HOME

/

LAVORO

/

JOBS ACT: NOVITÀ DIPENDENTI E AUTONOMI

/

RIFORMA DEL LAVORO: IN ARRIVO LE LETTERE AI 65.000 LAVORATORI SALVAGUARDATI

Riforma del Lavoro: in arrivo le lettere ai 65.000 lavoratori salvaguardati

Entro questa settimana dovrebbero partire le lettere ai 65.000 lavoratori salvaguardati che andranno in pensione con le regole precedenti alla Riforma Fornero

L’Inps, con messaggio n. 12196 di venerdì 20 luglio 2012, invita le proprie sedi ad inviare entro questa settimana le lettere ai lavoratori che rientrano nei 65.000 salvaguardati del Decreto ministeriale del 1° giugno 2012,  e che quindi raggiungeranno il diritto alla pensione con le regole precedenti alla Riforma del Lavoro. A tal fine, gli uffici dovranno effettuare prima le opportune verifiche della sussistenza del diritto alla pensione secondo le previgenti regole. Sono, pertanto, state estratte dagli archivi le posizioni assicurative dei lavoratori potenziali beneficiari delle norme di salvaguardia. Le operazioni dovranno essere concluse al massimo entro il 30 settembre prossimo.

Sei un consulente? : vedi la descrizione del nuovo completo manuale "Il contenzioso contributivo con l'INPS" (con modelli di ricorso)  2021 Maggioli editore, 516 pagine 

Per i privati è' disponibile anche un servizio di consulenza personalizzata:  Quesito contributivo online   in tema di contributi INPS e  principali casse previdenziali.

Tag: JOBS ACT: NOVITÀ DIPENDENTI E AUTONOMI JOBS ACT: NOVITÀ DIPENDENTI E AUTONOMI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

Miky - 23/07/2012

Gli "esodati", altro non sono che i nuovi "pensionati BABY", comunque lo si voglia chiamare, non lavorare e percepire una somma fino all'età della pensione è come essere già in pensione. Di fatto la vita lavorativa è finita e si percepisce una somma mensile fino alla morte, che poi questa somma abbia nomi diversi, la sostanza non cambia: questi lavoratori vengono posti a carico della collettività. Ora, chi come me fa parte dei "LAVORATORI DIPENDENTI SETTORE PRIVATO" che per mantenere questi privilegiati si vede allungare la vita lavorativa fino alla soglia della tomba, diminuire l'importo della pensione ai limiti della sopravvivenza si chiede: ma queste persone, non potevano essere destinate a lavori socialmente utili ? reimpiegate in altre mansioni invece di fare nuove assunzioni ? Tanto questi non erano dipendenti di "aziende qualsiasi", erano dipendenti postali ( e le poste hanno assunto anche dopo aver esodato), delle Ferrovie, di grosse aziende parastatali o partecipate; in poche parole i "soliti noti". E come diceva Totò: E IO PAGO !!!!!

Tino - 24/07/2012

ma cosa dice dopo 40 di lavoro e di contributi versati ho maturato la pensione ad settembre 2011 ma con la finestra mobile la prenderò ad ottobre 2012 dove è il regalo ad un esodato che a lascito il lavoro essendo pieno di acciacchi avendo lavorato pala e picco sotto il sole e pioggia per una vita

miky - 25/07/2012

Difatti Lei non è un esodato, da quello che dice si evince che Lei è andato in pensione secondo le norme previgenti alla riforma Fornero. Se Lei ha maturato il diritto a Settembre 2011, e la Fornero è arrivata dopo, la sua è una normale "pensione di anzianità, quella che tutti noi lavoratori dipendenti ambiremmo percepire dopo 40 anni di onorato servizio nel settore privato. Cordialmente.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

JOBS ACT: NOVITÀ DIPENDENTI E AUTONOMI · 01/04/2020 Qualifiche professionali estere: la domanda è solo telematica

La procedura per il riconoscimento di alcune qualifiche professionali presso il Ministero del lavoro diventa telematica dal 27 marzo 2020

Qualifiche professionali estere: la domanda è solo telematica

La procedura per il riconoscimento di alcune qualifiche professionali presso il Ministero del lavoro diventa telematica dal 27 marzo 2020

DIS COLL 2019: guida aggiornata

A chi spetta, come si calcola e come si richiede l'indennità di disoccupazione per i collaboratori "DIS COLL". Il nuovo requisito da settembre 2019

Lavoro agile e smart working, cosa sono?

Le regole per lo smart working in vigore dal 14 giugno 2017 - DIfferenze con il telelavoro. Alcuni accordi in vigore. Comunicazioni telematiche

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.