IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 19/06/2017

Manovra correttiva 2017: novità per reclamo e mediazione

Tempo di lettura: 1 minuto
168x126 mediazione e mediatori 1

Reclamo e mediazione 2017: aumentato il limite a 50.000 e estensione dell'istituto anche agli atti emessi dall'agente della riscossione

Commenta Stampa

Il limite massimo delle controversie entro il quale è necessario utilizzare gli strumenti del reclamo e della mediazione è stata modificato dal decreto legge 50 del 24 aprile 2017  e confermato dalla legge di conversione.

Il legislatore con queste modifiche intende

  • ampliare l’ambito di applicazione della mediazione anche agli atti emessi dall’agente della riscossione
  • ampliare l’importo delle controversie entro il quale va utilizzato l’istituto della mediazione.

In particolare, per quanto riguarda il primo punto in base all’articolo 10 del DL 50/2017 è prevista l’estensione anche per gli agenti della riscossione che concludono accordi di mediazione la limitazione di responsabilità per danno erariale alle sole ipotesi di dolo con esclusione della colpa grave.
Per quanto riguarda il secondo punto invece, dagli attuali 20.000 euro, per gli atti impugnabili notificati dal 1° gennaio 2018 il limite massimo della controversia per il reclamo e la mediazione sia pari a 50.000 euro.
Quindi queste novità riguardano gli atti ricevuti dopo il 1° gennaio 2017 che:

  • domandano il pagamento per importi inferiori a 50.000 euro
  • negano il rimborso di tributi per importi inferiori a 50.000 euro
  • dinieghi alla restituzione di imposte entro i 90 giorni dalla presentazione dell’istanza di rimborso

In sede di conversione è stato previsto che sono esclusi dalla mediazione i tributi costituenti risorse proprie tradizionali di cui all'art. 2, par. 1 lett.a) della decisione 2014/335/Euratom del Consiglio, del 26 maggio 2014. Trattasi delle entrate provenienti dalle risorse proprie tradizionali costituite da prelievi, premi, importi supplementari o compensativi, importi o elementi aggiuntivi, dazi della tariffa doganale comune e altri dazi fissati o da fissare da parte delle istituzioni dell’Unione sugli scambi con paesi terzi, dazi  doganali sui prodotti che rientrano nell’ambito di applicazione del trattato, ormai scaduto, che istituisce la Comunità europea del carbone e dell’acciaio, nonché contributi e altri dazi previsti nell’ambito dell’organizzazione comune dei mercati nel settore dello zucchero.

 

Segui le novità nel Dossier dedicato alla Manovra correttiva 2017

Per tutti gli e-book, i software e i tool sulla manovra correttiva 2017 guarda i prodotti sul business center

Ti segnaliamo inoltre

Fonte: Fisco e Tasse


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Superbonus: Check-list conformità e calcolo compenso
In PROMOZIONE a 31,89 € + IVA invece di 39,90 € + IVA fino al 2020-12-15
Partita Doppia 3: Casi pratici
In PROMOZIONE a 18,90 € + IVA invece di 19,90 € + IVA fino al 2020-12-19
La significativita' di revisione (Excel)
In PROMOZIONE a 12,90 € + IVA invece di 16,90 € + IVA fino al 2020-12-15
Calcolo Credito imposta Ricerca e Sviluppo 2020 (excel)
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2020-12-15

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE