IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 31/08/2016

Donazione di denaro ai figli ancora una sentenza della Cassazione

Tempo di lettura: 1 minuto
donazione immobile reato 168x126

La Cassazione interviene sulla donazione di una ingente somma ai figli per l'acquisto di un immobile specificando i presupposti dell'imponibilità

Commenta Stampa

La Cassazione con la sentenza n. 13133 del 24 giugno 2016 ha fornito indicazioni sulla donazione indiretta informale, specificando l’imponibilità di questa operazione. La sentenza è importante in quanto l'interpretazione fornita dalla Suprema Corte, supera quando disposto dalla Legge.

In generale, la donazione indiretta si realizza quando viene donato un importo monetario, in luogo di un bene. È il caso, ad esempio, di un genitore, che anziché regalare al figlio direttamente un appartamento, gli corrisponde un importo in denaro pari all’acquisto di un’abitazione, donandogliela così indirettamente.

Nella controversia oggetto della sentenza, i genitori avevano donato ai figli la cifra di 2.500.000.000 di lire per l’acquisto di due abitazioni. I contribuenti ricevono avviso di accertamento per mancata imposta di donazione , con istanza di autotutela dichiarano la liberalità indiretta da parte dei genitori. Dopo sentenze alterne, l'Agenzia delle Entrate fa ricorso in Cassazione.

La Cassazione nella sentenza 13133/2016 ha sostenuto che, l’esenzione da un tributo e la fruizione di una agevolazione presuppongono che il contribuente faccia «esplicito esercizio» del diritto e pure ne faccia «espressa dichiarazione in atto». Tuttavia tale sentenza, supera quanto previsto dalla Legge che chiede ai fini della non imponibilità, l'esistenza di un collegamento, anche senza l'espressa indicazione dello stesso negli atti.

Le interpretazioni relative all’imponibilità della donazione indiretta a questo punto sono due:

  1. Per la legge → è esente se esiste un collegamento,
  2. Per la corte di cassazione → è esente da imposta solo se il collegamento tra l’importo e il bene acquistato successivamente è espressamente menzionata nel contratto di compravendita. Se manca il collegamento, è dovuta l’imposta di donazione a norma dell’articolo 1, comma 4, del D.Lgs 346/90 (testo unico dell’imposta in materia di successione e donazione.)

Abbonati alla Circolare del giorno, quasi 300 approfondimenti in un anno, precisi, tempestivi e completi, sulle novità e sui temi di maggiore rilevanza fiscale.

Fonte: Il Sole 24 Ore


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 sonia sonia - 03/09/2016
E per questa sentenza, nel frattempo, quanti anni sono. passati? Sonia
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 cesare cesare - 31/08/2016
E' pazzesco, siamo proprio in Italia, dove l'azione legislativa non viene esercitata dai "rappresentanti" dei cittadini ma bensì dalla Magistratura che si permette di andare oltre alla legge. EVVIVA LA DEMOCRAZIA
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Credito di imposta nuovi investimenti (excel)
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 49,90 € + IVA fino al 2021-02-15
Rimborso trasferte 2021 (excel)
In PROMOZIONE a 29,89 € + IVA invece di 34,90 € + IVA fino al 2022-12-31
Modello IVA 2021 (excel)
In PROMOZIONE a 69,90 € + IVA invece di 74,90 € + IVA fino al 2021-02-15
Affrancamento terreni 2021 (excel)
In PROMOZIONE a 34,90 € + IVA invece di 39,90 € + IVA fino al 2021-02-15

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE