HOME

/

DIRITTO

/

UNIONI CIVILI E CONVIVENZE DI FATTO

/

DICHIARAZIONI DEI REDDITI 2018: CHIARIMENTI SULLE UNIONI CIVILI

1 minuto, Redazione , 02/07/2018

Dichiarazioni dei redditi 2018: chiarimenti sulle unioni civili

Unioni civili e convivenze di fatto: come incidono nella dichiarazione dei redditi 2018

Nella Circolare guida dell'Agenzia delle Entrate sulle dichiarazioni dei redditi 730 sono stati forniti chiarimenti in merito alle unioni civili e le convivenze di fatto (Circolare 7/e del 27 aprile 2018). Com'è noto, la legge 76 del 2016 - Regolamentazione delle unioni civili tra le persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze (c.d. legge Cirinnà) equipara al vincolo giuridico derivante dal matrimonio quello prodotto dalle unioni civili, stabilendo che, fatte salve le previsioni del codice civile non richiamate espressamente e quelle della legge sull’adozione (L. n. 184 del 1983), le disposizioni che si riferiscono al matrimonio e le disposizioni contenenti le parole “coniuge”, “coniugi” o termini equivalenti, ovunque ricorrono nelle leggi, negli atti aventi forza di legge, nei regolamenti nonché negli atti amministrativi e nei contratti collettivi, si applicano anche ad ognuna delle parti dell’unione civile tra persone dello stesso sesso.” (art.1, comma 20).

In caso di unioni civili celebrate all’estero, la fruizione delle agevolazioni fiscali per familiari a carico, e per le spese ad essi relative, è ammessa a partire dal

  • 5 giugno 2016 (data di entrata in vigore della legge Cirinnà)
  • dalla data di celebrazione del matrimonio, se successiva, sempreché la trascrizione del matrimonio nei registri dello stato civile sia già intervenuta al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi.

Per quanto riguarda, invece, le convivenze di fatto, di cui all’art. 1, commi 36 e 37, della citata legge n. 76 del 2016, tra due persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso comune, la legge Cirinnà non ha disposto l’equiparazione al matrimonio. Pertanto, il convivente non può fruire della detrazione relativa alle spese sostenute nell’interesse dell’altro convivente.

Equiparazione al matrimonio per le dichiarazioni dei redditi
Unioni civili Equiparazione al matrimonio dal momento dell'unione
Unioni civili celebrate all'estero Equiparazione al matrimonio dal 5 giugno 2016 o dall'unione se successiva a tale data
Convivenze di fatto Nessuna equiparazione al matrimonio

Tag: DICHIARAZIONE 730/2021 DICHIARAZIONE 730/2021 REDDITI PERSONE FISICHE 2021 REDDITI PERSONE FISICHE 2021 UNIONI CIVILI E CONVIVENZE DI FATTO UNIONI CIVILI E CONVIVENZE DI FATTO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

UNIONI CIVILI E CONVIVENZE DI FATTO · 16/04/2021 Nucleo familiare 2021: da chi è composto ?

Nucleo familiare: cosa si intende secondo la normativa in vigore; le differenze con lo stato di famiglia La definizione ai fini ISEE e degli assegni familiari

Nucleo familiare 2021: da chi è composto ?

Nucleo familiare: cosa si intende secondo la normativa in vigore; le differenze con lo stato di famiglia La definizione ai fini ISEE e degli assegni familiari

Unioni di fatto: convivente superstite e diritto di abitazione

Il convivente di fatto superstite ha diritto di continuare ad abitare nella casa di proprietà del defunto, per 2 anni o per un periodo pari alla convivenza se superiore, e comunque non oltre 5 anni

Dichiarazioni dei redditi 2018: chiarimenti sulle unioni civili

Unioni civili e convivenze di fatto: come incidono nella dichiarazione dei redditi 2018

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.