Speciale Pubblicato il 06/07/2006

Manovra bis - in gazzetta il decreto

di Zamberlan Dott. Ernesto

Tempo di lettura: 1minuto

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 153 del 4 Luglio 2006 il decreto legge n. 223 del 4 Luglio 2006 recante "Disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, nonché interventi in materia di entrate e di contrasto all'evasione fiscale". Si segnala che il decreto entra in vigore lo stesso giorno della pubblicazione e quindi alcune delle sue previsioni sono oggi pienamente operative.

L'articolo continua dopo la pubblicità



Misure fiscali


Nel provvedimento sono introdotte misure urgenti per la correzione dei conti pubblici ed interventi in materia di concorrenza e tutela dei consumatori.

Per quanto riguarda gli interventi di diretta rilevanza fiscale segnaliamo:

  • l nuovo regime per le cessioni e le locazioni di fabbricati: a partire dal 4 Luglio scatta l'esenzione da IVA e la conseguente applicazione dell'imposta di registro (ad esclusione della cessione di fabbricati ceduti dai costruttori ed ultimati da meno di 5 anni);

  • La reintroduzione dell'obbligo di presentazione degli elenchi dei clienti e fornitori (in via telematica);

  • L'introduzione della sanzione penale per omesso versamento dell'IVA da dichiarazione (per importi che eccedono i 50 mila Euro);

  • L'obbligo di identificare negli atti notarili gli intermediari immobiliari nel caso di pagamento di un corrispettivo ed esporre le modalità utilizzate per i pagamenti;

  • La previsione di condizioni più restrittive per le società operative;

  • L'obbligo di comunicazione telematica mensile dei corrispettivi giornalieri incassati (estendendo la previsione che già interessa la grande distribuzione);

  • Il divieto di ammortamento anticipato per le autovetture aziendali (ai fini IRES e IRPEF);

  • Vengono rimodulati i termini per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi e 770 e per i versamenti di Unico.

Misure per i consumatori

  • Vengono eliminate le tariffe minime per i liberi professionisti con la possibilità di farsi pubblicità;

  • gli istituti di credito dovranno informare i propri correntisti circa le modifiche che riguardano il rapporto, dando loro 30 giorni di tempo ed eventuale diritto di recesso senza spese;

  • i farmaci da banco potranno essere venduti anche nei supermercati purchè in spazi delimitati e con la presenza di un farmacista;

  • sparisce il divieto di cumulo per le licenze dei taxi;

  • l'agente assicurativo potrà essere plurimandatario.

  • Cadono alcuni vincoli per l'apertura di nuovi esercizi commerciali e sono soppresse le Commissioni provinciali e comunali per il rilascio della licenza di pubblico esercizio.




Prodotti consigliati per te

599,00 € + IVA
399,00 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)