notificazione atti al vecchio indirizzo contribuente

Rassegna stampa Pubblicato il 09/11/2018

Edilizia: notifica preliminare anche alla Prefettura

La notifica preliminare dei cantieri all'ASL va inviata anche al Prefetto . Lo prevede il Decreto Immigrazione

Con il Decreto immigrazione viene modificato l'obbligo sul  monitoraggio dei cantieri edili,  richiedendo l'invio della notifica preliminare anche alla Prefettura.

Come previsto dall’articolo 99 del titolo IV del D.Lgs 81/2008 prima dell’inizio delle attività di cantiere, il responsabile dei lavori  o il committente degli stessi, devono inviare la  “notifica preliminare” all’Azienda Unità Sanitaria Locale e alla Direzione Provinciale del Lavoro territorialmente competenti. 

Ricordiamo che la notifica preliminare deve essere inoltrata  per i  cantieri in cui è prevista la presenza di più imprese esecutrici anche non contemporanea, o nei casi in cui intervengano modifiche in corso d'opera e  nei cantieri in cui operi anche solo un’impresa con entita presunta di lavoro  superiore a duecento uomini giorno. La sanzione per la mancata trasmissione consiste nella sospensione dell’efficacia del titolo abilitativo.

Recentemente il D. lgs. n. 113 del 04 ottobre 2018, recante le “Disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonché misure per la funzionalità Ministero dell’interno e l’organizzazione e il funzionamento dell’Agenzia nazionale”  con l'art. 26 ha modificato  questo adempimento  inserendo tra i destinatari della notifica preliminare anche la Prefettura.

La misura  rientra nel contrasto  al lavoro irregolare e coinvolge  la Prefettura che si occupa della gestione delle attività fraudolente, e in particolare dei rischi di ingerenza della criminalità di stampo mafioso nell’ambito dei cantieri edili.

L'obbligo è in vigore dallo scorso 5 ottobre, data di entrata in vigore del D.Lgs. n.113 2018.

 

Ti potrebbe interessare: "Tutto sulle Imprese edili"pacchetto completo di 3 eBook in pdf sugli aspetti gestionali, contabili e fiscali delle imprese edili, applicazione dell'Iva con 100 casi risolti. (disponibili anche singolarmente)

E' disponibile  anche "La busta paga in edilizia" guida ed esempi di compilazione di M.C. Prudente (E-book  - 58 pagine)

Fonte: Gazzetta Ufficiale





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)