IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 24/08/2016

Due esimenti per sfuggire all’applicazione della disciplina CFC rule

Tempo di lettura: 1 minuto
monaco

La disapplicazione della disciplina CFC rule - controlled foreign companies - è ammessa se ricorrono particolari circostanze esimenti

Commenta Stampa

Due sono le circostanze esimenti, previste dal c. 5 dell’art. 167del Tuir, che consentono di disapplicare la disciplina CFC rule:

Prima esimente - la società o altro ente non residente deve svolgere un'effettiva attività industriale o commerciale, come sua principale attività, nel mercato dello Stato o territorio di insediamento

Seconda esimente -  dalle partecipazioni non consegue l’effetto di localizzare i redditi in Stati o territori a regime fiscale privilegiato

Sulla prima esimente l’Agenzia è intervenuta con una circolare del 2010 la n. 51/E tuttora valida che precisa che al socio residente spetta la dimostrazione di tale esimente mediante la prova del  radicamento della partecipata nel Paese estero di insediamento, e dalla disponibilità di una struttura organizzativa idonea allo svolgimento dell’attività commerciale dichiarata, dotata peraltro di autonomia gestionale. Il tutto allo scopo di dimostrare che la struttura estera non è artificiosa.

Sulla seconda esimente interviene la Circolare 35/E del 4 agosto 2016 che alla luce delle modifiche subite dall’art. 167 c.4 del Tuir, aggiorna i criteri per verificare la presenza della seconda esimente.

Dal 1 gennaio 2016 regime fiscale privilegiato è considerato il Paese con una tassazione nominale inferiore al 50% di quella italiana. Tuttavia la seconda esimente puo’ considerarsi verificata quando la la controllata:

- gode di un regime fiscale privilegiato  ma oltre il 75 per cento dei suoi redditi sono prodotti in Stati o territori non privilegiati e sono ivi assoggettati a imposizione ordinaria senza godere di regimi speciali;

oppure

- gode di un regime fiscale privilegiato ma svolge esclusivamente la propria principale attività, ovvero è fiscalmente residente ovvero ha la sede di direzione effettiva in uno Stato o territorio a regime fiscale non privilegiato, nel quale i redditi da essa prodotti sono integralmente assoggettati a tassazione, senza godere di regimi speciali;

oppure 

- è residente in uno Stato o territorio non privilegiato, senza godere di regimi speciali, ma opera in un ordinamento fiscale privilegiato, mediante una stabile organizzazione, il cui reddito è assoggettato integralmente a tassazione ordinaria nello Stato di residenza della casa madre.

Ti potrebbero interessare il Commentario di  Fiscalità internazionale delle società e-book 282 pagine aggiornato con la Circolare 35E del 4 agosto e la  Guida alla compilazione del Quadro FC (eBook 2016)

Segui gli aggiornamenti sui Paradisi Fiscali nel dossier Black List - White List - Paradisi Fiscali

 

Fonte: Fisco e Tasse


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Credito di imposta nuovi investimenti (excel)
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 49,90 € + IVA fino al 2021-02-15
Affrancamento partecipazioni 2021 (excel)
In PROMOZIONE a 34,90 € + IVA invece di 39,90 € + IVA fino al 2021-02-15
Valutazione d'azienda e Affrancamento: Pacchetto
In PROMOZIONE a 119,90 € + IVA invece di 159,96 € + IVA fino al 2060-12-31
Affrancamento terreni 2021 (excel)
In PROMOZIONE a 34,90 € + IVA invece di 39,90 € + IVA fino al 2021-02-15

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE