l’inammissibilità dell’interpello presentato oltre il termine di 90 giorni prima della scadenza della presentazione della dichiarazione dei redditi (cfr. Circolare n.32/2010);

La Corte ha tuttavia affermato che:

  • la Circolare dell’Agenzie delle Entrate sopra citata rappresenta un documento di prassi e come tale non può stabilire sanzioni procedimentali non previste dalla legge;
  • in aggiunta, il termine di 90 giorni è previsto dalla legge solo con riferimento alla risposta che l'Agenzia delle Entrate è tenuta a fornire e non alla presentazione dell'istanza da parte del contribuente;
  • il chiarimento dell'Agenzia contenuto nella Circolare pertanto non si applica nel caso di specie, al contrario, l’interpello può dirsi preventivo quando è presentato prima che il contribuente ponga in essere il comportamento oggetto dell’istanza. Pertanto se il comportamento viene attuato mediante la dichiarazione, l’interpello è preventivo qualora venga presentato prima della scadenza della stessa;
  • in definitiva l’interpello non è tardivo e quindi è ammissibile anche ove il contribuente non riceva risposta entro la scadenza della presentazione della dichiarazione. Resta inteso che il contribuente debba comunque adempire ai propri obblighi nell’attesa di ricevere il chiarimento dall’Agenzia.

Sulla base dei principi espressi dalla Corte di Cassazione, l’istanza di interpello presentata dalla società il giorno prima della scadenza della dichiarazione dei redditi (e dunque a prescindere dai 90 giorni prospettati nella Circolare dell’Agenzia e considerati congruo termine per fornire una risposta all'interpello da parte dell' Agenzia delle entrate), si considera preventiva e non tardiva e dunque pienamente ammissibile

Ti potrebbe interessare l'e-book  Strumenti deflattivi del Contenzioso tributario (eBook)

Per approfondimenti sulla disciplina dell'interpello naviga gratuitamente per il Dossier Interpello 2020

Allegato

Cass. Civ. Ord. 1317 del 22.01.2010

Tag: INTERPELLO 2021 INTERPELLO 2021

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

VERIFICHE FISCALI GUARDIA DI FINANZA · 15/10/2021 L’attestazione del “silenzio assenso” della pubblica amministrazione

Da giugno 2021 la PA è obbligata a rilasciare, su richiesta del privato, attestazione telematica di accoglimento delle istanze per “silenzio assenso”

L’attestazione del “silenzio assenso” della pubblica amministrazione

Da giugno 2021 la PA è obbligata a rilasciare, su richiesta del privato, attestazione telematica di accoglimento delle istanze per “silenzio assenso”

Interpelli: la gestione delle istanze che richiedono competenze tecniche

Chiarimenti in merito alla gestione degli interpelli che implicano anche questioni tecniche di competenza di altre Amministrazioni

Scissione e abuso del diritto: è necessario dimostrare i dissidi tra i soci?

L’Agenzia delle entrate conferma che la scissione non proporzionale non è elusiva, ma i contribuenti ancora non ci credono

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.