Rassegna stampa Pubblicato il 14/05/2015

Accertamento catastale, pronti i codici per pagare le somme dovute con F24

Istituiti i codici tributo che consentiranno, dal prossimo 1° giugno, il versamento con F24 delle somme dovute a seguito di accertamento catastale

Con la Risoluzione n. 50/E del 13 maggio 2015, l'Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per il versamento degli importi richiesti dall’Agenzia delle Entrate a seguito di accertamento catastale per inosservanza delle disposizioni in materia immobiliare. Dal prossimo 1° giugno, infatti, come previsto dal provvedimento 23 marzo 2015 che ha esteso le modalità di versamento unitario delle imposte, dei contributi dovuti all’Inps e delle altre somme a favore dello Stato (articolo 17 del D.Lgs. n. 241/1997) ai pagamenti degli importi accertati in ambito catastale, il versamento dei tributi speciali (con relativi interessi e sanzioni), dell’imposta di bollo, degli oneri accessori e delle altre spese dovuti in seguito ad accertamento catastale potrà essere assolto tramite il modello F24. La risoluzione, infine, ricorda che, per le spese di notifica degli atti emessi dagli uffici, deve essere impiegato il codice tributo “806T”, già in uso.

Consulta le nostre proposte in materia di Iva: E-book e fogli di calcolo  per aiutarti nella tua attività quotidiana

Ti potrebbe interessare il Focus sul Business Center su Accertamento e Contenzioso

Ti può essere utile l'e-book Strumenti deflattivi del Contenzioso tributario (eBook)

Fonte: Fisco Oggi




Prodotti consigliati per te

12,90 € + IVA
11,90 € + IVA
 
4,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)