IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 01/09/2017

Opere edificatorie: tassata plusvalenza per l'erede

Tempo di lettura: 1 minuto
sentenza_tenuità_ reato_tributario_168

Se tra il momento dell'acquisto e quello dell'alienazione sono state compiute attività per aumentare il valore dei beni, la plusvalenza va tassata

Commenta Stampa

La Corte di Cassazione, con sentenza 13071 dello scorso maggio, ha ribadito il principio in base al quale, la vendita di un terreno sul quale, dopo l'acquisto, sono state realizzate opere intese a renderlo edificabile, che ne hanno aumentato il valore, genera sempre una plusvalenza tassabile ai fini Irpef, anche nell'ipotesi in cui il bene sia pervenuto al contribuente a seguito di successione mortis causa.

La controversia nasceva dalla notifica di un avviso di accertamento contenente la tassazione della plusvalenza derivante dalla cessione di un terreno di proprietà, sul quale erano state realizzate attività edificatorie. Il contribuente ricorreva in CTP e in CTR dove gli veniva annullato l'atto di accertamento. L'amministrazione finanziaria ricorreva per Cassazione che le dava ragione e cassava la sentenza della CTR. 

La questione ruotava attorno alla corretta qualificazione e determinazione delle plusvalenze derivanti dalla cessione di terreni, su cui sono state realizzate attività edificatorie, nella particolare ipotesi di acquisto per successione. In tutti i gradi del giudizio, i giudici di merito hanno escluso la qualificazione di plusvalenza imponibile perché, essendo stato acquisito l'immobile per successione mortis causa, non si genererebbe mai una plusvalenza tassabile in capo al contribuente.

I giudici della Corte di Cassazione hanno ribaltato il giudizio di merito in quanto il realizzo di una plusvalenza derivante dalla cessione di un terreno, su cui sono state realizzate opere edificatorie che ne hanno aumentato il valore, costituisce reddito tassabile ai fini delle imposte dirette, quand'anche il bene sia pervenuto al contribuente per successione o per divisione ereditaria. La Corte ha ribadito che, "quando tra il momento dell'acquisto e quello dell'alienazione siano state compiute attività e operazioni intese ad aumentare il valore dei beni così pervenuti", si genera, comunque, materia imponibile in capo al cedente, indipendentemente dalle modalità di acquisizione del cespite.

Ti può interessare  anche l'abbonamento ai COMMENTI ALLA GIURISPRUDENZA FISCALE E DEL LAVORO: I nostri esperti legali commentano settimanalmente le pronunce piu interessanti con analisi normative, orientamenti giurisprudenziali e  testo integrale delle sentenze.

Guarda qui l'indice delle ultime uscite!

Fonte: Fisco Oggi


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Credito di imposta nuovi investimenti (excel)
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 49,90 € + IVA fino al 2021-02-15
Affrancamento partecipazioni 2021 (excel)
In PROMOZIONE a 34,90 € + IVA invece di 39,90 € + IVA fino al 2021-02-15
Valutazione d'azienda e Affrancamento: Pacchetto
In PROMOZIONE a 119,90 € + IVA invece di 159,96 € + IVA fino al 2060-12-31
Affrancamento terreni 2021 (excel)
In PROMOZIONE a 34,90 € + IVA invece di 39,90 € + IVA fino al 2021-02-15

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE