Rassegna stampa Pubblicato il 24/01/2013

Pagamenti PA, la nuova disciplina include i lavori pubblici

La nuova disciplina dei ritardati pagamenti da parte della Pubblica Amministrazione riguarda anche il settore edile e dei lavori pubblici

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha inviato una circolare alle principali associazioni delle imprese di costruzioni nella quale viene precisato che “la nuova disciplina dei ritardati pagamenti introdotta in attuazione della normativa comunitaria 7/2011 si applica ai contratti pubblici relativi a tutti i settori produttivi, inclusi i lavori, stipulati a decorrere dal 1° gennaio 2013, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del D. Lgs. n. 192 del 2012”. Sono, pertanto, coinvolti dalla nuova disciplina anche i lavori pubblici. Con la circolare, il Ministero tranquillizza le imprese del settore dell’edilizia, che avevano espresso timori al riguardo, dato che il D. Lgs. n. 192/2012 non citava espressamente il settore edile e dei lavori pubblici.

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti consigliati per te

24,90 € + IVA
23,90 € + IVA
16,31 € + IVA
7,90 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)