Rassegna stampa Pubblicato il 09/08/2016

Canone RAI non dovuto: ancora chiarimenti dall'Agenzia

Tv_RAI_168x126

Ieri, con un comunicato stampa, l'Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori chiarimenti sul rimborso del canone Rai non dovuto

Il canone RAI 2016, addebitato automaticamente nella bolletta dell'energia elettrica domestica, è motivo di numerosi chiarimenti da parte dell'Agenzia delle Entrate. Con un comunicato stampa di ieri, 8 agosto 2016, sono stati forniti ulteriori delucidazioni sulle modalità di rimborso nel caso in cui il contribuente abbia erroneamente corrisposto un canone non dovuto.

Per chiedere il rimborso nel caso di pagamento del canone RAi non dovuto; è stato chiarito che va utilizzato il modello disponibile

  • sul sito internet dell’Agenzia (www.agenziaentrate.gov.it);
  • su quello della Rai (www.canone.rai.it).

Dal prossimo 15 settembre, i contribuenti potranno presentare la richiesta di rimborso utilizzando una specifica applicazione web,  direttamente online sul sito delle Entrate.

Alternativamente, per chiedere il rimborso da ora è possibile inviare la richiesta tramite servizio postale con raccomandata all’indirizzo

Agenzia delle Entrate

- Direzione Provinciale 1 di Torino - Ufficio di Torino 1

– Sportello abbonamenti TV – Casella Postale 22

– 10121 Torino.

Nell’istanza oltre ai dati anagrafici e alle informazioni che identificano le fatture su cui il canone è stato addebitato, occorre indicare il codice che individua il motivo della richiesta di rimborso.

Per approfondire questo argomento leggi l'articolo: Canone Rai: ecco come chiedere il rimborso in caso di errori

Per avere informazioni sul canone televisivo nella bolletta elettrica segui il dossier sempre aggiornato: Canone RAI in bolletta

Fonte: Fisco e Tasse




Prodotti consigliati per te

 

GRATIS


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)