HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

ESAME AVVOCATO 2023: TUTTO SULLA PROVA ORALE

Esame avvocato 2023: tutto sulla prova orale

Nuova nota ministeriale del 18.2, con specifici criteri di valutazione dell'orale dell'Esame per la professione di avvocato Quando iniziano e come si svolge l'orale da remoto

Ascolta la versione audio dell'articolo


Era stato  pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 59 del 4.8.2023  il bando che indice la procedura concorsuale per l'abilitazione alla professione di avvocato che torna a modalità "quasi" ordinarie, con uno scritto e un orale rafforzato in tre fasi.

Successivamente sono state  nominate le commissioni  di ciascuna sede in abbinamento alle corti di appello . Vedi sotto l'elenco completo.

Le prove scritte sono iniziate il 12 dicembre 2023 

Nei giorni scorsi è stato diffuso un nuovo documento  ministeriale  con criteri specifici di valutazione dell'esame orale.

Vediamo di seguito le principali indicazioni sullo svolgimento  prove orali 

Esame avvocato 2023: le date 

Come detto le sessioni di esame di abilitazione alla professione sono iniziate  il 12 dicembre  2023 .  

Il bando prevede  che entro 10 giorni dal termine della correzione degli scritti  ( che il ministero nella circolare del 24.11.023  "auspica" avvenga  entro il mese di febbraio 2024)  e  le sottocommissioni programmeranno poi  le prove orali che dovrebbero tenersi da maggio a luglio 2024 

QUI IL TESTO DEL BANDO 

Qui la circolare ministeriale  del 24.11.2023 con le linee guida sullo svolgimento delle prove

Per la preparazione si consigliano i manuali 

Nuova prova scritta - Atti diritto civile 50 tracce  (364 pagine)

Nuova prova scritta -  Atti di diritto amministrativo  con 30 tracce svolte (284 pagine)

Nuova prova scritta -  Atti diritto penale 40 tracce svolte 416 pagine)


Esame  avvocato: le novità del dl 51 2023 e del Milleproroghe per il 2024

Prima  dell'inizio della sessione 2023, l'Associazione giovani avvocati aveva espresso in una lettera  al ministro della Giustizia  la preoccupazione per la circolare interna   diretta alle Corti d’Appello che  sembrava dare per scontato ritorno ad  esami di abilitazione con  modalità ordinarie e l'abbandono del doppio orale introdotto per emergenza Covid , chiedendo di "prorogare l’attuale disciplina che prevede il doppio orale, quanto meno per l’anno in corso".

La  segnalazione è stata parzialmente accolta e ha trovato posto nella legge di conversione del decreto  51/2023,  pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 5 luglio 2023.

 Il nuovo esame di avvocato è definito una "proroga della normativa  speciale  con integrazioni". L'esame orale infatti  ha un ampio spazio con tre fasi distinte. Si prevedeva  il passaggio  dal 2024 ad una nuova formula che non consentirà più l'utilizzo dei codici ma il decreto Milleproroghe 2023 ha riconfermato la disciplina attuale anche per il 2024.

Leggi per i dettagli Esame avvocato 2024 il Milleproroghe conferma il regime speciale 

Esame avvocato 2023:  come si svolgono le prove

Per il 2023 è previsto che l'esame di avvocato  si svolga  con una prova scritta e una orale. In particolare: 

  • La prova scritta del 12 dicembre  è  basata  sulla  redazione di un atto giudiziario su temi scelti dal ministero della giustizia nei tre ambiti civile, penale e amministrativo,  su cui si conferma la libertà di scelta del candidato .Sono previste 7 ore di tempo, a partire dalle 9.00
  • La prova orale, cui accederanno solo i partecipanti che conseguono almeno 18/30 allo scritto,   sarà suddivisa in tre fasi:
      1.   esame e discussione di una questione pratico applicativa, nella forma della soluzione di un caso, che postuli conoscenze di diritto sostanziale e di diritto processuale, in materia scelta preventivamente dal candidato tra le seguenti: diritto civile, diritto penale e diritto  amministrativo, 
      2.   discussione di brevi questioni che dimostrino le capacità argomentative e di analisi giuridica del candidato relative a tre materie, di cui una di diritto processuale, scelte preventivamente dal candidato tra le seguenti:  diritto civile, diritto penale, diritto amministrativo, diritto  processuale civile, diritto processuale penale;
      3.   dimostrazione di conoscenza dell’ordinamento  forense e dei diritti e doveri dell’avvocato.

La possibilità di svolgere la prova orale  da remoto sarà valutata da ogni Presidente.

Alle sedute di esame anche da remoto possono assistere altre persone purche accedano ai locali dall’inizio  della prima fase dell’esame.

Il candidato si deve presentare presso la sede 15 minuti prima dell’orario di convocazione e può portare con sé una penna di propria dotazione per aiutarsi a presdisporre la soluzione del primo caso.

Esame avvocato 2023 modalità, durata e criteri di valutazione

La nota del ministero della Giustizia del 18 febbraio 2024  raccomanda alle commissioni di  attenersi strettamente alle materie scelte dai candidati, evitando di estendere il focus oltre tali ambiti, anche se verranno valutati positivamente i collegamenti interdisciplinari formulati dai candidati stessi.

Si specifica poi che ai fini della valutazione finale saranno da considerare i seguenti aspetti 

    chiarezza, logicità e rigore metodologico dell’esposizione;

   concreta capacità di soluzione di specifici problemi giuridici;

   conoscenza dei fondamenti teorici degli istituti giuridici trattati;

   capacità di cogliere eventuali profili di interdisciplinarietà;

  padronanza delle tecniche di persuasione e argomentazione nonche capacità di sintesi

Il colloquio, dall'inizio della lettura del primo quesito al termine dovrebbe indicativamente durare 90/100 minuti  in tutto.

Per ottenere l’abilitazione alla professione forense, è richiesto un punteggio complessivo di almeno 105, senza possibilità di compensazione di  voti inferiori al 18 in ciascuna materia.

Esame avvocato 2023 orale da remoto

In caso di prova orale da remoto l’aula virtuale è gestita dal Presidente della commissione o da un  suo delegato.

Durante lo svolgimento della discussione il candidato deve mantenere sempre attivi il microfono e la telecamera; nel corso dell’esame non può essere utilizzata la chat di messaggistica della piattaforma

Al termine della discussione, i membri della commissione abbandonano l’aula virtuale  si ritirano in  una diversa aula virtuale per decidere il voto da attribuire al candidato. Si ricollegano poi all’aula virtuale usata per la discussione e comunicano l’esito della prova.

Esame avvocato 2023 e certificato di compiuto tirocinio  

La nuova norma, in deroga a quanto previsto dall’articolo 8 del regolamento di cui al decreto del Ministro della giustizia  9 febbraio 2018, n. 17, sino all’istituzione della Commissione nazionale per la tenuta della banca dati ai fini del  rilascio del certificato di compiuto tirocinio , prevede : 

  • a) le verifiche intermedie non sono svolte e l’accesso  alla verifica finale è consentito a coloro che hanno frequentato almeno l’80 per cento delle lezioni di ciascun  semestre di formazione;
  •  b) la verifica finale è costituita da una prova scritta  consistente nella redazione di un parere o di un atto sugli argomenti relativi agli insegnamenti svolti nel corso di  formazione ed è effettuata dai soggetti formatori tramite  una commissione interna.

Esame avvocato 2023  sedi commissioni e corti  d'Appello 

L’elenco delle sedi sorteggiate in abbinamento alle corti di appello è il seguente:

Fascia “A”

la Corte di appello di MILANO           abbinata alla Corte di appello di NAPOLI

la Corte di appello di ROMA              abbinata alla Corte di appello di MILANO

la Corte di appello di NPOLI            abbinata alla Corte di appello di ROMA

Fascia “B”.

la Corte di appello di  BOLOGNA         abbinata alla Corte di appello di PALERMO

la Corte di appello di  PALERMO         abbinata alla Corte di appello di CATANZARO

la Corte di appello di  CATANZARO    abbinata alla Corte di appello di VENEZIA

la Corte di appello di  VENEZIA            abbinata alla Corte di appello di BOLOGNA

Fascia “C”.

la Corte di appello di  CATANIA           abbinata alla Corte di appello di TORINO

la Corte di appello di  LECCE        abbinata alla Corte di appello di FIRENZE

la Corte di appello di FIRENZE                 abbinata alla Corte di appello di SALERNO

la Corte di appello di SALERNO               abbinata alla Corte di appello di BARI

la Corte di appello di BARI                        abbinata alla Corte di appello di CATANIA

la Corte di appello di TORINO                  abbinata alla Corte di appello di LECCE

Fascia “D”.

Corte di appello di ANCONA                     abbinata alla Corte di appello di REGGIO CALABRIA

Corte di appello di MESSINA                     abbinata alla Corte di appello di  CAGLIARI

Corte di appello di REGGIO CALABRIA abbinata alla Corte di appello di GENOVA

Corte di appello di BRESCIA                      abbinata alla Corte di appello di  ANCONA

Corte di appello di CAGLIARI                   abbinata alla Corte di appello di  MESSINA

Corte di appello di L’AQUILA                   abbinata alla Corte di appello di  BRESCIA

Corte di appello di GENOVA               abbinata alla Corte di appello di L’AQUILA

Fascia “E”.

Corte di appello di POTENZA                   abbinata alla Corte di appello di CALTANISSETTA

Corte di appello di TRIESTE                     abbinata alla Corte di appello di TRENTO

Corte di appello di PERUGIA            abbinata alla Corte di appello di CAMPOBASSO

Corte di appello di TRENTO                     abbinata alla Corte di appello di PERUGIA

Corte di appello di CALTANISSETTA    abbinata alla Corte di appello di  TRIESTE

Corte di appello di CAMPOBASSO          abbinata alla Corte di appello di  POTENZA.

Fonte immagine: Foto di mohamed Hassan da Pixabay

Tag: PROFESSIONE AVVOCATO PROFESSIONE AVVOCATO LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ISEE 2023 INDICATORE SITUAZIONE ECONOMICA EQUIVALENTE · 14/06/2024 Titoli di stato e buoni postali esclusi dal calcolo ISEE: facciamo il punto

In arrivo il decreto con la novità dei titoli di stato e buoni fruttiferi postali fuori dal conteggio dell'ISEE. Come funziona e quando entrera in vigore

Titoli di stato  e buoni postali esclusi dal calcolo ISEE: facciamo il punto

In arrivo il decreto con la novità dei titoli di stato e buoni fruttiferi postali fuori dal conteggio dell'ISEE. Come funziona e quando entrera in vigore

Controllo  dipendente con dati del Telepass: nullo il licenziamento

La Cassazione precisa i limiti del controllo dell'attività del dipendente con strumenti digitali come il telepass dell'auto aziendale nel rispetto dello Statuto dei lavoratori

Reddito di cittadinanza e ADI: occorre innalzare l'ISEE

La Relazione del Comitato scientifico sul reddito di cittadinanza raccomanda di innalzare la soglia Isee e migliorare le politiche attive per contrastare meglio la poverta

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.