IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 16/01/2020

Sisma: contributi e premi in misura piena, per ora

Tempo di lettura: 1 minuto
attenzione  segnale pericolo

Inps e INAIL evidenziano problemi nell'applicazione della riduzione dei contributi sospesi da registrare come Aiuti di stato . Piu tempo per l'INPS

Commenta Stampa

INPS e INAIL con due circolari "gemelle"intervengono nuovamente a precisare le modalità di ripresa dei versamenti dei contributi previdenziali e dei premi assicurativi sospesi nei territori colpiti dai sismi del 2016 e 2017 ( Abruzzo Lazio Marche e Umbria) piu volte posticipata da provvedimenti normativi .

L'ultimo DL 14.10.2019  ha fissato il termine al 15 gennaio 2020  e  ha anche  stabilito  che i versamenti possono essere effettuati nel limite del 40%  di quanto dovuto

Tuttavia, la Commissione europea  ha ritenuto la misura incompatibile con il mercato interno della UE e quindi, la  legge 156/2019   ha definito la misura come  aiuto di Stato  da garantire previa dimostrazione del danno subito n maniera proporzionale all'entità 

Quindi nelle  istruzioni operative del 14 gennaio , l'INAIL  precisa che in attesa della registrazione dei regimi di aiuti le aziende sono tenute a versare il 100% dei premi sospesi, con decorrenza 15 gennaio 2020,  con le regole definite nella  circolare 28/2019.
Solo dopo le verifiche del caso  l'Istituto provvederà al rimborso delle somme versate in più , anche  tramite compensazione nelle rate successive  se si è scelto il pagamento in forma rateale

- il primo pagamento deve essere effettuato entro il 15 gennaio 2020 ed i pagamenti successivi entro il giorno 15 di ogni mese,

- e nel caso di eventuali rateazioni già in essere al momento della sospensione  tutte le rate sospese devono essere saldate unitamente alla prima 

L'INPS , nel messaggio 125 del 15 gennaio 2020 , evidenzia ugualmente che  trattandosi di aiuti di Stato è necessaria la registrazione nel Registro nazionale degli Aiuti di Stato (RNA) per cui il  versamento dei contributi previdenziali dei soggetti iscritti alle gestioni di artigiani, commercianti, liberi professionisti, pescatori autonomi e lavoratori agricoli autonomi è dovuto nell'intera misura ,  dal 15 al 31 gennaio 2020 , e che è comunque possibile la rateazione senza oneri aggiuntivi, presentando  richiesta in via telematica . L'istituto fa riferimento per le modalita al messaggio 78 del 13.1.2020 

Fonte: Inps


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Calcolo IRES e IRAP 2021 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Quadro RG e Irap 2021 ditte individuali in semplificata
In PROMOZIONE a 17,90 € + IVA invece di 18,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Elementi contabili ISA 2021 (Excel)
In PROMOZIONE a 18,90 € + IVA invece di 19,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Impairment test OIC 9 - perdite durevoli (Excel)
In PROMOZIONE a 49,90 € + IVA invece di 57,30 € + IVA fino al 2021-03-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE