Speciale Pubblicato il 06/09/2019

DIS COLL: Indennità Disoccupazione dei Collaboratori

di Susanna Finesso

indennità-disoccupazione-dis-coll_168

A chi spetta , come si calcola e come si richiede l'indennità di disoccupazione per i collaboratori "DIS COLL"

DIS COLL sta per "Indennità di disoccupazione per i lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa " ed è stata istituita dall 'art. 15 del Decreto n. 22/2015 di attuazione del Jobs act , in forma sperimentale, e resa strutturale dal Jobs act   per il lavoro autonomo e smart working (Legge n. 81/2017).
Si applica agli eventi di disoccupazione involontaria ( quindi non in caso di recesso volontario, fatta eccezione per le dimissioni per giusta causa) verificatisi  a partire dal 1.1. 2015 . 
Viene erogata dall'INPS e spetta ai lavoratori non  titolari di partita IVA, ma iscritti alla gestione separata INPS , delle seguenti categorie:
  • collaboratori coordinati e continuativi , 
  • collaboratori occasionali
  • dottori e assegnisti di ricerca
  • amministratori e sindaci di società 

che perdono il lavoro di collaborazione  dopo un minimo di mesi di attività.

Requisiti necessari :
• almeno tre mesi di contribuzione nell’anno precedente  solare  la perdita del lavoro ( in caso di interruzione nel 2017  si calcola la contribuzione versata nel 2016). ATTENZIONE MODIFICA 2019 vedi sotto.
stato di disoccupazione al momento di presentazione della domanda  con la sottoscrizione della DID dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro

Ti puo interessare la Scheda informativa "NASPI 2018: importi requisiti, domanda" di R. Quintavalle e l'ebook Reddito di Cittadinanza 2019 di R. Staiano

E' disponibile anche il volume "Formulario commentato sui diritti dei lavoratori nel fallimento " di L. Nigro (libro di carta - 252 pagine -Maggioli editore)

Calcolo assegno, erogazione e durata della DIS COLL

Per il calcolo dell'indennità si fa riferimento al reddito derivante dai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa precedenti: 
  • l’assegno è pari al 75% dell'ultima retribuzione, per la parte di compensi fino a 1.195 euro lordi;
  • per la quota che oltrepassa questa soglia, invece, si deve calcolare il 25%.
  • E’previsto un tetto massimo di 1.300 euro lordi Per i primi 4 mesi, si ha diritto a ricevere l'intero sussidio.
  • l'indennità viene ridotta  del 3% ogni mese a partire dalla quinta mensilità. 
La Dis coll  ha  una durata massima di sei mesi . La durata è commisurata però al periodo lavorato: cioè  viene corrisposta per un numero di settimane pari alla metà di quelli lavorate 
Il periodo di fruizione della DIS-COLL comincia dall’ottavo giorno successivo alla cessazione del rapporto di lavoro o, in caso di domanda presentata successivamente , dal primo giorno successivo alla data di presentazione della domanda.
Nel caso in cui il soggetto beneficiario trovi una nuova occupazione con contratto di lavoro subordinato di durata superiore a 5 giorni, il diritto alla DIS-COLL decade. Se il contratto di lavoro subordinato è inferiore a 5 giorni, la DIS-COLL viene sospesa e riprende a decorrere dopo la fine del contratto.
La fruizione della DIS COLL non dà diritto all'accredito di contributi figurativi ai fini della pensione, come succede invece per l'indennità di disoccupazione da lavoro dipendente.
L’indennità  di disoccupazione dei collaboratori viene pagata dall'INPS mediante:
  • accredito su conto corrente bancario o postale;
  • accredito su libretto postale;
  • bonifico domiciliato presso Poste Italiane, allo sportello di un ufficio postale di residenza o di domicilio.

Va ricordato che, secondo le vigenti disposizioni di legge, le pubbliche amministrazioni non possono effettuare pagamenti in contanti superiori a 1.000 euro 

Per approfondire ti puo interessare il pacchetto di 2 e-book "Novità lavoro 2017 e Jobs act lavoro autonomo"  di R. Staiano e R. Caragnano.

E' disponibile anche il volume Smart working e Jobs act autonomi di P. Stern (Libro di Carta Maggioli editore)

Decadenza dal diritto alla DIS COLL e riduzione indennità

ll beneficiario decade dall'indennità DIS COLL nei seguenti casi:

  • perdita dello stato di disoccupazione;
  • inizio di un'attività di lavoro autonoma, di impresa individuale o di un'attività parasubordinata, senza provvedere alla comunicazione all'INPS entro 30 giorni dall’inizio dell’attività o, se questa preesisteva, dalla data di presentazione della domanda di DIS-COLL, del reddito che si presume trarre dall’attività stessa;
  • rioccupazione con contratto di lavoro subordinato di durata superiore a cinque giorni;
  • se è titolare di pensione ;
  • se acquisisce i diritto all'assegno ordinario di invalidità, ( possibile comunque la scelta sostitutiva dell’indennità DIS-COLL);
  •  non regolare partecipazione alle iniziative di attivazione lavorativa e ai percorsi di riqualificazione professionale proposti dai servizi competenti .

Nuova aliquota contributiva 2017 per la DIS COLL

L' aliquota per il calcolo della contribuzione alla gestione separata a fare data dal 1° luglio 2017  è pari al  32,72% dei compensi, cui deve aggiungersi l’aliquota aggiuntiva dello 0,51%   per i soggetti iscritti in via esclusiva alla Gestione separata, compresi sindaci e amministratori di società, anche se non beneficiari della DIS COLL.

DIS COLL Come e quando presentare la domanda

Per la fruizione dell’indennità DIS-COLL i lavoratori con contratto di collaborazione/assegno di ricerca/dottorato di ricerca con borsa di studio devono presentare apposita domanda all’INPS, esclusivamente in via telematica, entro sessantotto giorni dalla data di cessazione del contratto di collaborazione/assegno di ricerca/dottorato di ricerca con borsa di studio,.

ATTENZIONE Scaduto tale termine , il diritto decade 

Il servizio di domanda  è disponibile all'indirizzo :

www.inps.it / Prestazioni e Servizi / Domande per Prestazioni a sostegno del reddito/Domanda Dis Coll. 

Per utilizzarlo   è necessario essere titolari del codice  personalizzato  PIN INPS

In alternativa, si può fare la domanda tramite:

Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile; Enti di patronato e intermediari dell’Istituto.

Nel caso di  maternità o  degenza ospedaliera  durante il rapporto di collaborazione/assegno o dottorato di ricerca successivamente cessato, il termine di sessantotto giorni per la presentazione della domanda DIS-COLL decorre dalla data in cui cessa il periodo di maternità o di degenza ospedaliera .
Nel caso di evento di maternità o di degenza ospedaliera indennizzabili insorti entro sessantotto giorni dalla data di cessazione del rapporto di collaborazione/assegno di ricerca/dottorato di ricerca con borsa di studio, il termine di presentazione della domanda rimane sospeso per un periodo pari alla durata dell’evento di maternità o di degenza ospedaliera indennizzabili e riprende a decorrere, al termine del predetto evento, per la parte residua.

L'Inps ha specificato nella circolare 115 2017 che la domanda di DIS-COLL presentata dall’interessato all’INPS equivale a dichiarazione di immediata disponibilità  per la qualifica di  disoccupato  ai sensi  dell’art. 21 del d.lgs. n. 150 del 2015. 

Dopo aver presentato la domanda il  collaboratore  ancora privo di  occupazione, è tenuto a contattare il Centro per l’impiego entro il termine di 15 giorni  per la stipula del patto di servizio  personalizzato .

Modifica del DL 101 2019

Per l'indennità di disoccupazione per i lavoratori  para subordinati  DIS COLL , iscritti alla gestione separata INPS in via esclusiva,   è necessario dal 6.9.2019 il prerequisito di almeno 1 mese di contribuzione  nell’anno precedente la cessazione della collaborazione,  invece dei precedenti 3 mesi.

La novità è stata  introdotta dal   D.L. 101/2019, pubblicato  in Gazzetta Ufficiale il 5.9.2019  ( che contiene anche nuove misure per il lavoro dei riders e per  l'occupazione in aree industriali di crisi complessa)  che modifica l'articolo 15, comma 2, lettera b), del decreto legislativo 4 marzo  2015, n. 22.
Resta immutato invece il requisito di almeno 1 mese di contribuzione o di lavoro nell’anno di inizio disoccupazione.




Prodotti per Assegni familiari e ammortizzatori sociali , Jobs Act: novità dipendenti e autonomi

26,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

22,10 € + IVA
38,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

32,30 € + IVA
28,65 € + IVA

IN PROMOZIONE A

18,17 € + IVA
SCARICALO A
14,90 € + IVA
34,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

28,90 € + IVA
SCARICALO A
6,90 € + IVA
19,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

16,16 € + IVA

Commenti

Quindi non vedrò mai i soldi della dis coll? sono un collaboratore a progetto disoccupata dal 31 marzo 2015 con tutti i requisiti richiesti per accedere alla discoll E' solo un'altra bugia da spot pubblicitario?

Commento di deborah (21:38 del 23/04/2015)

Ho inviato la domanda telematica a metà maggio.. quando parte la liquidazione? Perché non mi arriva nessuna comunicazione?

Commento di Simone (00:04 del 18/06/2015)

Anche io sto aspettando da febbraio e nessuno mi dice niente mi dicono semplicemente deve aspettare ma nn si sa quando. Pagliacci da circo se dovessi ascoltarli sarei già morto di fame

Commento di Roberto (06:55 del 11/07/2015)

Io ho fatto la richiesta il 02/06/2015 e il 22/07 mi é arrivato l' accredito.. somma davvero bassa però.. mi aspettavo qualcosa in più..

Commento di Elisa (13:14 del 24/07/2015)

Salve io ho fatto domanda di disoccupazione DIS-COLL il 17/09 e mi è stata respinta a Novembre perché non avevo i contributi necessari . I contributi per tutti i 5 mesi che ho lavorato sono stati versati , ma risultano coperti solo 2 ... Come mai ? Come vengono calcolati i contributi necessari per la DIS-COLL ? Io percepivo un compenso di €600 netti al mese. Grazie

Commento di zooey (17:54 del 24/11/2015)

Ho fatto domanda il 31/08/2015, e altro gg mi è arrivata la raccomandata con scritta respinta xche la percentuale contribuita era bassa la 23.50%, qualcuno sa dirmi quanto deve essere la percentuale. Grazie

Risposta di Donatella (18:02 del 11/02/2016) al commento di zooey

Salve io ho un contratto a progetto che scadrà il 31/12/15 e non mi verrà riconfermato nessun tipo di contratto. lavoro in questa azienda dal 07/01/2014 e dovrei avere tutti i requisti. mi domando la domanda per la Dis-Coll potrò presentarla nel 2016

Commento di Silvia (21:40 del 25/11/2015)

Riassumendo cio chè e scritto sul DM 22/2015, ha omesso un particolare importantissimo che riguarda i requisiti per accedere alla disoccupazione, come ha scritto l'articolo, sembra che i tre mesi di contribuzione riguardano solamente l'anno precedente e non tutto il periodo che va dall'anno precedente al evento di perdita del lavoro. "b) possano fare valere almeno tre mesi di contribuzione nel periodo che va dal 1° gennaio dell’anno solare precedente l’evento di cessazione dal lavoro al predetto evento (accredito contributivo di tre mensilità);"

Commento di Antonio (00:47 del 20/01/2016)

Ma se prendo la dis-coll ho diritto anche agli assegni al nucleo familiare? Io ho preso la dis-coll per due mesi e l'inps non me li ha pagati gli assegni. Posso chiedere gli assegni non pagati o non ne ho diritto?

Commento di PASQUALE (11:46 del 30/09/2016)

La domanda Dis-Coll, di recente invenzione giusto per dare qualcosa ai collaboratori disoccupati, di solito per qualche piccola cosa non va bene e così l'INPS con una certa soddisfazione respinge la domanda di qualche povero disoccupato!!! L'INPS ha respint perfino la domanda DIS-COLL fatta attraverso un Patronato!!! Si sa che l'INPS ha pochi soldi ma per questo motivo non deve certo rifarsi sui collaboratori e inoltre l'INPS deve avere una maggiore sensibilità su questi argomenti ma speriamo che fra alcuni mesi tutto ciò possa cambiare.. Grazie.

Commento di Rinaldin Franco (06:11 del 09/10/2017)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)