La settimana del fisco dal 15 al 19 Settembre 2014

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi,

Ben ritrovati! Vediamo quali sono state le principali novità fiscali di quest’ultima settimana.

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 212 di venerdì 12 settembre il Decreto “sblocca-Italia”, ovvero il D.L. n. 133/2014. Tra le misure fiscali del decreto, viene previsto che alle persone fisiche non esercenti attività commerciale che, negli anni 2014-2017, acquistano immobili abitativi, nuovi o ristrutturati, da imprese di costruzione o ristrutturazione, da cooperative edilizie o dalle ditte che hanno effettuato gli interventi edilizi, per poi darli in locazione entro sei mesi per almeno otto anni continuativi, è riconosciuta una deduzione Irpef dal reddito complessivo, pari al 20% del prezzo di acquisto risultante dall’atto di compravendita, nel limite massimo di spesa di 300mila euro (per una deduzione massima, quindi, di 60mila euro). La deduzione va ripartita in otto quote annuali di pari importo (quindi, al massimo 7.500 euro all’anno).

Sempre sulla Gazzetta Ufficiale del 12 settembre è stato pubblicato anche il D.L. n. 132/2014, relativo alla cosiddetta Riforma della Giustizia. Il decreto legge prevede una riduzione della sospensione feriale dei termini processuali. Dal 2015, infatti, la sospensione feriale dei termini processuali scatterà dal 6 al 31 agosto e non più dal 1° agosto al 15 settembre.

Si è tenuta il 16 settembre l’informativa del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, sull’attuazione del cosiddetto programma dei “mille giorni”. In particolare, il premier ha affermato che la prossima Legge di Stabilità 2015 potrebbe prevedere la revisione dell’imposta di successione, con l’aumento dal 4% al 5% dell’aliquota per gli eredi in linea retta e riduzione della franchigia da 1 milione di euro a 200.000 o 300.000 euro. Nel programma di Governo c’è anche un piano per superare l’art. 18, con la destinazione di risorse per gli ammortizzatori sociali nella Legge di Stabilità 2015 e poi il Jobs Act, che dovrebbe prevedere un meccanismo di indennizzo rafforzato al posto della reintegrazione sul posto di lavoro, che ora tutela solo i lavoratori in aziende sopra i 15 dipendenti.

E’ pronto un decreto, che attende ora solo la firma del ministro dell’Economia, che stabilisce la proroga per la presentazione della dichiarazione Imu da parte degli enti non commerciali. Il decreto farebbe slittare il termine dal 30 settembre al 30 novembre. La proroga sarebbe stata decisa per risolvere i problemi del canale telematico e anche per venire incontro ai professionisti che assistono gli enti non commerciali, in quanto l’adempimento appare abbastanza complesso, specie nel caso di utilizzi misti per attività commerciali e istituzionali. La dichiarazione può essere inviata all’amministrazione finanziaria solo per via telematica.

Sono stati semplificati i modelli obbligatori previsti in materia di sicurezza sul lavoro nel settore dell’edilizia. E’ stato, infatti, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 212 del 12 settembre scorso il decreto del 9 settembre dei ministri del Lavoro, delle Infrastrutture e della Sanità, che dà attuazione all’articolo 104-bis del Testo unico sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, introdotto dall’art. 32 del D.L. n. 69/2013 . Il decreto contiene, in allegato, quattro modelli: il modello semplificato del piano operativo di sicurezza (Pos); il modello del piano di sicurezza e coordinamento (Psc); il modello del piano di sicurezza sostitutivo (Pss); il modello del fascicolo dell’opera. L’utilizzo di tali modelli semplificati non è obbligatorio, ma costituisce per i committenti ed i datori di lavoro delle imprese esecutrici di opere pubbliche e private un metodo standardizzato per la redazione dei documenti.

Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *