Rassegna stampa Pubblicato il 27/08/2013

Pubblica amministrazione: il Governo vara i decreti

Concorsi riservati per i precari, pensionamenti pre-Fornero fino al 2015

Il Consiglio dei Ministri di ieri ha varato decreto legge e disegno di legge per il riordino della pubblica amministrazione. Le norme intervengono sia dal punto di vista delle regole per assunzioni e pensionamenti ma anche sul fronte del taglio alle spese per auto blu e consulenze esterne . Istitutiva una nuova agenzia nazionale per la gestione l dei  fondi UE 2014-2020 e  l'utilizzo del Sistri solo per i rifiuti pericolosi . Per quanto riguarda il pubblico impiego in particolare sono previsti concorsi con il 50% dei posti riservati per i precari con almeno 3 anni di servizio negli ultimi 5 e riduzione dei contratti a termine . In uscita viene prevista invece l'estensione dei pensionamenti con regole precedenti la riforma Fornero fino a dicembre 2015. Procedure semplificate per le assunzioni in tribunali ed enti di ricerca e per  mille nuovi vigili del fuoco.

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti consigliati per te

72,00 € + IVA
65,55 € + IVA
 
32,00 € + IVA

Commenti

"Per quanto riguarda il pubblico impiego in particolare sono previsti concorsi con il 50% dei posti riservati per i precari con almeno 3 anni di servizio negli ultimi 5". Ecoo che, mentre noi veniamo intotniti dall'affaire Berlusconi, questi, zitti zitti, quatti quatti, continuano il solito gioco della politica clientelare, questi precari, infatti, altri non sono che i soliti "amici di..." messi provvisoriamente e senza concorso, per i quali ora si trova una via di collocazione "privilegiata". E ancora: "In uscita viene prevista invece l'estensione dei pensionamenti con regole precedenti la riforma Fornero fino a dicembre 2015" così la massa di statali, parastatali e dipendenti delle partecipate, stipati in posti di lavoro inutili e inventati, che abbiamo mantenuto fino ad oggi, continueranno a gravare sulle nostre spalle, sui nostri redditi, sulle pensioni dei dipendenti del settore privato, per i quali, dopo una vita di duro e vero lavoro è previsto un allungamento dell'età pensionabile e una riduzione dell'importo della pensione. E, duclcis in fundo,"Procedure semplificate per le assunzioni in tribunali ed enti di ricerca e per mille nuovi vigili del fuoco" ma perchè non pensano al collocamento obbligatorio di cassaintegrati e esodati ? e nei tribunali, perchè non pensano di cominciare a far lavorare "veramente" la gente che già c'è ? I nostri uffici pubblici sono uno SCANDALO.

Commento di miky (11:33 del 27/08/2013)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)