Rassegna stampa Pubblicato il 11/07/2016

No all’IRAP per il medico con un dipendente

70x70 sentenze

La CTP di Bologna si allinea alla Corte di Cassazione e dice no all'Irap per un medico con un dipendente

Per  la Commissione Tributaria provinciale  di Bologna l’Irap non è dovuta anche in presenza di una segretaria che fissa gli appuntamenti.

La  sentenza, la n. 778/09/16 , è stata emessa a seguito del ricorso presentato da un medico che esercitava l’attività presso una clinica privata e si allinea alla recente sentenza della Cassazione n. 9451/2016.

Ricordiamo che la sentenza della cassazione n. 9451/2016 ha stabilito che L’Irap per il professionista   non è dovuta se la segretaria o il collaboratore svolgono attività meramente esecutive.

Già un’altra sentenza  la n.  7291/2016  che riguardava i medici convenzionati con il servizio sanitario aveva affermato che l’utilizzo di strutture materiali e personale di segreteria o infermieristico comuni non fanno scattare il presupposto per l’imposta Irap.

Si spera che con questi orientamenti giurisprudenziali l’Agenzia dia istruzioni per abbandonare tutto il contenzioso in atto, stabilendo dei criteri oggettivi che ora purtroppo mancano.

Vai al dossier Come chiedere il rimborso Irap  con contati approfondimenti gratuiti

per approfondire e predisporre l'istanza di rimborso e il ricorso acquista il nostro pratico eBook "IRAP - Rimborsi e ricorsi" che analizza gli aspetti pratico-operativi per richiedere il rimborso dell'Irap, ricco di formulari e giurisprudenza aggiornata.

Fonte: Fisco e Tasse





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)