domanda amianto

Rassegna stampa Pubblicato il 13/09/2017

Pensione di inabilità da amianto: domande entro il 16.9 2017

I requisiti e la procedura per la domanda di pensione di inabilità INPS per patologie connesse all'amiantom secondo le nuove disposizioni della legge di stabilità 2017

 Il prossimo 16 settembre 2017 scade il termine per la presentazione della domanda per la pensione di inabilità da esposizione all'amianto  

Sono interessati i  lavoratori colpiti da  patologie asbesto-correlate riconosciute dall'INAIL:  mesotelioma,  carcinoma polmonare ed asbestosi .

Il beneficio consiste nella pensione di inabilità, erogata dall' INPS  fino ad esaurimento delle risorse disponibili, senza limiti di anzianità contributiva ed anagrafica,   ed è stato introdotto dall'art. 1, comma 250, della Legge di Bilancio 2017. 

 L'unico requisito richiesto  è l'anzianità contributiva di 5 anni, mentre è stata eliminata la condizione di avere  3  anni di contributi nei  5 antecedenti la domanda di pensione.

La domanda va inviata in forma telematica sul portale www.inps.it  sia personalmente  utilizzando il proprio PIN INPS (o codice SPID o Carta nazionale Servizi ) oppure recandosi presso  un patronato . Nel messaggio INPS   n. 3249 del 4.8.2017  viene specificato che le domande sono in realta due: una di certificazione del possesso dei requisiti e la domanda di pensione vera e propria .

Andranno quindi inseriti  nella prima “Verifica del requisito a pensione di inabilità Art. 1, c. 250, legge 232/2016” i seguenti dati:

Gruppo:                 0007           – Certificazione

Sottogruppo:          0062           – Diritto a pensione

Tipo:                      0168           – Inabilità Art. 1, c. 250, legge 232/2016

nella seconda : “Pensione di Inabilità articolo 1 comma 250 legge 232/2016”,  i seguenti dati

Gruppo:                 0002           – Inabilità/Invalidità

Sottogruppo:          0012           – Pensione di Inabilità

Tipo:                      0168           – Inabilità Art. 1, c. 250, legge 232/2016

 Alla prima domanda ( verifica dei requisiti )  questa domanda  è obbligatorio allegare a seguente documentazione:

  •     per i lavoratori del settore privato la certificazione rilasciata dall’INAIL ovvero una dichiarazione dell’interessato che attesti il possesso dei requisiti , nonché l’eventuale percezione della rendita diretta INAIL per la stessa malattia,
  •     per i lavoratori del settore pubblico  serve la certificazione della dipendenza dell'infermità da causa di servizio, rilasciata dalle apposite commissioni  

Non è richiesta invece la compilazione del  modello SS3. 

Resta sempre aggiornato con  l'abbonamento alla CIRCOLARE SETTIMANALE DEL LAVORO con BANCA DATI documentale di normativa , prassi, giurisprudenza e  contrattualistica del lavoro. Vedi qui gli indici delle ultime uscite !

Fonte: Inps


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)