Gli agenti di commercio non pagano l'irap se privi di autonoma organizzazione

Il decreto Rilancio cancella il saldo Irap 2019 e il primo acconto 2020

di Alessandro Pegoraro Sistemassociati CommentaIn Manovre Fiscali, Primo Piano

Art.24 Disposizioni in materia di versamento dell’IRAP

La disposizione in commento cancella definitivamente il saldo IRAP 2019 ed il primo acconto IRAP 2020 per tutti i soggetti con ricavi/compensi non superiori a 250 milioni di Euro nel 2019.

In riferimento alla cancellazione del saldo IRAP 2019, la norma precisa che rimane comunque fermo quanto dovuto a titolo di acconto per il 2019; si può dunque affermare che si avrà un vero e proprio vantaggio solo in presenza di un saldo IRAP a debito, conseguente ad acconti versati per il 2019 in misura inferiore rispetto all’imposta effettivamente dovuta: in tale ipotesi, infatti, non dovendosi versare l’importo dovuto a saldo si determina di fatto un vero e proprio sconto di imposta; al contrario se gli acconti versati per il 2019 dovessero essere superiori all’IRAP dovuta non vi sarebbe alcuno sconto di imposta e dunque nessun vantaggio economico effettivo. Il meccanismo della disposizione è tale percui il maggior vantaggio sarà goduto dalle imprese costituite nel corso dell’anno 2019 le quali non essendo obbligate al versamento di acconti di fatto non verseranno IRAP per il 2019.

Riassumendo quanto sopra, si può affermare che l’IRAP 2019 è pari al minor importo tra gli acconti versati e l’IRAP effettivamente dovuta.

La disposizione in commento, peraltro, è suscettibile di produrre effetti sui bilanci 2019 in quanto, ovviamente, l’abbuono del saldo IRAP 2019 determina una riduzione dell’imposta di competenza del periodo; è lecito chiedersi se tale riduzione vada o meno recepita nei bilanci 2019. Evidentemente le imprese che hanno approvato i bilanci in data antecedente all’emanazione del Decreto Rilancio non potranno recepire nel bilancio lo sconto dell’imposta in commento, proprio perché introdotto da una disposizione che non era nota al momento della formazione del bilancio; al contrario, le imprese che approvano il bilancio nel più lungo termine di 180 giorni potrebbero valutare di inserire nel bilancio 2019 l’IRAP già al netto del saldo non dovuto, considerando quindi le disposizioni del Decreto Rilancio.

Per quanto infine concerne la cancellazione della prima rata di acconto IRAP 2020, la norma precisa che il versamento è escluso nella misura del 40%, e del 50% per i soggetti che applicano gli ISA (nelle prime bozze circolate del decreto rilancio, invece, si prevedeva l’esclusione dell’acconto in misura pari al 40% per tutti senza distinzione, facendo dunque pensare che comunque i soggetti ISA avrebbero dovuto versare il 10%); inoltre, rispetto alle prime bozze circolate, il testo definitivo del Decreto fuga ogni dubbio circa il fatto che quanto non versato a titolo di primo acconto IRAP non sarà in ogni caso dovuto in sede di versamento del saldo 2020 (mentre il testo delle prime bozze del decreto faceva ritenere che il primo acconto non versato per il 2020 avrebbe fatto emergere un importo maggiore da versare a saldo): anche per il 2020 si avrà dunque un beneficio effettivo, cioè uno sconto di imposta pari “all’abbuono” del primo acconto IRAP calcolato con metodo storico o, se inferiore, con metodo previsionale.

Si precisa che le disposizioni in commento non si applicano alle banche, agli intermediari finanziari, alle imprese di assicurazione, alle amministrazioni ed enti pubblici, né parrebbe alle holding di famiglia.


Autore dell'articolo
identicon

Alessandro Pegoraro Sistemassociati

Sistemassociati è uno Studio di consulenza fiscale e societaria con sede in Vicenza. Lo Studio è composto da un team di Dottori Commercialisti orientato ad offrire alle imprese e agli imprenditori un servizio di consulenza ispirato alle best-practice di settore e proteso ad anticipare le necessità e le esigenze del cliente. Sistemassociati offre i seguenti servizi: Compliance: Consulenza tributaria Bilanci e dichiarazioni Adempimenti fiscali e civilistici Contabilità Budget e reportistica periodica Tax planning: Pianificazione fiscale e operazioni straordinarie Agevolazioni fiscali Due diligence fiscali Audit e governance: Revisione contabile Due diligence contabili Collegi sindacali Family management: Pianificazione successoria Trust Restructuring: Attestazioni Assunzione incarichi giudiziari ed extragiudiziari In particolare l'attività di revisione legale viene svolta per il tramite della società di revisione “Unirev S.r.l.” ( www.unirev.it ), mentre per la consulenza in materia di trust e per l'assunzione di incarichi di trustee lo Studio si avvale della propria trust company “Unifid” ( www.unifid.it ), una delle prime trust company italiane ammesse al registro dei trustee professionali dell'associazione “Il trust in Italia”. Lo Studio cura altresì la p ubblicazione di articoli in materia fiscale e societaria sulle principali riviste del settore, nonché organizza attività formative per aziende e professionisti, soprattutto in collaborazione con l'Università degli Studi di Verona (dipartimento di Economia Aziendale) e con primarie organizzazioni di categoria. Sistemassociati (già Sistema Fisco S.r.l.) collabora con Fisco e Tasse dal 2006, curando in particolare la sezione tools e utilities in excel. Pagina linkedin: https://www.linkedin.com/company/sistemassociati/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *