HOME

/

NORME

/

GIURISPRUDENZA

/

COSTI TROPPO ALTI E REDDITO TROPPO BASSO: RISCHIO ACCERTAMENTO

1 minuto, Redazione , 20/01/2017

Costi troppo alti e reddito troppo basso: rischio accertamento

In caso di mancata risposta a una richiesta di documentazione, l’ufficio può procedere ad accertamento induttivo sulla base di dati e notizie: a dirlo è la Cassazione

Se a fronte di una richiesta di documentazione con invito o questionario non si risponde l’Amministrazione può procedere ad accertamento induttivo sulla base di dati e notizie comunque raccolti, come l’esistenza di costi sproporzionati rispetto al reddito dichiarato. È questo il principio che si può ricavare dall’ordinanza n. 26078 del 16 dicembre 2016 della Cassazione.

La vicenda processuale
Un contribuente riceveva due avvisi di accertamento, con i quali l’Agenzia delle Entrate ricostruiva il reddito in via induttiva partendo dal dato dei costi, considerati sproporzionati rispetto ai redditi dichiarati.
Il ricorso proposto dal contribuente veniva accolto sia in primo grado sia in appello in quanto secondo la Ctr della Lombardia, gli elementi addotti dall’ufficio non erano sufficienti a giustificare la rettifica del reddito dichiarato.
Ricorre per Cassazione l'Amministrazione denunciando tra l’altro, violazione dell’articolo 39 del Dpr 600/1973, per avere la Ctr “penalizzato” l’ufficio, pur in presenza di una metodologia di accertamento di tipo induttivo che avrebbe dovuto determinare l’inversione dell’onere probatorio a carico del contribuente.

La pronuncia della Cassazione
La suprema Corte ha considerato fondato il motivo di ricorso, cassando con rinvio la sentenza impugnata. Secondo i giudici, “il recupero dell'IVA e degli altri tributi è dipeso dalla mancata dimostrazione dei costi contestati dall'Ufficio al contribuente come esorbitanti”, ai sensi dell’articolo 39, comma 2 lettera d-bis), che legittima l’utilizzo della metodologia induttiva nel caso di omessa risposta a un questionario o a un invito a fornire documenti.


Si ricorda che il legislatore ha individuato tassativamente i presupposti in presenza dei quali può essere utilizzato l'accertamento induttivo:

  • omessa indicazione del reddito d’impresa nella dichiarazione dei redditi
  • mancanza di una o più scritture contabili obbligatorie o di loro inattendibilità a causa di gravi omissioni o false indicazioni
  • rifiuto di compilazione e restituzione di un questionario o di un invito a esibire documenti
  • omessa presentazione dei modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore o di indicazione di cause di esclusione o di inapplicabilità non sussistenti.

Analoghe le disposizioni dell’articolo 41 dello stesso Dpr e dall’articolo 55 del Dpr 633/1972 in caso di omessa presentazione della dichiarazione, o di dichiarazione nulla, ai fini delle imposte dirette e dell’Iva.

Abbonati ai commenti Giurisprudenza Fiscale e Lavoro : le più significative pronunce della Cassazione, della Corte Europea e dei tribunali in materia  tributaria e giuslavoristica, spiegate e commentate da avvocati ed esperti di fama nazionale. Ben 4 invii settimanali direttamente nella mail dell'abbonato e sempre disponibili nell'area riservata, con commento e sentenza in forma integrale

Tag: ACCERTAMENTO E CONTROLLI ACCERTAMENTO E CONTROLLI GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA RUBRICA DEL LAVORO · 08/04/2022 Reversibilità pensione al nipote a carico: Corte Cost. n. 88-2022

Sentenza della Corte costituzionale: pensione di reversibilità anche al nipote maggiorenne inabile, come già previsto per i nipoti minori a carico

Reversibilità pensione al nipote a carico: Corte Cost. n. 88-2022

Sentenza della Corte costituzionale: pensione di reversibilità anche al nipote maggiorenne inabile, come già previsto per i nipoti minori a carico

Lavoratore inidoneo: obbligo di altre mansioni, con riserva, per la Corte UE

Il lavoratore disabile in tirocinio, va destinato ad altro posto in caso di inidoneità alle mansioni a meno che ciò non imponga un onere eccessivo al datore di lavoro

Responsabilità contribuente per mancata presentazione dichiarazione dal commercialista

Dichiarazioni fiscali omesse per condotta infedele del commercialista? Il contribuente non è sanzionabile

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.