La settimana del fisco dal 27 al 31 Ottobre 2014

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Buongiorno a tutti, rivediamo insieme le notizie principali di questa settimana.

La Commissione europea ha promosso la Legge di stabilità 2015 dopo la promessa da parte dell’Italia di nuove misure per la riduzione del deficit pubblico. Secondo il commissario agli Affari economici, Katainen, non ci sono «violazioni gravi dei Trattati». La Commissione europea ha imposto all’Italia di  portare l’aggiustamento strutturale 2015 a circa lo 0,3% del Pil (contro il timido 0,1% presentato dall’Italia inizialmente).

A pochi giorni dall’applicazione delle nuove regole sull’aggiornamento della carta di circolazione delle auto, rdal prossimo lunedì 3 novembre, la Motorizzazione civile è intervenuta fornendo ulteriori chiarimenti con la Circolare n. 23743 del 27 ottobre. Nel nuovo documento, viene precisato che non deve essere effettuata alcuna annotazione da parte dell’utilizzatore se l’auto aziendale gli è attribuita come fringe benefit o come mezzo anche solo parzialmente di servizio. Tuttavia, l’obbligo vale per i soci, gli amministratori e i collaboratori dell’azienda e anche l’imprenditore individuale se il veicolo è un bene strumentale della sua impresa. L’obbligo ricade pure sugli eredi, ma senza che ciò implichi accettazione dell’eredità.

L’Agenzia delle Entrate, con provvedimento direttoriale del 27 ottobre scorso, ha disposto la ripresa degli adempimenti e dei versamenti tributari non eseguiti,  nei territori dei comuni della provincia di Modena colpita dagli eventi alluvionali del 17 e del 19 gennaio 2014 e nei territori dei comuni colpiti nel periodo tra il 30 gennaio e il 18 febbraio 2014 da eccezionali eventi atmosferici .

È stata pubblicata sulla «Gazzetta Ufficiale» n. 251 del 28 ottobre scorso la Legge n. 154 del 7 ottobre 2014, detta legge di delegazione europea, che dà al Governo la delega per il recepimento di 19 direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea. La legge prevede anche il recepimento della direttiva 2013/34/Ue, che introduce nuove regole per la redazione dei bilanci delle società italiane (la quale dovrà essere perfezionata entro luglio 2015).

E’ stato firmato a Berlino un accordo multilaterale per lo scambio automatico di informazioni finanziarie contro l’evasione fiscale internazionale a partire dal 2017. L’accordo riguarda 51 Paesi per il 2017 e si estenderà a 92 Paesi nel 2018. Il nuovo standard unico globale per lo scambio automatico di informazioni prende il norme di “Common Reporting Standard” ed è stato elaborato dall’OCSE. Le attività di verifica sui conti correnti saranno avviate dagli intermediari finanziari dei Paesi “early adopters” già dal 1° gennaio 2016.

Il sottosegretario all’Economia, Pier Paolo Baretta, rispondendo in commissione Finanze alla Camera ad un’interrogazione parlamentare, ha affermato che è in arrivo una norma che consentirà, con una riapertura dei termini, la riscossione della Tari (la nuova tariffa sui rifiuti) anche in quei Comuni dove non sono stati definiti in tempo utile aliquote e parametri.

 

Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *