Rassegna stampa Pubblicato il 19/08/2019

Fattura elettronica gruppo IVA: possibili più canali di ricezione

fattura elettronica consultazione

Fatturazione elettronica: chiariti i codici destinatari per le società aderenti al Gruppo IVA

Sono numerosi ma sempre necessari i chiarimenti forniti dall'Agenzia delle Entrate sul tema della fatturazione elettronica. In particolare nella FAQ n.69 pubblicata il 19 luglio 2019 è stato chiesto all'Agenzia delle Entrate se il Gruppo IVA possa chiedere un codice destinatario per ciascuna società aderente al gruppo.

Nel rispondere, l'amministrazione ha precisato che il gruppo può avere più canali di ricezione (più PEC o più codici SdI) ma in tal caso l’operatore (unica partita IVA) dovrà valutare di non usare il servizio di “registrazione dell’indirizzo telematico”.
L'Agenzia delle Entrate ha inoltre ricordato che il Gruppo IVA è un operatore unico ai fini IVA e quindi:

  • le fatture emesse dal Gruppo devono riportare – nella sezione cedente/prestatore – la partita IVA del Gruppo e il codice fiscale del singolo partecipante al Gruppo a cui l’operazione è riferibile;
  • le fatture ricevute dal Gruppo devono riportare – nella sezione cessionario/committente – la partita IVA del Gruppo e il codice fiscale del singolo partecipante al Gruppo a cui l’operazione è riferibile.

Per approfondire ti segnaliamo:

Fonte: Fisco e Tasse




Prodotti per Fatturazione elettronica 2020

12,40 € + IVA
10,48 € + IVA
 
4,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)