contratto metalmeccanici

Speciale Pubblicato il 17/03/2017

CCNL metalmeccanici : ecco le misure di welfare previste

di Dott. Paolo Casini

Firmata l'integrazione al CCNL 26.11.2016 metalmeccanici industria, con le misure di welfare previste. I testi integrali allegati

Il rinnovo del CCNL Metalmeccanici Industria, sottoscritta il 26.11.2016 da Federmeccanica, Assistal, FIOM, FIM e UILM, per il quadriennio dal 2016 al 2019 è stato integrato da un accordo  il 27 febbraio 2017 . Il rinnovo del CCNL in questione era stato il primo, dopo molti anni, che ha visto  firmatarie tutte e tre le maggiori sigle sindacali dei lavoratori (CGIL, CISL e UIL). L'accordo raggiunto,era  stato sottoposto a referendum tra i lavoratori dal 18 al 20 dicembre 2016 che hanno votato a maggioranza per l'approvazione ed  diventato operativo il 19 gennaio scorso.

L’accordo dello scorso 27 febbraio ha definito l’articolo 17 – Sezione Quarta –  Titolo IV,  e specifica i beni e i  servizi di welfare che le aziende dovranno mettere a disposizione  dei lavoratori dal 1° giugno 2017.. Come anticipato  il valore dei beni e servizi  sarà pari a:
• euro 100 dal 1° giugno 2017,
• euro 150 dal 1° giugno 2018,
• euro 200 dal 1° giugno 2019,
 che andranno utilizzati sempre  entro il 31 maggio dell’anno successivo.
Tali servizi spettano ai lavoratori che abbiano superato il periodo di prova e siano in forza al 1° giugno  di ciascun anno o che siano assunti entro il 31 dicembre di ciascun anno: con contratto a tempo indeterminato; oppure  con contratto a tempo determinato con almeno 3 mesi di anzianità di servizio, anche non
consecutivi, maturati nel corso di ciascun anno (1° gennaio-31 dicembre).
Non spettano ai lavoratori che si trovino in aspettativa non retribuita né  indennizzata nel periodo 1° giugno–31 dicembre di ciascun anno.
 Si specifica che per i lavoratori part time i valori definiti  non sono riproporzionabili .
Tali importi sono comprensivi esclusivamente di eventuali costi fiscali o contributivi a carico dell’azienda e  possono essere destinati, di anno in anno, al Fondo Cometa o al Fondo mètaSalute secondo regole e modalità previste dai rispettivi Fondi.
Nell'accordo integrativo  vengono forniti esempi  dei beni e servizi di welfare  che potranno essere forniti: dai corsi di formazione a beni ricreativi come abbonamenti a pay tv o a riviste, attività culturali,  attività sportive, servizi di assistenza domiciliare o servizi sanitari come visite specialistiche e check up sanitari, fino a pellegrinaggi religiosi , e ai  beni in natura come carburante ricariche telefoniche o servizi di trasporto collettivo  

Per approfondimenti e aggiornamenti  sulla contrattualistica del lavoro segui il Dossier gratuito CCNL: tabelle retributive 2016

 Per i contratti nazionali di lavoro commentati visita la Sezione Libri dedicati al Lavoro

Resta sempre aggiornato con  l'abbonamento alla CIRCOLARE SETTIMANALE DEL LAVORO con BANCA DATI documentale di normativa , prassi, giurisprudenza e  contrattualistica del lavoro. Vedi qui gli indici delle ultime uscite !

Ti possono interessare anche :

Come leggere la busta paga (videocorso ) a cura di E. Rodella

Come compilare la busta paga  (e Book) a cura di M.C. Prudente

Licenziamento e contratto a tutele crescenti (e Book) di M. Bregolato

Speciale Pensioni le novità 2016-2017 (e-book formula abbonamento con 1 anno di aggiornamenti gratuiti) di L. Pelliccia

CCNL metalmeccanici industria: aspetti principali

Ecco gli aspetti principali dell'accordo :

• Durata del contratto 4 anni: dal 2016 al 2019.

• A partire dal 2017 riconoscimento dell’inflazione ex post , anno su anno, e non più ex ante, evitando così  scostamenti tra inflazione prevista e quella reale, come quello verificatosi nel triennio 2013-2015, per effetto del quale non sono stati previsti incrementi retributivi nel 2016 a parziale compensazione. Gli incrementi retributivi decorreranno dal mese di giugno di ciascun anno e non da gennaio come previsto dal sistema precedente. Nel 2017 per adeguamento all'inflazione 2016, si prevede un aumento mensile in busta paga di 51,7 euro.

• Verranno garantiti i minimi contrattuali che saranno la base di calcolo alla quale applicare gli adeguamenti retributivi legati all'inflazione.  Questa la  Tabella retributiva in vigore (CCNL 2012 confermati per il triennio 2016-2017-2018): 

LIVELLI CONTRATTUALI

Minimi retributivi vigenti al 1.1.2015

1 a

€ 1.297,81

2 a

€ 1.432,58

3 a

€ 1.588,63

3a super

€ 1,622,96

4 a

€ 1.657,28

5 a

€ 1.774,89

5 a super

€ 1.902,42

6 a

€ 2.040,98

7 a

€ 2.278,56

8 a super (Quadri)

€ 2.333,17

• Corresponsione a titolo di una tantum di 80 euro lordi, con la retribuzione del mese di marzo 2017.

Assistenza sanitaria e previdenza integrativa nel rinnovo per i metalmeccanici

Si prevedono inoltre : 

  •  Riconoscimento dell’assistenza sanitaria integrativa gratuita a tutti i dipendenti ed ai loro familiari (anche conviventi di fatto) a partire da ottobre 2017 (iscrizione al Fondo Metasalute a carico dell'impresa: 156 euro annui).
  •  Rafforzamento della previdenza complementare portando il contributo aziendale al fondo Cometa dall’1.6% al 2% della retribuzione a far data dal giugno 2017.
  •  Introduzione del welfare aziendale: 100 euro a partire dal giugno 2017, 150 euro a partire dal giugno 2018 e 200 euro a partire dal giugno 2019. Si tratta di benefits flessibili che potranno essere scelti dal dipendente (ad es.  buoni carburante,  buoni per asili nido, spese per istruzione dei figli  ecc.). Per maggiori dettagli si veda l'accordo integrativo del 27.2.2017
  •  Diritto soggettivo alla formazione per 24 ore di cui 2/3 a carico delle Aziende nel triennio 2017-2019 per i lavoratori non coinvolti in piani di formazione, con un contributo aziendale fino ad un massimo di 300 euro.
  • Modernizzazione e razionalizzazione del diritto allo studio funzionale all’accrescimento culturale dei collaboratori.

Calcolando i benefits del welfare aziendale gli adeguamenti ISTAT e la previdenza e assistenza integrativa si ha un valore pari a circa 92 euro mensili per tutti i livelli contrattuali 

Dal punto di vista della rappresentanza e dei futuri accordi contrattuali inoltre si è concordato su :

  • Assorbimento degli incrementi retributivi individuali riconosciuti dal gennaio 2017 e degli elementi fissi collettivi della retribuzione eventualmente previsti dalla contrattazione aziendale successivamente a tale data con esclusione degli elementi retributivi legati alla prestazione (straordinari, notturno, etc.).
  • I premi di risultato aziendali saranno totalmente variabili.
  • Previsione di forme innovative di partecipazione sulla sicurezza sul lavoro anche attraverso il coinvolgimento dei dipendenti in un’ottica di prevenzione.
  • Affermazione della centralità delle politiche attive e valutazioni di possibili azioni comuni per l’occupabilità.
  • Semplificazione e miglioramento di importanti parti normative rispondendo ai bisogni dei lavoratori ed alle esigenze organizzative delle imprese (legge 104, congedi parentali, permessi retribuiti, orario di lavoro, trasferte e trasferimenti).
  • Avvio di un percorso sperimentale sull’inquadramento finalizzato all’adeguamento del sistema classificatorio con i cambiamenti del lavoro legati anche alla quarta rivoluzione industriale.



Commenti

Ma vorrei sapere se la ditta può fare dei buoni spesa in sostituzione dell'identità turno per semiturnisti,questo è quello che ci propone la ditta di mia appartenenza ,mi sembra non sia giusto questo chiedo per conferma o se sbaglio io ,

Commento di Marco (18:41 del 22/03/2017)

Buongiorno, a me gli 80 euro una tantum sono stati assorbiti con la seguente motiviazione: Trattandosi di quota in sostanza stabilita per colmare la vacanza contrattuale, è da considerare alla stessa stregua di un arretrato contrattuale; per questo motivo, coloro i quali abbiano un valore stipendiale netto concordato, non hanno avuto l’importo di u-tantum in aggiunta a detto valore, ma piuttosto l’u-tantum ha concorso a raggiungere l’obiettivo netto concordato Sarà corretto? o è stata una decisione del tutto arbitraria?

Commento di amelielocher (11:28 del 11/04/2017)

Buonasera, in riferimento all'erogazione dell'importo a titolo di una tantum contrattuale ed il suo assorbimento da parte di eventuali superminimi e/o netti concordati, in linea di principio occorre verificare quanto concordato al momento del riconoscimento del superminimo o netto concordato. E' molto frequente il riconoscimento di un importo a titolo di superminimo, prevedendo l'assorbimento di eventuali aumenti contrattuali, scatti di anzianità e una tantum, pertanto ritengo che il comportamento dell'Azienda possa essere pienamente legittimo.

Risposta di Dott. Paolo Casini (18:53 del 10/05/2017) al commento di amelielocher

Salve . Io sono contratto unionmeccanica api op 4 cat. non ho ricevuto nulla , gli aumenti spettano a tutti? scattano direttamente o l'azienda decide se e quando darli ?

Commento di Alessandro (11:22 del 25/04/2017)

Caro Alessandro il tuo contratto non è il CCNL Meccanici Industria di cui si parla nell'articolo bensi quello Metalmeccanici PMI CONFAPI . Ci risulta che porprio in questi giorni i sindacati sono in fase di trattativa per il rinnovo e l'incontro per parlare di retribuzioni è in programma per il 24 maggio .Segui la nostra pagina dedicata a CCNL e ACCORDI per restare informato. Cordiali saluti

Risposta di Susanna (11:08 del 18/05/2017) al commento di Alessandro

Salve, io ho terminato il rapporto lavorativo con la vecchia azienda il 10 aprile ed ho iniziato con la nuova il 13 aprile con contratto a tempo indeterminato ma con periodo di prova di 3 mesi. Pertanto, considerando che alla data del 1° giugno sono ancora in periodo di prova ma che con tutta probabilità verrò assunto definitivamente sicuramente entro il 31 dicembre, mi spettano i benefit di 100 euro? quando li posso richiedere visto che al momento sono ancora in prova ufficialmente?

Commento di Francesco (15:19 del 31/05/2017)

Buongiorno,stiamo parlando di 100 euro annui o mensili??

Commento di Danilo (14:22 del 24/06/2017)

sono annuali

Risposta di nicola (20:09 del 20/10/2017) al commento di Danilo

Buongiorno, vorrei sapere se posso decidere io il benefit, cioè posso decidere io dove devono spenderlo o devo interpellare i dipendenti?

Commento di Cristina (13:57 del 06/07/2017)

Il dipendente che usufruisce già di benefit (es. Buoni Pasto) ha diritto ai 100 Euro di welfare per il mese di giugno 2017 ? Grazie

Commento di Michele (21:46 del 25/07/2017)

Salve io vorrei sapere se I minimi tabellari parlano di importi LORDI o NETTI. Grazie mille per la risposta

Commento di fabio mattarollo (19:11 del 26/08/2017)

Salve Fabio di norma gli importi vengono riportati al lordo . Un cordiale saluto

Risposta di Paolo Casini (12:53 del 06/09/2017) al commento di fabio mattarollo

Buongiorno, io non ho ancora ricevuto il bonus di 100 Euro perché la mia azienda sostiene di avere un anno di tempo per erogarlo. E' corretto? Se no, posso avere dei riferimenti legislativi o di accordi che possa mostrare loro per avere il bonus? Grazie mille!

Commento di RITA (14:43 del 05/09/2017)

Gentile Rita L’art. 17 del CCNL Metalmeccanica Industria non introduce l’obbligo di erogare alcun bonus al lavoratore in denaro. Esso prevede esclusivamente che, con decorrenza dal 1° giugno 2017, le Aziende debbano mettere a disposizione la somma di € 100 da destinare a strumenti di welfare. Pertanto il CCNL non prevede l’erogazione di un bonus, ma la messa a disposizione di beni o servizi per il controvalore citato. Ad ogni modo, pur avendo tempo fino al 31 maggio dell’anno successivo per poter beneficiare di questi strumenti di welfare, a mio avviso l’Azienda è tenuta a metterli a disposizione, per l’appunto, già dal 1° Giugno 2017. Sarà il lavoratore a decidere quando e come fruirne, entro il 31 maggio. In assenza di un accordo sindacale che preveda lo slittamento della data del 1° giugno, l’Azienda a mio avviso sarebbe inadempiente all’obbligo stabilito dal CCNL, con tutte le conseguenza del caso. Comunque tutti i riferimenti normativi sono nei documenti che trova in allegato all'articolo. Cordiali saluti

Risposta di Paolo Casini (12:57 del 06/09/2017) al commento di RITA

Buongiorno ma per quanto riguarda il bonus di 100 euro in welfare che i datori avrebbero dovuto consegnare in questi mesi è vero che non tutte le categorie metalmeccaniche lo percepiscono? Io per esempio ho un contratto unionmeccanica pmi confapi per cui non mi spetta ?grazie mille saluti

Commento di Marina (15:05 del 09/09/2017)

buongiorno volevo sapere se sono mensili o annuali?

Commento di Danilo (14:34 del 13/09/2017)

Buon giorno, qualcuno potrebbe dirmi quanto guadagna esattamente un operaio con inquadramento terzo livello settore metalmeccanico industria? Ringrazio anticipatamente.

Commento di Alessandro (16:02 del 12/11/2017)

Buongiorno vorrei sapere se i bonus e gli 80 euro di marzo si applicano anche alle aziende con meno di 15 dipendenti. Io non ho ricevuto niente, gli aggiornamenti dei minimi tabellari li hanno inseriti dal mese di agosto. Stiamo proprio inguaiati.

Commento di Vincenzo (17:36 del 07/12/2017)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)