HOME

/

PMI

/

DEDUCIBILITÀ E DETRAIBILITÀ AUTO 2022

/

DECRETO INCENTIVI - IL COMUNICATO STAMPA

5 minuti, 06/02/2009

Decreto Incentivi - il comunicato stampa

Consiglio dei Ministri - Comunicato Stampa del 6 Febbraio 2009 n. 35

Forma Giuridica: Prassi - Comunicato
Numero 35 del 06/02/2009
Fonte: Governo Italiano
La Presidenza del Consiglio dei Ministri comunica:

il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, alle ore 10,15 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente, Silvio Berlusconi.

Segretario, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza, Gianni Letta.

Il Consiglio ha approvato, su proposta del Presidente Berlusconi e dei Ministri dell\'economia e finanze, Giulio Tremonti, e dello sviluppo economico, Claudio Scajola, un decreto-legge che reca misure di sostegno a settori industriali in crisi.

Le finalità del provvedimento sono: affrontare la crisi del settore con interventi urgenti di sostegno alla domanda; far convergere le politiche nazionali con le indicazioni della Commissione europea e con le misure già adottate o in corso di adozione da parte degli altri Paesi europei; orientare le scelte dei consumatori verso prodotti a basso impatto ambientale che vanno nella direzione degli obiettivi di Kyoto.

Queste le misure:
  1. Incentivi per acquisto autoveicoli:
    - Rottamazione: bonus di 1500 euro per acquisto di auto Euro 4 o 5;
    - Incentivi all'acquisto di auto ecologiche senza rottamazione (nel caso in cui ci sia anche la rottamazione l\'incentivo si cumula con il precedente):
    1500 euro per auto metano/elettrico/idrogeno;
    3500 euro per le stesse auto con emissioni ridotte al minimo;
    1500 euro per auto GPL.
  2. Incentivi per acquisto di veicoli commerciali leggeri:
    - Rottamazione : bonus di 2500 euro per acquisto di veicoli nuovi a fronte di rottamazione di veicoli euro 0, 1 e 2 immatricolati entro il 31 dicembre 1999;
    - Incentivi fino a 4000 euro per acquisto (senza rottamazione) di veicoli nuovi innovativi a metano/GPL/idrogeno (gli incentivi sono cumulabili con la rottamazione).
  3. Rottamazione motocicli o ciclomotori:
    - Incentivo di euro 500 per acquisto di un motociclo nuovo fino a 400 centimetri cubici di cilindrata di categoria Euro 3, con contestuale rottamazione di un motociclo o di un ciclomotore di categoria Euro 0 oppure Euro 1.
  4. Incentivazione all'installazione di dispositivi antiparticolato sui mezzi pubblici:
    - Finanziamento straordinario (55 milioni di euro, di cui 44 recuperati con maggiore gettito IVA) per i contributi per l'installazione dei dispositivi per l'abbattimento delle emissioni di particolato dei gas di scarico da parte delle aziende del trasporto pubblico locale, in collaborazione con il Ministero dell\'Ambiente e le Regioni e Province autonome.
  5. Meccanismo di erogazione degli incentivi:
    - Gli incentivi , secondo una metodologia consolidata, verranno fruiti direttamente dal consumatore presso i concessionari con uno sconto che lo stesso concessionario recupera attraverso credito d\'imposta.
  6. Misure di sostegno alla domanda:
    - Detrazioni fiscali per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici: si estende l'incentivo per le ristrutturazioni domestiche anche all'acquisto di mobili ed elettrodomestici finalizzati all'arredo, con una detrazione del 20% delle spese sostenute fino ad un massimo di 10 mila euro;
    - intervento della SACE per garantire i finanziamenti finalizzati all'acquisto dei veicoli oggetto degli incentivi.
  7. Misure di sostegno alle imprese:
    - Distretti industriali: viene introdotta la fiscalità di distretto, che consentirà alle imprese di optare per la tassazione di distretto ai fini dell'applicazione dell\'IRES. Il carico tributario verrà determinato dal distretto secondo criteri di trasparenza, parità di trattamento delle imprese sulla base di principi di mutualità;
    - Rivalutazione degli immobili: riduzione della misura dell'imposta sostitutiva prevista per ottenere il riconoscimento fiscale dei maggiori valori iscritti in bilancio sugli immobili (riduzione dal 7 al 3% per gli immobili ammortizzabili e dal 4 al 1,5% per gli immobili non ammortizzabili).

Dopo un\'ampia discussione il Consiglio ha approvato la riforma della giustizia, su proposta del Ministro Angelino Alfano. Il disegno di legge comprende cinque deleghe al Governo a: disciplinare: la materia dell\'elezione dei vice procuratori onorari presso il giudice di pace; il riordino delle comunicazioni e delle notificazioni del procedimento penale e delle audizioni di testimoni nel corso dei processi e a distanza; la digitalizzazione dell'Amministrazione della giustizia; la sospensione del processo celebrato in assenza dell'imputato; la modifica delle disposizioni del codice di procedura penale in materia di misure cautelari personali e reali. Sono previste ulteriori disposizioni organiche sul procedimento penale e l'ordinamento giudiziario: norme in tema di competenza, indagini preliminari, ricusazione, diritto al prova e giudizio abbreviato; disposizioni in materia di indagini di polizia giudiziaria ed esercizio dell'azione penale in ordine ai reati per cui si procede mediante citazione diretta a giudizio; disposizioni in materia di impugnazioni e di revisione delle sentenze a seguito di condanna della Corte europea dei diritti dell\'uomo.

E' stato inoltre approvato, su proposta del Presidente Berlusconi e del Ministro Sacconi, un decreto-legge che, in attesa di una completa ed organica disciplina legislativa in materia di fine della vita, vieta che l\'alimentazione e l'idratazione quali forme di sostegni vitali possano essere sospese da chi assiste soggetti non in grado di provvedere a se stessi.

Il Consiglio ha poi approvato i seguenti provvedimenti:

su proposta del Ministro per le politiche europee, Andrea Ronchi, e dei Ministri di settore:

- un decreto legislativo, sul quale sono stati acquisiti i pareri prescritti, che stabilisce le sanzioni per le violazioni di quanto disposto dal Regolamento comunitario n.1107 del 2006 in materia di diritti delle persone con disabilità e delle persone a mobilità ridotta nel trasporto aereo; le sanzioni riguardano, tra l'altro, i casi di rifiuto di prenotazione, rifiuto di imbarco, omesso rimborso del biglietto o di offerta di volo alternativo nell'ipotesi di rifiuto legittimo di imbarco, nonché la violazione degli obblighi di informazione circa le norme di sicurezza e di designazione dei punti di arrivo e di partenza dedicati alle persone con disabilità (co-proponenti i Ministri della giustizia e delle infrastrutture e trasporti);

- due schemi di decreti legislativi, sui quali verranno acquisiti i pareri prescritti, che stabiliscono le sanzioni per le violazioni di quanto disposto dai seguenti Regolamenti comunitari:

• n.423 del 2007, concernente misure restrittive nei confronti dell'Iran (co-proponenti i Ministri della giustizia e dello sviluppo economico);

• n.183 del 2005 che fissa i requisiti per l\'igiene dei mangimi (co-proponente il Ministro della giustizia);

- uno schema di decreto legislativo, sul quale verranno acquisiti i pareri prescritti, che integra la disciplina vigente in materia di contrasto e repressione dei finanziamenti al terrorismo (co-proponente il Ministro dell\'economia e delle finanze);

su proposta del Ministro degli affari esteri, Franco Frattini:

- un disegno di legge per la ratifica e l'esecuzione dell\'Accordo fra l'Italia ed il Sudan sulla promozione e reciproca protezione degli investimenti;

su proposta del Ministro della difesa, Ignazio La Russa :

- uno schema di regolamento, sul quale verrà acquisito il parere del Consiglio di Stato e delle Commissioni parlamentari, per la riorganizzazione del Ministero secondo i criteri di razionalizzazione e risparmio definiti dal Governo;

su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Altero Matteoli:

- due regolamenti, sui quali è stato acquisito il parere del Consiglio di Stato, per l\'approvazione dello statuto e dell\'organizzazione dell'Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie.

Infine, a tutela dell'unità dell'ordinamento ed ai sensi dell\'articolo 2 della legge n.400 del 1988, il Consiglio dei Ministri ha annullato la delibera consiliare del comune di Casalmaggiore (Cremona) che ha esteso a cittadini residenti non appartenenti all'Unione europea il diritto di elettorato nell\'elezione del Consiglio comunale.

Il Consiglio ha infine esaminato, su proposta del Ministro per gli affari regionali, Raffaele Fitto, alcune leggi regionali, a norma dell'art.127 della Costituzione.

La seduta ha avuto termine alle ore 14,20.

Per approfondire ti potrebbero interessare:

Tag: DEDUCIBILITÀ E DETRAIBILITÀ AUTO 2022 DEDUCIBILITÀ E DETRAIBILITÀ AUTO 2022 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2022 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2022 RIVALUTAZIONE BENI DI IMPRESA RIVALUTAZIONE BENI DI IMPRESA

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA RUBRICA DEL LAVORO · 14/06/2022 Ricarica auto elettriche: può rientrare nel welfare aziendale

Esente il benefit della ricarica elettrica gratuita per le auto dei dipendenti . Lo afferma l'Agenzia nell'interpello n. 329 del 10 giugno 2022

Ricarica auto elettriche: può rientrare nel welfare aziendale

Esente il benefit della ricarica elettrica gratuita per le auto dei dipendenti . Lo afferma l'Agenzia nell'interpello n. 329 del 10 giugno 2022

Punti patente di guida: perdita e recupero

Quando si perdono i punti della patente e come recuperarli. Vediamo le norme del Codice della Strada per la Patente a punti

Autotrasporto: acquisto veicoli ecologici e rinnovo mezzi pesanti

Acquisto di veicoli ecologici e rinnovo di mezzi pesanti. Due decreti con misure a sostegno delle imprese. Pronti gli incentivi

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.