attenzione

Rassegna stampa Pubblicato il 07/03/2018

Niente CU per le prestazioni occasionali

Chiarimento INPS ai consulenti del lavoro sulla compilazione della casella 29 della Certificazione unica . Non dovuta per i datori di lavoro occasionale

Un chiarimento INPS sollecitato dal Consiglio degli ordini dei Consulenti del lavoro,  giunge a ridosso della scadenza del 7 marzo per la spedizione della Certificazione Unica. Il comunicato  apparso sul sito ufficiale dei Consulenti del lavoro infatti afferma che :  "A pagina 62 delle istruzioni ministeriali,  fra i codici che è possibile inserire  nella casella 49  sono stati istituiti anche il 98 e 99, rispettivamente per indicare il "Tipo Rapporto" Libretto Famiglia  o  Contratto di Prestazione Occasionale (art.54 bis D.L. n. 50/2017). È stato precisato, inoltre, che l’utilizzatore del Contratto di prestazione occasionale o di Libretto Famiglia non deve procedere alla compilazione della Certificazione Unica per il prestatore, essendo l'onere a carico dell'Istituto".

Resta sempre aggiornato con  l'abbonamento alla CIRCOLARE SETTIMANALE DEL LAVORO con BANCA DATI documentale di normativa , prassi, giurisprudenza e  contrattualistica del lavoro. Vedi qui gli indici delle ultime uscite !

 

Ti potrebbe interessare anche l' e-book Nuovi voucher lavoro occasionale, co.co.co, intermittente di A.Orlando, R. Quintavalle

 

Fonte: Fondazione Studi Consulenti del Lavoro





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)