HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

RICONTEGGIO DEBITI CONTRIBUTI INPS: PROROGA DOMANDE ALL'11 DICEMBRE

Riconteggio debiti contributi INPS: proroga domande all'11 dicembre

INPS riapre i termini per il riconteggio dei contributi annullati dal "Saldo e stralcio" a salvaguardia della pensione. Le istruzioni e la correzione per gli agricoltori

Ascolta la versione audio dell'articolo

INPS riapre i termini per  il riconteggio dei contributi annullati   con il  "Saldo e stralcio"     previsto dall'art 223 del decreto legge 48 2023,  per gli iscritti alle gestioni INPS degli autonomi (professionisti artigiani commercianti  imprenditori agricoli ) per dare la possibilità di  ricostituire la posizione previdenziale che poteva risutlare danneggiata 

 Si ricorda che con la circolare 86 pubblicata il 10 ottobre 2023 INPS aveva chiarito  le modalità  di richiesta di riconteggio dei contributi cancellati automaticamente con la Rottamazione  dei debiti fino a 1000 euro , come previsto:

  • sia dall'articolo 1, comma 222, della legge 29 dicembre 2022, n. 197, che 
  •  dall’articolo 4 del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2018, n. 136.

Si prevedeva in particolare l'obbligo di domanda  all'INPS  entro il 10 novembre  e il versamento dei debiti  entro il 31 dicembre 2023.

AGGIORNAMENTO 29.11.2023 

Con il messaggio 4244   del 28 novembre l'istituto  fissa una nuova scadenza  per le domande c'è ancora tempo fino al 10 dicembre 2023. 

Non cambia invece il termine per il versamento dei contributi che erano stati "cancellati"

Le principali indicazioni  e i modelli nei paragrafi seguenti.

Domanda riconteggio  debiti INPS  annullati: modelli

Come anticipato i soggetti iscritti alle Gestioni   autonome INPS

  • degli artigiani e commercianti, 
  • dei lavoratori autonomi agricoli, e 
  • committenti e professionisti iscritti alla Gestione separata ,

 per i quali i debiti contributivi fino a mille euro sono stati annullati per effetto delle disposizioni di legge ,  per incrementare la propria  posizione assicurativa, possono chiedere il riconteggio dei debiti annullati 

Sono disponibili  in particolare  due modelli di richiesta per :

  1. il riconteggio dei debiti annullati ai sensi dell'articolo 4 del decreto-legge n. 119/2018, stralcio dei debiti di importo residuo, fino a mille euro, risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010 (Allegato n. 1);
  2. il riconteggio dei debiti annullati ai sensi dell’articolo 1, comma 222, della legge n. 197/2022, stralcio  dei debiti di importo residuo, fino a mille euro, risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2015 (Allegato n. 2).

Nella domanda l’interessato dovrà:

- indicare il numero della Cartella di pagamento/Avviso di Addebito oppure, in assenza di tale informazione, i periodi oggetto di annullamento per i quali è richiesto il riconteggio;

- selezionare la modalità di pagamento prescelta in unica soluzione o rateale; (ATTENZOINE necessario che le rate siano di pari importo e che il saldo dell’importo conteggiato a titolo di contributi e sanzioni civili  avvenga  entro e non oltre il 31 dicembre 2023.

- assumere l’impegno a effettuare, entro il 31 dicembre 2023, l’integrale versamento di quanto dovuto, 

- dichiarare ( SOLO per debiti annullati ai sensi della legge n. 197/2022) l’importo eventualmente versato dal 1° gennaio 2023 fino alla data di annullamento del 30 aprile 2023.

Al fine di garantire l’uniformità di trattamento delle domande la valutazione sarà effettuata con riguardo allo stato in cui i crediti oggetto di annullamento si trovavano 

  • alla data del 24 ottobre 2018, per lo stralcio di cui al decreto-legge n. 119/2018, e
  •  alla data del 30 aprile 2023, per lo stralcio di cui alla legge n. 197/2022.

Al  richiedente è richiesto di indicare  una delle motivazioni indicate nel modulo.  

Riconteggio debiti annullati: invio domanda

La domanda di riconteggio dei debiti annullati deve essere trasmessa entro il 10 novembre   11 DICEMBRE 2023 utilizzando i modelli allegati  attraverso i Cassetti Previdenziali 

Le strutture INPS  verificheranno le motivazioni  e prenderanno eventualmente contatti con i richiedenti per ulteriori informazioni, notificando poi   l'esito con l’indicazione, in caso di reiezione, della relativa motivazione.

La notifica avverrà in tempo utile a consentire il pagamento integrale degli importi dovuti a titolo di contributi e di sanzioni civili entro e non oltre il 31 dicembre 2023.

Riconteggio debiti agricoltura: istruzioni corrette

Con il messaggio del 17 ottobre 2023 INPS ha  rettificato  le istruzioni rivolte agli agricoltori specificando che  la domanda in questione dovrà essere inoltrata sempre per il tramite del “Cassetto previdenziale per agricoltori autonomi”, ma utilizzando la sezione “Comunicazione bidirezionale Invio comunicazione”, selezionando la voce “Riconteggio debiti stralciati Art 23bis”.

Nel caso di decesso del titolare dei crediti stralciati è confermata la modalità di invio delle domande via PEC all’indirizzo della Struttura INPS territorialmente competente da parte degli aventi diritto.


 

Ti puo interessare il nuovo tool di calcolo ISCRO 2024 per la verifica dei requisiti di accesso all'indennità di sostegno al reddito per i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata 

Su altri  temi specifici visita  la sezione  in continuo aggiornamento dedicata al Lavoro

In tema fiscale ti consigliamo:

e per il calcolo fatture e calcolo della convenienza ti potrebbero interessare i seguenti tool in excel:


Tag: LAVORO AUTONOMO LAVORO AUTONOMO LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

CONCORSI PUBBLICI 2023 · 04/03/2024 Concorso Magistratura tributaria: doppia prova scritta nel decreto PNRR

Procedura di concorso magistrati tributari, al massimo dentro il 2 maggio, dice il DL PNRR pubblicato in GU. Tutti i dettagli e una videolezione gratuita per iniziare lo studio

Concorso Magistratura tributaria: doppia prova scritta nel decreto PNRR

Procedura di concorso magistrati tributari, al massimo dentro il 2 maggio, dice il DL PNRR pubblicato in GU. Tutti i dettagli e una videolezione gratuita per iniziare lo studio

Assunzione badanti: nuovo sgravio per anziani non autosufficienti

Nel nuovo Decreto legge PNRR 19 2024 arriva una prima agevolazione per le famiglie con necessità di assistenza ad anziani non autosufficienti Vediamo limiti di età e di isee

CCNL alimentare industria:  firmato il rinnovo 2024

Le novità 2024 e il testo in pdf del contratto nazionale per l'industria agroalimentare . Rinnovo firmato stamattina con aumento TEM di 214 euro

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.