HOME

/

DIRITTO

/

IL CONDOMINIO 2022

/

AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO: SEMPLIFICAZIONI PER LA DICHIARAZIONE

2 minuti, Redazione , 21/09/2018

Amministratori di condominio: semplificazioni per la dichiarazione

Semplificazioni nella compilazione dei dichiarativi per gli amministratori di condominio nel caso di recupero del patrimonio edilizio su parti comuni

Sono esonerati dalla compilazione della sezione III del quadro AC del modello Redditi e del quadro K del modello 730 gli interventi di recupero del patrimonio edilizio su parti comuni di edifici condominiali nel caso di bonifici soggetti a ritenuta alla fonte. E' questo il chiarimento principale contenuto nella Risoluzione 67/E del 20 settembre 2018 dell'Agenzia delle Entrate.

Come ricordato nel documento di prassi, l’articolo 7, comma 9, primo e secondo periodo, del DPR 605/1973 prevede che gli “amministratori di condominio negli edifici devono comunicare annualmente all’anagrafe tributaria l’ammontare dei beni e servizi acquistati dal condominio e i dati identificativi dei relativi fornitori.".

L’articolo 1, comma 1, del DM 12 novembre 1998 stabilisce che l’amministratore del condominio negli edifici deve comunicare annualmente,

  • il proprio codice fiscale
  • i propri dati anagrafici (cognome, nome, luogo e data di nascita)
  • relativamente a ciascun condominio, il codice fiscale, la denominazione, l'indirizzo completo e lo specifico codice di natura giuridica;
  • relativamente a ciascun fornitore, il cognome e il nome, la data e il luogo di nascita se persona fisica, ovvero la ragione o denominazione sociale se altro soggetto, il codice fiscale, il domicilio fiscale, nonché l'importo complessivo degli acquisti di beni e servizi effettuati nell'anno solare.

Il successivo comma 2 esclude dall’obbligo di comunicazione i dati relativi alle forniture di acqua, energia elettrica e gas, i dati relativi alle forniture di servizi che hanno comportato il pagamento di compensi soggetti alle ritenute alla fonte e, con riferimento al singolo fornitore, i dati indicati nel punto precedente qualora l’importo complessivo degli acquisti effettuati nell’anno solare non sia superiore a lire cinquecentomila (258 euro).

In base alle citate norme, le dichiarazioni dei redditi contengono un apposito quadro per la comunicazione dell’amministratore del condominio, il quadro AC nel modello Redditi ed il quadro K nel modello 730, composto da tre sezioni: 

  • la sezione I contiene i dati necessari all’identificazione del condominio;
  • la sezione II contiene i dati catastali dell’edificio condominiale oggetto degli interventi di recupero del patrimonio edilizio;
  • la sezione III contiene le informazioni relative ai fornitori e agli acquisti di beni e servizi.

Alcuni operatori hanno chiesto alle Entrate, se l’esonero dalla compilazione della sezione III del quadro AC sussista anche in tutte le ipotesi in cui sia stata operata dalle banche una ritenuta sulle somme pagate dal condominio all’impresa che ha effettuato interventi di recupero del patrimonio edilizio sulle parti comuni dell’edificio. Poiché dette somme sono soggette a ritenuta alla fonte a titolo di acconto dell’imposta sui redditi da parte degli intermediari (banche e Poste Italiane Spa ) e, pertanto, sono già esposte nella dichiarazione dei sostituti d’imposta modello 770, si ritiene che tale ipotesi possa rientrare nel caso di esonero.

I dati contenuti nei bonifici relativi agli interventi di recupero del patrimonio edilizio su cui vengono applicate le ritenute d’acconto da parte degli intermediari sono, inoltre, già comunicati all’Amministrazione finanziaria tramite il flusso telematico “Bonifici per spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici”.

La sezione III del quadro AC del modello Redditi e del quadro K del modello 730, contenente i dati relativi ai fornitori e agli acquisti di beni e servizi, nelle ipotesi in cui sia stata operata dalle banche una ritenuta alla fonte sulle somme pagate dal condominio all’impresa che ha effettuato gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, può, pertanto, non essere compilata da parte dell’amministratore.

Allegato

Risoluzione 67 20.9.2018 Agenzia delle Entrate

Tag: IL CONDOMINIO 2022 IL CONDOMINIO 2022

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

IL CONDOMINIO 2022 · 17/06/2022 Condominio: come funziona il diritto di accesso ai documenti

Accesso ai documenti contabili e amministrativi del condominio: diritti, doveri e comportamenti illeciti dei condomini e dell’amministratore. Gli strumenti giudiziari

Condominio: come funziona il diritto di accesso ai documenti

Accesso ai documenti contabili e amministrativi del condominio: diritti, doveri e comportamenti illeciti dei condomini e dell’amministratore. Gli strumenti giudiziari

Condomino apparente e recupero crediti: gli obblighi di verifica dell’amministratore

Registro anagrafe condominiale e obbligo di verifica per l'amministratore sulla proprietà dei condòmini ai fini del recupero dei crediti. Facciamo il punto

Condominio: Superbonus, sconto in fattura e morosità

I condomini che non optano per lo sconto in fattura possono sottrarsi al pagamento delle spese per gli interventi con Superbonus?

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.