HOME

/

FISCO

/

LEGGE DI BILANCIO 2024

/

CALL CENTER: CASSA IN DEROGA PROROGATA PER IL 2022

1 minuto, Redazione , 06/04/2022

Call center: cassa in deroga prorogata per il 2022

Istruzioni INPS sulla proroga per l’anno 2022 delle misure di sostegno al reddito per gli operatori dei call center prevista dalla legge di bilancio 2022.

Ascolta la versione audio dell'articolo

Con il messaggio INPS del  1495 del 4 aprile INPS  ricorda che la  legge n. 234/2021  ha prorogato per l’anno 2022 delle misure di sostegno al reddito per i lavoratori dipendenti dalle imprese del settore dei call center

E' previsto il limite di spesa di 20 milioni di euro, a valere sul Fondo sociale per occupazione e formazione. 

Si ricorda che la misura prevede un’indennità pari al trattamento massimo di integrazione salariale  per un massimo di 12 mesi e il trattamento viene concesso attraverso specifici decreti ministeriali.

Essendo una misura con normativa speciale non si applica la riduzione in percentuale della misura (comma 66 art 2 legge 92 2012)  in caso di successive proroghe dei trattamenti 

L'istituto  richiama per le istruzioni operative la circolare n. 21/2020 e alla circolare n. 28/2021, per la gestione della suddetta indennità, nonché al messaggio n. 3058/2019 per quanto attiene agli obblighi contributivi e agli adempimenti informativi a carico delle imprese del settore dei call center.

Come detto l'erogazione dell'indennità è subordinata all’emanazione di specifici  prossimi decreti da parte del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, contenenti le indicazioni relative all’azienda beneficiaria, al periodo concesso e alla modalità di pagamento prevista.

Nella  circolare 21 dell' 11  febbraio 2020 aveva specificato anche che :

  •  I  periodi di sospensione o riduzione dell’orario di lavoro, sono riconosciuti utili ai fini del diritto e della misura alla pensione anticipata o di vecchiaia
  •  E' previsto a carico delle imprese ammesse al trattamento un contributo addizionale  a partire dal periodo di paga successivo al provvedimento di concessione d calcolato sulla retribuzione globale che sarebbe spettata ai lavoratori per le ore di lavoro non prestate (c.d. retribuzione persa)
  • Restano a carico delle imprese anche  le quote di trattamento di fine rapporto, relative alla retribuzione persa a seguito della sospensione o della riduzione dell'orario di lavoro. 
  • Considerato che il settore dei call center è coperto anche  dal Fondo di integrazione salariale (FIS) ciascun datore di lavoro, per la medesima unità produttiva, non può presentare domande di integrazione salariale e domande FIS  per periodi  coincidenti 


Ti possono interessare:

La busta paga 2023  guida operativa di MC Prudente  eBook  243 pagg.  

La busta paga in edilizia di MC Prudente  eBook 80 pagg

La cessazione del rapporto di lavoro di C. Colosimo - Libro di carta Maggioli editore

Lavoratori  dipendenti e trasferimento di azienda di P. Ballanti  - eBook

La nuova informativa trasparenza ai lavoratori di P. Ballanti - eBook

Budget del personale e costo del lavoro  di M.Matteucci  - Ebook 


Tag: ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI LEGGE DI BILANCIO 2024 LEGGE DI BILANCIO 2024 LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LEGGE DI BILANCIO 2024 · 12/07/2024 Affitti brevi: modifiche alla disciplina fiscale apportate dalla Legge di bilancio 2024

Le modifiche apportate alla disciplina fiscale degli affitti brevi dalla Legge di bilancio 2024

Affitti brevi: modifiche alla disciplina fiscale apportate dalla Legge di bilancio 2024

Le modifiche apportate alla disciplina fiscale degli affitti brevi dalla Legge di bilancio 2024

Rottamazione quater: prossima scadenza 31 luglio

Rottamazione quater: come ricevere i bollettini via mail in vista della prossima scadenza di fine luglio

Adeguamento rimanenze di magazzino: pronti i coefficienti di maggiorazione

Il MEF ha pubblicato il decreto con i coefficienti per l'adeguamento delle rimanenze di magazzino: vediamo i dettagli

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.