IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 17/12/2012

Tares, debutto nel 2013

Tempo di lettura: 1 minuto

Partirà a gennaio la nuova tassa sui rifiuti e i servizi, chiamata Tares. Due emendamenti alla legge di stabilità hanno risolto alcuni problemi operativi.

Commenta Stampa

La Tares che sostituirà le attuali tasse o tariffe sui rifiuti, è stata prevista dal decreto salva Italia ed diventerà operativa a gennaio 2013. Per il primo anno di entrata in vigore il pagamento è previsto in 4 rate: gennaio, aprile, giugno e dicembre. Successivamente si potrà pagare in unica rata a giugno. Gli emendamenti presentati il 14 dicembre al disegno di legge stabilità risolvano due problemi della tassa, che ne impedivano il suo avvio. Il primo riguarda la base imponibile: per il 2013 si pagherà la Tares sull’80% della superficie catastale dell’immobile, mentre dall’anno prossimo il pagamento dovrà avvenire sulle base imponibili utilizzate attualmente per Tarsu o Tia. Nel 2013 le prime tre rate saranno commisurate a quanto pagato nel 2012 a titolo di Tarsu o Tia, e alla maggiorazione di 30 centesimi al metro quadrato che servirà per finanziare i servizi “indivisibili” svolti dal Comune. I sindaci avranno la possibilità di aumentare a 40 centesimi al metro quadro la quota di maggiorazione, e l’eventuale conguaglio sarà pagato a saldo nel mese di dicembre. La tassa si potrà pagare con bollettino postale o con F24, in modo da poter compensare.

Fonte: Il Sole 24 Ore


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 pietro pietro - 31/10/2013
scusate io nel 2012 avevo una riduzione perché disabile, oggi nel 2013 questa non esiste più, volevo sapere se dipende dai singoli comuni, oppure imposto dallo stato centrale, grazie..
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Mari Mari - 02/01/2013
Le tasse alte sono il risultato di governatori (la "g" maiuscola non la meritano)che non hanno saputo amministrare con la diligenza del "buon padre di familglia" la ricchezza negli anni in cui è stata prodotta. Mi spiace, ma troppo comodo dire che se tutti pagano, allora si paga meno: se tutti avessero pagato, forse ora si pagherebbe di meno oppure avremmo più sceicchi in Italia di Dubai e per contro poveri più poveri!(e, come dire, chi ha orecchi ne capisca il senso)! E a parte, il pregresso che "chi ha avuto ha avuto e chi ha dato ha dato", il vero dilemma ora è capire quale forza (che sia politica o tecnica o apolitica e basta)possa essere veramente in grado di gestire il nostro Bilancio Statale Economico e Patrimoniale con efficacia, efficienza, diligenza e senza indurre in tentazione. Si vota a fine febbraio? Dove sono i Piani di Risanamento e Riavvio, oltre che Finanziario, anche quello Econominico e di Sviluppo? Qualcuno li ha fatti? o sono tutti impegnati in cene e comizi di rappresentanza? Felice Nuovo Anno, l'Anno della Speranza!
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Guazza Guazza - 17/12/2012
Sul discorso persone/mq sono assolutamente d'accordo. Per quanto riguarda le imposte/tasse alte, mi spiace, ma in questo paese c'è chi le paga e chi no. Se tutti pagano tutto, tutti pagano meno. Semplice.
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 MIky MIky - 17/12/2012
Prima di tutto il nome del decreto, SALVAITALIA è del tutto inappropriato, in realtà questi decreti potrebbero andare tutti sotto la voce SPOLPAITALIANI o meglio ancora SPOLPAITALIOTI. Ecco l'ennesimo aumento di tasse, oltretutto indiscriminato e iniquo, in quanto non sono i metriquadri delle case a produrre i rifiuti, bensì le persone. Per i pensionati è l'ennesima stangata, specialmente per chi si trova ormai solo ad occupare la casa familiare. Se ogni servizio viene pagato, qualcuno ci spiega dove vanno a finire tutti i soldi (e ormai sono una valangata) che paghiamo per il solo fatto di esistere ? IRPEF - IVA - IMU - cosa paghiamo con queste ? Contributi sanitari, dove vanno a finire se poi paghiamo tutto ? visite-medicine-prontosoccorso e per finire ci stanno consigliando di farci una assicurazione per far fronte alle spese mediche impreviste. Ma Vi rendete conto ? Non abbiamo più un soldo in tasca, paghiamo un sacco di tasse, e questi pensano solo a farcene pagare di più. Ormai l'unica soluzione è VERAMENTE quella di abbandonare questo paese ingrato, lasciarlo nelle mani di questi politicanti da strapazzo che ci hanno derubato di tutto, e degli immigrati, nuovi padroni del nostro territorio e nuova carne da macello per questa classe dirigente.
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Credito imposta R&S: certificazione costi del revisore
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 42,90 € + IVA fino al 2021-05-13
Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2022-01-06
Prestito Extra 2021 - Verifica della regolarità
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2060-12-31
Gestione fiscale del fondo svalutazione crediti (excel)
In PROMOZIONE a 22,90 € + IVA invece di 24,90 € + IVA fino al 2022-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE