Rassegna stampa Pubblicato il 07/01/2019

Contributi lavoro domestico, scadenza il 10.1.2019

colf lavoro domestico

Modalità di pagamento e detrazione fiscale dei contributi per collaboratori domestici e badanti. Ultima scadenza relativa al 2018 per i contributi previdenziali

In arrivo l'ultima scadenza 2018 per i contributi  per i collaboratori domestici e le badanti ; il prossimo 10 gennaio 2019 scade il termine per il pagamento dei contributi relativi al 4° trimestre 2018. L'import puo essere  calcolato  con il servizio messo a disposizione sul portale www.inps.it.

Gli importi sono stati comunicati  con la circolare n. 15  del 31 gennaio 2018.

Il pagamento  può essere effettuato attraverso le seguenti modalità:

  • online  sul  portale dei pagamenti  alla pubblica amministrazione pagoPA, con carta di credito, carta di debito oppure bonifico da conto corrente bancario;
  • rivolgendosi ai soggetti aderenti al circuito “Reti Amiche”, senza necessità del bollettino cartaceo, ma semplicemente con codice fiscale e codice rapporto di lavoro:
  • nelle  tabaccherie che aderiscono al circuito di Lottomatica e che espongono il logo Servizi INPS;
  • presso gli sportelli bancari di Unicredit SpA e sul  sito del gruppo Unicredit SpA per i clienti titolari del servizio di banca online;
  • presso tutti gli sportelli di Poste Italiane utilizzando il bollettino MAV (Pagamento Mediante Avviso) inviato dall’INPS o fornito dal consulente del lavoro ;

Il bollettino di pagamento puo anche essere    generato e stampato

  • autonomamente collegandosi al portale dei pagamenti all’interno della sezione lavoratori domestici;
  • presso le aree di front office delle sedi INPS, utilizzando lo sportello automatico per il cittadino con autenticazione mediante tessera sanitaria;
  • utilizzando l’avviso di pagamento pagoPA generato online tramite il portale dei pagamenti all’interno della sezione lavoratori domestici.

Si ricorda che i contributi obbligatori versati per le colf e per gli addetti all'assistenza possono essere dedotti dal proprio reddito per un importo massimo di 1.549,36 euro l'anno. A questo fine il datore di lavoro deve conservare le ricevute dei bollettini INPS. L'importo massimo deducibile è fisso e non varia in base ai redditi dichiarati.

Per gli addetti all'assistenza di persone non autosufficienti, le spese sono detraibili dall'imposta lorda nella misura del 19% delle spese sostenute, per un importo massimo di 2.100 euro l'anno. La detrazione spetta al soggetto non autosufficiente oppure  ai familiari che affrontano la spesa.

In tema di lavoro dipendente ti potrebbero interessare i nostri ebook in pdf e fogli di calcolo.
Oppure  il volume Formulario completo del lavoro  di M. Marrucci (libro di carta - Maggioli editore 850 formule - 600 pagine)

Ti puo interessare il volume "Paghe e contributi "di A. Gerbaldi (libro di carta - Maggioli editore) e l'ebook aggiornato "Pensioni 2019" di L. Pelliccia 

Fonte: Inps




Prodotti per La rubrica del lavoro , Lavoro Dipendente, Contributi Previdenziali

64,82 € + IVA
42,24 € + IVA
 
24,28 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)