HOME

/

LAVORO

/

SMART WORKING (LAVORO AGILE) 2022

/

SMART WORKING POST EMERGENZA: NOVITÀ IN ARRIVO

Smart working post emergenza: novità in arrivo

Novità in un nuovo decreto legislativo ed esempi di accordi aziendali per lo smart working stabile dal 1 luglio 2022 . Accordi del settore energia e metalmeccanici

Lo smart working continuerà dopo la fine dello stato di emergenza ad essere attuato con modalità semplificate   fino al 30 giugno 2022. Lo ha previsto il decreto Sostegni ter convertito in legge 25-2022. 

Leggi Smart working semplificato proroga al 30 giugno 2022

La novità è stata predisposta sulla base del protocollo in tema di lavoro agile firmato dalle parti sociali il 7 dicembre 2021. ( leggi  qui i dettagli Smart working ecco il protocollo nazionale) 

Si ricorda che lo smart working ha coinvolto, durante la pandemia fra i 5 e gli 8 milioni di lavoratori ovvero tra il 28% e il 35% della forza lavoro.

 Il gruppo di studio istituito dal ministero del lavoro ha  evidenziato che  dopo avere potuto forzatamente valutare i vantaggi di questa modalità di lavoro quasi meta di questi lavoratori  sono disposti a  continuare a svolgere la propria attività in modalità agile almeno 1 giorno a settimana.

Vediamo di seguito  come sarà lo smart working anche dopo il superamento della fase emergenziale . Si segnala  già una  novità normativa in arrivo con il decreto legislativo in preparazione approvato dal Governo in tema di conciliazione vita lavoro 

Ricordiamo anche  alcuni esempi su come le aziende si preparano a gestire lo smart working post emergenza con accordi sindacali.

1) Smart working: priorità per legge a genitori e caregivers

Lo schema di decreto legislativo di recepimento della direttiva UE 2019/1158, relativa all’equilibrio tra attività professionale e vita familiare per i genitori e i prestatori di assistenza, approvato  ieri dal Consiglio dei ministri su proposta del ministro del Lavoro Orlando prevede che i datori di lavoro pubblici e privati che stipulano accordi per l'esecuzione della prestazione di lavoro in modalità agile sono tenuti in ogni caso a riconoscere priorità alle richieste  di lavoro in modalità agile  dei dipendenti :

  • con figli fino a 12 anni di età o 
  • senza alcun limite di età nel caso di figli in condizioni di disabilità ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 e 
  • ai lavoratori che siano caregivers ai sensi dell’articolo 1, comma 255, della legge 27 dicembre 2017, n. 205.

Ancora ,lo schema di decreto  prevede che  chi  richiede di fruire del lavoro agile non può essere sanzionato, demansionato, licenziato, trasferito o sottoposto ad altra misura organizzativa avente effetti negativi, sulle condizioni di lavoro.

Qualunque misura adottata in violazione  sarà da considerare i ritorsiva o discriminatoria e pertanto nulla.

2) Esempio 1 - accordo gruppo Leonardo smart working

Anche le aziende mostrano un grande interesse e si moltiplicano gli accordi aziendali  stipulati per affrontare il dopo pandemia

E' stato siglato  ad esempio da  Fim-Cisl, Uilm-Uil e Coordinamento sindacale nazionale di Leonardo One Company,  un accordo  sperimentale per far diventare  lo smart-working una modalità estesa e definitiva, alternativa a al lavoro in azienda, con decorrenza 1 aprile 31 dicembre 2022.

L’accordo si rivolge circa 19.000 i lavoratori e prevede un massimo di 8 giornate di smart-working al mese, estendibili fino a 10 giornate per determinati settori o tipologie di attività, concordate con il proprio responsabile di reparto e del personale. Il trattamento economico resta identico a quello previsto dal contratto nazionale e dagli altri accordi di gruppo

Leggi qui i dettagli sul CCNL: "Contratto metalmeccanici 2021 tabelle retributive" 


3) Esempio 2: accordo smart working nel settore energia

Nel comparto Energia è stato siglato da A2A e organizzazioni sindacali , un progetto di lavoro "ibrido" che  tiene conto delle importanti esperienze maturate nell'organizzazione del lavoro durante il periodo della pandemia .

E già stato implementato  via sperimentale  per oltre 3.300 risorse dal primo febbraio scorso ed e caratterizzato da 

flessibilità e dinamismo delle prestazioni, 

principi di responsabilità e fiducia.

La programmazione del lavoro agile è organizzata non a giornate alla settimana ma a "quote di tempo" calcolate su base mensile o bimestrale 

 La quota di lavoro agile sarà differenziata a seconda delle mansioni,

L'accordo richiama l'importanza dei tempi di riposo e disconnessione e prevede due aspetti rilevanti e non comuni:

  1. un rimborso spese per i costi sostenuti dal lavoratore nello svolgere le proprie attività da remoto  e
  2.  il riconoscimento di un buono pasto di valore equivalente a quello ottenibile in presenza.
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

SMART WORKING (LAVORO AGILE) 2022 · 01/07/2022 Lavoratori fragili, INPS chiarisce quali patologie sono tutelate

Assenze indennizzate smart working per i fragili e genitori, comunicazioni semplificate. Nuove scadenze nella conversione del dl 24/2022. INPS conferma l'elenco delle patologie

Lavoratori fragili, INPS chiarisce quali patologie sono tutelate

Assenze indennizzate smart working per i fragili e genitori, comunicazioni semplificate. Nuove scadenze nella conversione del dl 24/2022. INPS conferma l'elenco delle patologie

Congedi parentali rafforzati e sostegno ai caregivers: approvato il nuovo decreto

Novità per i genitori e la conciliazione vita-lavoro nello schema di decreto legislativo approvato dal Governo, che recepisce la direttiva europea. Congedi ampliati

Smart working semplificato: proroga al 31 agosto 2022

Lavoro agile senza accordo scritto e con comunicazioni semplificate ancora prorogato con la conversione in legge del Decreto fine emergenza n. 24 2022.

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.