E Book

La pensione ai superstiti

9,90€ + IVA

IN SCONTO 10,90

E Book

Superbonus 2024 (eBook)

16,90€ + IVA

IN SCONTO 18,90
HOME

/

LAVORO

/

MATERNITÀ, FAMIGLIA, CONCILIAZIONE VITA-LAVORO

/

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE STRANIERI IN ITALIA: SOLO DIGITALE

1 minuto, Redazione , 29/08/2017

Ricongiungimento familiare stranieri in Italia: solo digitale

Dal 17 agosto 2017 la domanda di ricongiungimento familiare da parte di cittadini stranieri in Italia è completamente digitale. Ecco le novità.

Ascolta la versione audio dell'articolo

Il Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione del Ministero dell'Interno, con la circolare 2805 del 31 luglio 2017 , ha ridefinito la procedura di presentazione della domanda di ricongiungimento familiare da parte di cittadini stranieri regolarmente soggiornanti  (D.L. n. 13/2017, convertito dalla L. n. 46/2017).

Le principali novità sono due:

  •  dal 17 agosto 2017, la procedura è diventata completamente digitale .
  • Cio consente di velocizzare il rilascio , previsto dalla norma entro e non oltre  90 giorni dalla data della richiesta .

In sostanza tutta la documentazione relativa al reddito e all'alloggio, da allegare alla domanda  "domanda di nulla osta al ricongiungimento familiare", deve essere scannerizzata e inviata in modalità informatica  allo Sportello Unico per l'Immigrazione, presso la Prefettura -competente per il luogo in cui il richiedente è domiciliato   

 Come noto la domanda di nulla osta al ricongiungimento deve essere corredata dai documenti che comprovino la sussistenza dei due principali requisiti:

    a) un alloggio conforme ai requisiti igienico-sanitari, nonché di idoneità abitativa, accertati dal Comune. Nel caso di un figlio di età inferiore a 14 anni al seguito di uno dei genitori, è sufficiente il consenso del titolare dell'alloggio nel quale il minore effettivamente dimorerà;
    b) un reddito minimo annuo derivante da fonti lecite non inferiore all'importo annuo dell'assegno sociale,  aumentato della metà dell'importo dell'assegno sociale per ogni familiare da ricongiungere. Per il ricongiungimento di due o più figli  è richiesto, un reddito non inferiore al doppio dell'importo annuo dell'assegno sociale. Si tiene conto anche del reddito annuo complessivo dei familiari conviventi con il richiedente.

La nuova procedura prevede che  dopo l'invio  e non oltre 90 giorni dalla richiesta, il richiedente venga convocato presso lo Sportello per la consegna dei documenti in originale  e nella stessa occasione viene data comunicazione dell'ottenimento , o meno, del  nulla osta per il ricongiungimento familiare. 

Trovi qui la circolare integrale del Ministero dell'Interno

Su questi temi segui il dossier gratuito Stranieri in Italia

Tag: STRANIERI IN ITALIA STRANIERI IN ITALIA LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO MATERNITÀ, FAMIGLIA, CONCILIAZIONE VITA-LAVORO MATERNITÀ, FAMIGLIA, CONCILIAZIONE VITA-LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

MATERNITÀ, FAMIGLIA, CONCILIAZIONE VITA-LAVORO · 11/04/2024 Sgravio contributivo lavoratrici madri: conguaglio arretrati entro maggio

Tutte le istruzioni sul taglio dei contributi per le lavoratrici con almeno due figli secondo la legge di bilancio 2024. Codici uniemens e recupero arretrati

Sgravio contributivo lavoratrici madri: conguaglio arretrati entro maggio

Tutte le istruzioni sul taglio dei contributi per le lavoratrici con almeno due figli secondo la legge di bilancio 2024. Codici uniemens e recupero arretrati

Contributo genitori separati: domande entro il 31 marzo

In corso la procedura di richiesta degli assegni per i genitori separati in difficoltà A chi spettano i contributi, come si richiedono: le istruzioni INPS

Domande Assegno Unico: possibile modifica  incarico ai patronati

Nuova funzione di subentro degli istituti di patronato nelle domande di assegno unico già presentate sul web in autonomia o con un altro intermediario

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.