IN PRIMO PIANO:

Domanda e Risposta Pubblicato il 22/07/2011

L’omessa o infedele indicazione dei dati, nonché l’indicazione di cause di esclusione o di inapplicabilità degli studi di settore non sussistenti, permette all’ufficio di procedere all’accertamento induttivo?

Sì all’accertamento induttivo basato sugli studi di settore

Commenta Stampa

Sì. Gli uffici potranno effettuare un accertamento induttivo in presenza di omissione del modello o di irregolarità dei dati, qualora il maggior reddito accertato a seguito della corretta applicazione degli studi di settore sia superiore al 10% rispetto a quello dichiarato. Lo prevede la Manovra correttiva 2011. Viene eliminato anche l’obbligo per gli uffici, in caso di accertamento basato sugli studi di settore, di rappresentare nella motivazione dell’atto le ragioni che hanno portato a disattendere i risultati degli studi.



Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Superbonus 110 per cento: calcolo del beneficio (Excel)
In PROMOZIONE a 89,90 € + IVA invece di 99,90 € + IVA fino al 2020-09-30
Credito imposta affitto immobili - DL Rilancio e Agosto
In PROMOZIONE a 18,90 € + IVA invece di 21,90 € + IVA fino al 2021-12-31
Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2020-12-31
Sospensioni fiscali - Calcolo rate (Excel)
In PROMOZIONE a 16,90 € + IVA invece di 24,90 € + IVA fino al 2020-10-01

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE