Rassegna stampa Pubblicato il 13/01/2020

Bonus pubblicità: entro il 31 gennaio 2020 la dichiarazione sugli investimenti

bonus pubblicità 2018 comunicazione e dichiarazione

Dichiarazione sugli investimenti pubblicitari 2019 da presentare entro il 31 gennaio 2020

Entro venerdì 31 gennaio 2020 è possibile presentare la dichiarazione sostitutiva degli investimenti incrementali effettuati nel 2019. A ricordare la scadenza è un comunicato stampa pubblicato sul sito del Dipartimento per l'informazione e l'editoria. In particolare, dal 1° al 31 gennaio 2020 i soggetti che hanno presentato la Comunicazione per l'accesso al bonus pubblicità per il 2019 possono presentare, attraverso i servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate, la Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati nel 2019. Si ricorda che dopo la conversione in legge del DL 59/2019 il bonus pubblicità spetta nella misura unica del 75% del valore incrementale degli investimenti.

Per inviare la dichiarazione sostitutiva bisogna accedere all'apposita procedura nell'area riservata del sito dell'Agenzia delle Entrate, da menù "Servizi per" alla voce "Comunicare" utilizzando le credenziali

  • SPID,
  • Entratel e Fisconline,
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

All'atto della presentazione della dichiarazione sostitutiva, la procedura informatica riproporrà i dati della relativa comunicazione per l'accesso validamente presentata, con la possibilità di confermare o di modificare - attenzione però: solo in diminuzione - gli importi richiesti. A tal fine, in caso di accesso da parte di un intermediario, sarà necessario inserire il protocollo telematico della comunicazione per l'accesso già presentata.

Per quanto riguarda la tempistica per accedere al bonus pubblicità è necessario

  • dal 1° al 31 marzo dell’anno per il quale si chiede l’agevolazione inviare la “Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta”, che è una sorta di prenotazione delle risorse, contenente i dati degli investimenti già effettuati e/o da effettuare nell'anno agevolato;
  • dal 1° al 31 gennaio dell’anno successivo: i soggetti che hanno inviato la “comunicazione per l’accesso” debbono inviare la “Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati” attestante gli investimenti effettivamente realizzati nell'anno agevolato.

Nel Focus sulle Agevolazioni  e-book e fogli di calcolo tra i quali ti segnaliamo: 

Le agevolazioni per imprese e professionisti eBook 2020

Fonte: Fisco e Tasse





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)