IN PRIMO PIANO:

Speciale Pubblicato il 15/01/2015

Rivalutazione Pensioni 2015

di Staff di Fiscoetasse

Tempo di lettura: 4 minuti

L'Inps ha comunicato le aliquote di rivalutazione di tutti i trattamenti pensionistici delle indennità e deglle altre prestazioni per il 2014 e 2015.

Commenta Stampa

Con la Circolare n. 1 del 9 gennaio 2015 l’INPS  ha fornito  tutte le informazioni sulla rivalutazione delle pensioni per l’anno 2015. In particolare  vengono descritte le operazioni di rinnovo dei mandati di pagamento delle pensioni per l’anno 2015 e le attività correlate.
1. Perequazione definitiva delle pensioni per l'anno 2014: in fase di rinnovo per l’anno 2014 si è provveduto ad applicare, in via provvisoria la rivalutazione delle pensioni per l’anno 2014 sulla base dei criteri indicati dall’art. 12 del disegno di legge di stabilità n. 1120/2013
Le differenze fra le due disposizioni riguardano la misura percentuale dell’indice di rivalutazione, da applicare:
• ai trattamenti di importo compreso fra tre e quattro volte il trattamento minimo, per i quali  la percentuale di attribuzione dell’indice di rivalutazione passa dal 90 al 95%;
• ai trattamenti di importo superiore a sei volte il trattamento minimo, per i quali la percentuale di attribuzione dell’indice di rivalutazione passa dal 50 al 40%
 
2. Perequazione provvisoria delle pensioni per l'anno 2015
Come previsto dalla  legge 147 del 27 dicembre 2013 per l’anno  2015 la rivalutazione automatica dei trattamenti  pensionistici  è riconosciuta:
a) nella misura del 100 per cento per i trattamenti pensionistici complessivamente pari o  inferiori a tre volte il trattamento minimo, e un importo di garanzia per le pensioni di importo compreso fra tre volte il trattamento minimo e tre volte il trattamento minimo incrementato della quota di rivalutazione;
b) nella misura del 95 per cento per i trattamenti pensionistici complessivamente superiori a tre volte il trattamento minimo e pari o inferiori a quattro volte il trattamento minimo con riferimento all'importo complessivo dei trattamenti medesimi, e un importo di garanzia per le pensioni di importo compreso fra quattro volte il trattamento minimo e quattro volte il
trattamento minimo incrementato della quota di rivalutazione;
c) nella misura del 75 per cento per i trattamenti pensionistici complessivamente superiori a quattro volte il trattamento minimo e pari o inferiori a cinque volte il trattamento minimo con riferimento all'importo complessivo dei trattamenti medesimi, e un importo di garanzia per le pensioni di importo compreso fra cinque volte il trattamento minimo e cinque volte il  trattamento minimo incrementato della quota di rivalutazione;
d) nella misura del 50 per cento per i trattamenti pensionistici complessivamente superiori a cinque volte il trattamento minimo e pari o inferiori a sei volte il trattamento minimo con riferimento all'importo complessivo dei trattamenti medesimi, e un importo di garanzia per le pensioni di importo compreso fra sei volte il trattamento minimo e sei volte il trattamento minimo incrementato della quota di rivalutazione;
e) nella misura del 45 per cento per i trattamenti pensionistici complessivamente superiori a sei volte il trattamento minimo.
Il citato decreto del 20 novembre 2014 fissa nella misura dello 0,3 per cento l'aumento di  perequazione automatica da attribuire alle pensioni, in via previsionale, per l'anno 2015.
INDICE DELLA CIRCOLARE INPS:
 1 Perequazione definitiva delle pensioni per l'anno 2014
1.1. Modalità di applicazione della perequazione
1.2 Indice di rivalutazione
2. Perequazione provvisoria delle pensioni per l'anno 2015
3. Tabelle importi e limiti di reddito
4. Rivalutazione delle prestazioni a favore di invalidi civili, ciechi e sordomuti (categoria INVCIV)
4.1 Rivalutazione delle indennità
4.2 Indennità di frequenza
4.3 Indennità a favore dei lavoratori affetti da particolari patologie (categoria INVCIV)
4.4 Trasformazione delle prestazioni corrisposte agli invalidi civili che compiono l'età prevista per l'assegno sociale
4.5 Prestazioni INVCIV con revisione sanitaria scaduta
5. Assegni straordinari di sostegno al reddito (VOCRED, VOCOOP, VOESO, VESO33, VESO92)
6. Rinnovo delle pensioni per l'anno 2015 nelle gestioni private
6.1 Operazioni preliminari
6.1.1. Eliminazione delle pensioni
6.1.2. Sistemazioni fiscali
6.2. Modalità di attribuzione della perequazione
6.3. Assegni ordinari di invalidità
6.4. Pensioni ai superstiti intestate ad unico titolare in scadenza nell'anno 2015
6.5. Pensioni ai superstiti per cui nell'anno 2015 rimane un solo contitolare
6.6. Pensioni ai superstiti senza contitolari vigenti nell'anno 2015
6.7. Incremento delle pensioni in favore dei soggetti disagiati di cui all'art. 38, commi da 1 a 5, della legge 28 dicembre 2001, n. 448 (maggiorazioni sociali)
6.8. Impostazione del codice di ricostituzioni d'ufficio
6.9 Pensioni rinnovate con importo pari a zero
6.10. Gestione fiscale
6.10.1. Detrazioni fiscali
6.10.2. Detrazioni per le famiglie numerose
6.10.3. Certificazione delle detrazioni in caso di decesso
6.10.4. Pensioni con quote esenti per convenzione con l'estero
6.11. Conguagli da rinnovo
6.11.1. Conguagli da rinnovo per IRPEF a debito o a credito del pensionato
6.11.2. Conguagli da rinnovo per recupero richiesto dalla Sede sui rimborsi IRPEF e per recupero dell'acconto IRPEF disposto dalla procedura di estrazione della rata mensile di pensione
6.11.3. Conguagli di pensione da rinnovo, imponibili IRPEF, a credito del pensionato
6.11.4. Conguagli di pensione da rinnovo, non imponibili IRPEF, a credito del pensionato
6.11.5. Conguagli di pensione da rinnovo, deducibili IRPEF, a debito del pensionato
6.11.6. Conguagli di pensione da rinnovo, non deducibili IRPEF, a debito del pensionato
6.11.7. Conguaglio contributo di solidarietà (Legge 214/2011)
6.11.8. Contributo di solidarietà (Legge 147/2013)
7. Modalità di applicazione della perequazione delle pensioni per l'anno 2015 nelle gestioni pubbliche
7.1. Limiti di reddito ai fini della liquidazione della pensione agli orfani maggiorenni inabili di dipendenti o pensionati pubblici avente decorrenza dal 17 agosto 1995
7.2. Adeguamento degli assegni accessori annessi alle pensioni privilegiate ordinarie di prima categoria delle gestioni ex Inpdap, ferrovie e poste
7.3. Adempimenti fiscali
8. Pensioni delle gestioni di spettacolo e sport
8.1. Detrazioni per le famiglie numerose
8.2. Conguagli da rinnovo
8.3. Contributo di solidarietà (Legge 147/2013)
9 Trattamenti di famiglia
10 Imposizione fiscale e detrazioni di imposta
11 Periodicità di pagamento delle pensioni
12 Canone Rai
13 Comunicazioni
13.1. Titolari di pensioni e prestazioni
13.2. Obbligo di comunicazione da parte dei titolari di pensioni e prestazioni
13.3. Enti e casse professionali

L'articolo continua dopo la pubblicità

Per scoprire le ultime novità sulle pensioni ti consigliamo la lettura del nostro Speciale: Tutte le novità sulla riforma delle pensioni!


Per restare sempre aggiornato invece visita il Dossier che riunisce tutte le notizie sulla Riforma delle Pensioni!
 
Tutti i documenti originali di normativa, prassi e giurisprudenza indispensabili  per il consulente del lavoro   nell'ABBONAMENTO ALLA CIRCOLARE SETTIMANALE DEL LAVORO a cura di R. Staiano IN PROMOZIONE!


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Claudio Claudio - 20/01/2015
Conguaglio pensione da rinnovo. Nei medi di gennaio e febbraio ho trovato una trattenuta sulla pensione per quanto in premessa. Se non ho errato l'importo è esattamente la differenza fra il lordo provvisorio 2014 e il lordo definitivo 2014. Non dovrebbe essere la differenza fra netto provvisorio e netto definitivo? Chi e come rimborsa l'Irpef e le addizionali pagati in più nel 2014?
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Detrazioni fiscali su immobili (Excel)
In PROMOZIONE a 79,90 € + IVA invece di 99,00 € + IVA fino al 2060-12-31
Calcolo IRES e IRAP 2021 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,90 € + IVA fino al 2021-05-31
Pacchetto Dichiarativi 2021
In PROMOZIONE a 219,90 € + IVA invece di 389,30 € + IVA fino al 2060-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE