Licenziamento e contratto a tutele crescenti (eBook)

La nuova disciplina del Jobs act, con riferimento alle modifiche in materia di licenziamenti e di ammortizzatori sociali, nonchè di impugnazione

Il prodotto è in formato pdf - ISBN 978.88.6805.248.5

14,33 € + 4% IVA
(14,90 € IVA Compresa)
Data: 07/10/2015
Tipologia: E-Book

Dettagli prodotto

Mai come quando la crisi si fa sentire pressante, così tanto da indebolire un paese produttivo come l’Italia, ci si rende conto che forse gli strumenti normativi a disposizione non sono in grado di rispondere all’emergenza.

Ecco quindi che in questi ultimi 4 anni, i vari governi che si sono susseguiti, seppure non senza difficoltà, si sono concentrati per rafforzare e riformare le normative in materia di lavoro.
La prima, in ordine di tempo, delle quattro più recenti riforme in materia di lavoro, anche se non da tutti condivisa e in alcuni casi risultata poco adatta, è stata quella del 2012, la legge n. 92/2012 “Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita” che ha apportato significative novità in materia di disciplina di risoluzione dei contratti di lavoro.
Sono stati introdotti una serie di interventi, sotto il profilo sia sostanziale che processuale, in tema di licenziamenti individuali, licenziamenti collettivi, dimissioni, risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, ammortizzatori sociali e rito del lavoro.

Le novità introdotte dalla Riforma Fornero in materia di licenziamento ed in particolare in materia di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, sono state rilevanti, basti pensare alla rigida procedura che il datore di lavoro è tenuto ad osservare preventivamente all’attuazione del licenziamento, oppure alla possibilità, in presenza di talune forme di riscontrata illegittimità del licenziamento, di non reintegrare il lavoratore.
Queste novità hanno inciso in misura significativa in particolare sulle risoluzioni dei rapporti di lavoro alle quali si applica l’art. 18 della legge n. 300 del 1970.

Da qui poi una serie di normative che hanno in qualche modo aggiustato il tiro, tutte con lo scopo di ridisegnare il mercato del lavoro proprio in un momento in cui tutte le certezze si stavano perdendo, dove il tasso di disoccupazione raggiungeva i massimi storici, a confronto di alcuni paesi nella nostra Europa dove invece le assunzioni correvano e corrono velocemente.

Ecco quindi il susseguirsi della Riforma Giovannini-Letta, della legge Poletti ed infine, anche se siamo certi che non sarà sicuramente l’ultima riforma, il cosiddetto Jobs Act, il cui impianto normativo si è completato nel corrente mese di settembre con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale degli ultimi decreti legislativi di attuazione.
In questo ebook di 84 pagine, analizzeremo gli effetti dei cambiamenti nelle singole fattispecie, cercando di cogliere i riflessi delle stesse sul mondo del lavoro con particolare riferimento alle modifiche intervenute in materia di licenziamenti e conseguentemente di ammortizzatori sociali; prenderemo in esame anche le modifiche introdotte in materia di impugnazione.

Indice

Sintesi
Premessa
Licenziamento e contratto a tutele crescenti
1. La nuova procedura dei licenziamenti
2. La tutela reale e la tutela obbligatoria
2.1. La tutela reale
2.2. La tutela obbligatoria
3. Contrasto al fenomeno delle “dimissioni in bianco”
3.1. La procedura di convalida delle dimissioni
4. I licenziamenti
4.1. Il licenziamento discriminatorio
4.2. Il licenziamento disciplinare
4.3. Il licenziamento per giustificato motivo oggettivo
4.4. I licenziamenti per motivi di salute
4.5. Licenziamenti con vizi di forma
4.6. I licenziamenti collettivi per riduzione di personale
4.6. La revoca del licenziamento
5. Il nuovo rito speciale per impugnare i licenziamenti
Alcune considerazioni autorevoli
Appendice

Isbn: 9788868052485


Ulteriori informazioni: cat1e-book_lavoro_e_sicurezza / cat2e-book_collana_lavoro_e_sicurezza