erogazione contributo bando inail isi 2015

Speciale Pubblicato il 04/05/2018

Bando ISI INAIL, via alle domande

di Ing. Mario Scola

Pubblicati i bandi e avvisi regionali del Bando ISI 2017. La guida per compilare la domanda. Scadenza 31 maggio 2018

L'Inail avvisa in un comunicato che in attuazione dell’articolo 11, comma 5 del D.lgs. 81/2008 e dell’articolo 1, commi 862 e seguenti, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, sono stati pubblicati singoli Avvisi pubblici regionali/provinciali, c.d. BANDO ISI 2017, che finanziano investimenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Come ogni anno l’obiettivo dell'istituto nazionale contro gli infortuni e malattie del lavoro  è quello di:

  •  incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro,
  •  incentivare le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola  per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni  per abbattere ile emissioni inquinanti, migliorare il rendimento e la sostenibilità globali e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

I soggetti destinatari dei finanziamenti sono tutte le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento, anche gli Enti del terzo settore.

I contributi sono erogati a fondo perduto a coprire fino al  65% degli importi ritenuti ammissibili al netto dell’Iva . I fondi sono assegnati secondo l’ordine di presentazione delle domande, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, che ammontano quest'anno a circa 250 milioni di euro.  

Segui il Dossier Bando ISI INAIL per restare aggiornato .

 ti puo interessare anche l'E-BOOK  Tutte le agevolazioni per le imprese 2018 di C. De Stefanis

Progetti finanziabili

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese in 5 Assi di finanziamento:
1. Progetti di investimento (Asse di finanziamento 1)
2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse di finanziamento 1)
3. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) (Asse di finanziamento 2)
4. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (Asse di finanziamento 3)
5. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Asse di finanziamento 4)
6. Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli (Asse di finanziamento 5- sub Assi 5.1 e 5.2). 
Per gli Assi 1, 2, 3 e 4  il contributo copre il 65%  delle spese e con i seguenti limiti:

- Assi 1, 2, 3, fino al massimo erogabile di 130.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 5.000,00 Euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di finanziamento;
- Asse 4, fino al massimo erogabile di 50.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 2.000,00 Euro.

Per l’Asse 5 (agricoltura )  il contributo è previsto nella misura del: 40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole); 50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori). In ogni caso, il finanziamento massimo erogabile è pari a Euro 60.000,00; il finanziamento minimo è pari a Euro 1.000,00.

La domanda di finanziamento

Per accedere va compilato un questionario specifico fornito dal Bando del proprio territorio 8 quello in cui è ubicata l'azienda per la quale si chiede il finanziamento.

A seconda delle  informazioni sui progetti che si intendono realizzare nel giro dei successivi 12 mesi, vengono assegnati punteggi  sulla base di vari parametri . La soglia minima di ammissibilità è di 120 punti.

La compilazione della domanda può essere effettuata dal 19 aprile 2018 fino alle ore 18.00 del giorno 31 maggio 2018, anche in più riprese;.

E' possibile effettuare simulazioni relative al progetto da presentare, verificando il raggiungimento della soglia di ammissibilità e, quindi, procedendo al salvataggio definitivo della domanda inserita, effettuandone la registrazione attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “INVIA”.

Dopo le ore 18.00 del 31 maggio 2018 le domande salvate non saranno più modificabili. La documentazione richiesta puo essere inviata nei successivi 30 giorni.

A partire dal 7 giugno 2018 le imprese che abbiano raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità  , siano in regola con i requisiti ,e  abbiano salvato definitivamente la propria domanda effettuandone la registrazione” potranno accedere all’interno della procedura informatica per effettuare il download del proprio codice identificativo  con cui otterranno il finanziamento una volta completata la realizzazione dei progetti presentati e la rendicontazione. Il termine è di un anno prorogabile di 6 mesi.

 Se in fase di rendicontazione risulterà un’incompleta o parziale realizzazione del progetto, il contributo sarà erogato soltanto per la parte  realizzata, nel rispetto delle condizioni del bando. Potranno quindi essere effettuate verifiche anche mediante sopralluoghi.

Salvo alcune eccezioni , è prevista un’anticipazione del 50% del contributo per importi superiori a 30.000 euro, previo rilascio di garanzia fidejussoria.

 






Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)