Normativa del 02/10/2015

Redditometro 2015: aggiornati gli elementi indicativi di capacità contributiva

redditometro 2015 aggiornati gli elementi di capacità contributiva

Aggiornamento delle regole da seguire per l'accertamento sintetico del reddito complessivo delle persone fisiche, per gli anni di imposta dal 2011 in poi; Decreto del MEF del 16.09.2015

Forma Giuridica: Normativa - Decreto
del 16/09/2015
Fonte: Ministero dell'Economia e delle Finanze

Tenuto conto del parere del Garante della privacy del 21 novembre 2013 e ritenuta la necessità di stabilire il contenuto induttivo degli elementi indicativi di capacità contributiva sulla base dei quali puoò essere fondata la determinazione sintetica del reddito o del maggior reddito complessivo delle persone fisiche applicabile agli accertamenti dei redditi per gli anni d'imposta a decorrere dal 2011, con il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 16 settembre 2015, pubblicato sulla G.U. del 25/09/2015, vengono individuate le regole applicative dello strumento accertativo a partire dall’annualità 2011.

Viene sancito che ai fini della determinazione sintetica del reddito complessivo delle persone fisiche, in presenza di spese indicate nella tabella A, l'ammontare risultante dalle informazioni presenti in Anagrafe tributaria si considera prevalente rispetto a quello calcolato induttivamente.
Escono ufficialmente di scena le stime delle spese che erano state basate sui dati Istat, sulle quali si erano registrate molte polemiche.
Le disposizioni contenute nel presente decreto si rendono applicabili alla determinazione sintetica dei redditi e dei maggiori redditi relativi agli anni d'imposta a decorrere dal 2011.
Per un Approfondimento sul tema puoi acquistare i nostri Pacchetti in vendita sul BusinessCenter:
 
  1. Redditometro - Pacchetto completo (E-Book), contenente 2 Utili E-book sul Redditometro, che analizzano le novità e i tratti principali di questo strumento nonchè gli orientamenti giurisprudenziali.
  2. Pacchetto Difesa Tributaria (E-Book), contenente 5 E-Book per capire meglio il rapporto tra fisco e contribuente e come difendersi in caso di accertamento. Gli E-Book sono acquistabili anche singolarmente.
Leggi anche il testo della Circolare dell'Agenzia delle Entrate dell'11 marzo 2014 n. 6 dove l’Agenzia delle Entrate ha accolto le osservazioni del Garante della Privacy e conseguentemente ha fornito alcune precisazioni in merito alle istruzioni operative dettate con la Circolare n. 24/2013.





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)